sequestro costruzioni abusive noci
sequestro costruzioni abusive noci
Cronaca

Noci, costruzioni abusive su area comunale. Scattano il sequestro e la denuncia

Le edificazioni si estendevano per diversi metri quadri ed erano avvenute senza alcuna autorizzazione

Edifici abusivi in corso di costruzione su un area comunale nell'agro di Noci. Scatta il maxi sequestri dei militari della Stazione Carabinieri Forestale di Noci. I forestali hanno posto i sigilli su nuove costruzioni prive di qualsivoglia titolo abilitativo, per una superficie complessiva di 955 mq e una volumetria totale di 3.200 mc in località Bonelli, a Noci. L'inosservanza della normativa per la costruzione in zone sismiche, ai sensi del vigente Testo Unico per l'Edilizia. Per le violazioni di cui agli artt. 44, 71, 72 e 95 DPR 380/2001, ha portato al deferimento all'Autorità Giudiziaria del proprietario degli immobili.

La realizzazioni abusiva riguardava un fabbricato composto da due corpi di fabbrica comunicanti tra loro, della superficie complessiva coperta di metri quadri 545,83 e della volumetria totale di metri cubi 2151,73. Inoltre, i Carabinieri hanno sequestrato un fabbricato della superficie di circa 60 metri quadri delimitato da muratura portante dell'altezza di 3 m, oltre a un fabbricato realizzato in attacco a costruzioni preesistenti con struttura portante metallica della superficie complessiva di 351,09 metri quadrati circa e volumetria di 1.052,60 metri cubi con destinazione di deposito.

L'intervento edilizio complessivo era stato realizzato in assenza del permesso di costruire, della necessaria valutazione d'incidenza (l'area di intervento ricade in zona S.I.C. e ZSC), del parere della Soprintendenza dei Beni culturali e dell'accertamento di compatibilità paesaggistica ai sensi del vigente PPTR.
  • carabinieri forestali
  • abusivismo edilizio
Altri contenuti a tema
Gioia del Colle, muretti a secco costruiti in un'area vincolata. Scatta il sequestro Gioia del Colle, muretti a secco costruiti in un'area vincolata. Scatta il sequestro L'operazione dei carabinieri forestali ha potato alla denuncia del proprietario del terreno
Altamura, 3mila quintali di granturco mal conservato. Maxi sequestro in un mangimificio Altamura, 3mila quintali di granturco mal conservato. Maxi sequestro in un mangimificio L'operazione dei carabinieri forestali. Il prodotto proveniva dall'Ucraina e presentava diverse muffe e alterazioni
Noci, immobile abusivo costruito in zona protetta. Denunciati in quattro Noci, immobile abusivo costruito in zona protetta. Denunciati in quattro La struttura in località Santa Maria del Soccorso era stata edificata a 100 metri da un bosco con permessi falsi
Uffici adibiti abusivamente ad appartamenti. Scattano le denunce in via Martiri d'Avola Uffici adibiti abusivamente ad appartamenti. Scattano le denunce in via Martiri d'Avola Gli agenti hanno controllato anche la regolarità degli occupanti sul territorio nazionale. Una donna è stata trasferita nel Cpr di Roma
Rutigliano, bruciava plastica in campagna. Denunciato Rutigliano, bruciava plastica in campagna. Denunciato L'uomo abbandonava e poi dava alle fiamme i teli per la coltivazione dell'uva
Gioia del Colle, lavori non autorizzati in un'area protetta. Scatta il sequestro Gioia del Colle, lavori non autorizzati in un'area protetta. Scatta il sequestro Posti i sigilli dei Carabinieri forstali a un terreno di 24mila metri quadri. Denunciato il responsabile
Altamura, scoperto un fabbricato abusivo. Denunciato il proprietario Altamura, scoperto un fabbricato abusivo. Denunciato il proprietario L'operazione dei Carabinieri fortestali nelle campagne della città federiciana
Altamura, costruiva senza autorizzazioni. Denunciata proprietaria del terreno Altamura, costruiva senza autorizzazioni. Denunciata proprietaria del terreno L'illecita edificazione era in corso in località Cecalupo. Intervengono i Carabinieri forestali
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.