Inceneritore
Inceneritore
Territorio

No all'inceneritore Newo, giovedì mattina manifestazione in via Capruzzi

Appuntamento presso il Consiglio Regionale, Borraccino (SI): «Tali strutture non risolvono il problema dei rifiuti e danneggiano la salute»

Il fronte del No all'inceneritore Newo è sempre più ampio, nonostante la Regione stia continuando per la sua strada. E dopo le diverse posizioni sempre negative espresse sia dal sindaco di Bari, Antonio Decaro, che da quello di Modugno, Nicola Magrone, giovedì mattina le diverse entità facenti parti del fronte del no si danno appuntamento al Consiglio Regionale in via Capruzzi per protestare proprio contro la costruzione dell'impianto, e contro il muro che la Regione sembra aver posto. Si unisce alla protesta anche il consigliere regionale di Sinistra Italiana/Liberi E Uguali, Mino Borraccino, che ha diffuso oggi una nota in merito.

«Alla mobilitazione delle associazioni ambientaliste di Bari, Bitetto, Modugno e Palo del Colle - dichiara Borraccino - che il 25 gennaio prossimo manifesteranno pacificamente sotto la sede del Consiglio Regionale, va l'adesione convinta mia personale e di Sinistra Italiana/Liberi e Uguali. La politica degli inceneritori, che ha caratterizzato la Destra pugliese e che abbiamo combattuto in passato, non può essere resuscitata dalle scelte di Emiliano. Questo sembra di capire, dopo l'autorizzazione della Regione Puglia all'impianto per il coinceneritore per rifiuti pericolosi e non, rilasciato alla società Newo nella zona industriale di Bari».

«Un provvedimento - sottolinea - assunto nonostante i pareri negativi dei Sindaci del territorio. Invece di incoraggiare la raccolta differenziata dei rifiuti, che dovrebbe caratterizzare il nuovo Piano regionale, si procede per la strada più facile, quella degli inceneritori, trascurando gli effetti dannosi per la salute che essi producono e non tenendo conto delle perplessità chiaramente espresse dall'ARPA».

«E' una strada senza prospettive - conclude Borraccino - senza consenso e senza buon senso. Raccoglieremo, quindi, le ragioni dei territori interessati e chiederemo al Governo regionale di rivedere queste scelte dannose per le comunità interessate e per la Puglia».
  • ambiente
  • Amiu
Altri contenuti a tema
Bari, immobile invaso dalle blatte in viale Japigia Bari, immobile invaso dalle blatte in viale Japigia Interviene Amiu che chiarisce: "La disinfestazione però spetta ai condomini"
Bari, a fuoco sei cassonetti nel deposito Amiu di San Pio Bari, a fuoco sei cassonetti nel deposito Amiu di San Pio Il fatto nella notte fra domenica e lunedì scorsi. L'azienda ha sporto denuncia
Bari, pubblicato il calendario degli interventi di deblattizzazione in città Bari, pubblicato il calendario degli interventi di deblattizzazione in città Il documento stabilisce le competenze di Acquedotto pugliese e di Amiu anche per la lotta a topi e zanzare
Incivili in azione in via Davanzati. Ferro da stiro finisce nella carta Incivili in azione in via Davanzati. Ferro da stiro finisce nella carta La segnalazione di Amiu Puglia: «Scarti di lavorazioni edili smaltite nel contenitore della plastica»
Tutti i rifiuti finiscono nell'indifferenziato? Amiu: «Sono contaminati, basta fare attenzione» Tutti i rifiuti finiscono nell'indifferenziato? Amiu: «Sono contaminati, basta fare attenzione» Scatta la polemica dopo le foto a Pane e Pomodoro. L'azienda di raccolta spiega: «Cosa che capita spesso, è un problema»
Nuovi alberi a Bari, negli ultimi cinque anni 15mila esemplari piantumati Nuovi alberi a Bari, negli ultimi cinque anni 15mila esemplari piantumati Pubblicato il primo bilancio cittadino. Superficie verde aumentata del dieci percento
Abbracciamo gli alberi, in piazza Umberto a Bari un flash mob a tutela delle piante Abbracciamo gli alberi, in piazza Umberto a Bari un flash mob a tutela delle piante L'evento rientra nel Festival Ambiente Puglia 2019, tutti i prossimi appuntamenti in programma
Un delfino morto al molo Sant'Antonio. Rimossa la carcassa Un delfino morto al molo Sant'Antonio. Rimossa la carcassa Operatori Amiu al lavoro da questa mattina all'alba dopo la segnalazione di alcuni cittadini
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.