Natale nel Municipio V mila euro per luminarie contributi straordinari a famiglie in difficolta e dispositivi per dad
Natale nel Municipio V mila euro per luminarie contributi straordinari a famiglie in difficolta e dispositivi per dad
Enti locali

Natale nel Municipio V, 79mila euro per le luminarie e l'acquisto di supporti per la Dad

Alberi di Natale e addobbi sono stati posizionati nei principali luoghi dei quartieri Santo Spirito, Palese, Catino, San Pio e Torricella

Il presidente del Municipio V Vincenzo Brandi rende noto che, facendo seguito all'impegno del Consiglio municipale, sono stati investiti 79mila euro per sostenere le famiglie in difficoltà del territorio e per illuminare le principali strade dei quartieri Palese, Santo Spirito, Catino, San Pio e Torricella in occasione delle festività natalizie. Parte dei fondi è costituita dagli emolumenti previsti per la partecipazione dei consiglieri alle commissioni municipali, sospese durante i mesi di lockdown.

Nel dettaglio, 17mila euro sono stati destinati all'allestimento delle luminarie nelle seguenti strade e spazi pubblici del Municipio V:
· Palese: corso Vittorio Emanule, via Diaz, via Tenente Ranieri, parte di via Vittorio Veneto, via Palasciano, via Antonelli, via Del Turco (zona 167) e via Macchie
· Santo Spirito: via Napoli, via Giannone, via De Maioribus, parte di Corso Garibaldi e tutto il Lungomare nella zona del porto
· Catino: viale Caravella
· San Pio: piazzetta Eleonora
· Torricella: giardino Francesco d'Itollo.

Inoltre, tre alberi di Natale elettrici di 5 metri l'uno sono stati installati in piazza del Municipio a Palese, nel giardino Francesco d'Itollo a Torricella e in piazzetta Eleonora a San Pio, mentre un cappello di Babbo Natale alto 6 metri illumina piazza San Francesco a Santo Spirito.

Per sostenere i nuclei familiari in condizioni di difficoltà economica, 45mila euro sono stati invece impegnati per l'erogazione di contributi straordinari, la cui attribuzione avverrà su domanda individuale, ad esito di una breve istruttoria da parte del Segretariato sociale e degli assistenti sociali del Municipio V, attraverso la rete realizzata con le cinque Caritas parrocchiali del territorio sin dalle prime fasi del lockdown.

La scelta di destinare queste risorse per chi versa in situazioni precarie è stata anche supportata dalla distribuzione dei buoni spesa a cura dell'amministrazione comunale. La domanda per il contributo straordinario avviene attraverso un colloquio con il Segretariato sociale, i cui uffici sono aperti presso la sede del Municipio in piazza Bellini.

Infine, 17mila euro sono stati riservati all'acquisto di materiale informatico (computer portatili e apparecchi per la connessione internet) che sarà distribuito grazie alla collaborazione dei circoli scolastici presenti sul territorio, che conoscono i bisogni delle famiglie in difficoltà con la didattica a distanza per l'assenza di adeguati supporti informatici o per la presenza di più figli, che hanno la necessità di seguire le lezioni contemporaneamente. Le procedure d'acquisto sono in corso.

«Stiamo tutti attraversando un periodo estremamente complicato nel quale l'amministrazione del Municipio, in sinergia con l'amministrazione comunale, ha ritenuto da un lato di non far mancare ai cittadini del territorio il calore che possono infondere le luminarie natalizie e la presenza degli alberi di Natale, dall'altro di offrire un aiuto concreto alle persone fragili per affrontare un periodo di forte impatto sull'economia familiare, in particolare sulla gestione finanziaria del quotidiano - dichiara Brandi. Se con i buoni spesa si avrà la possibilità di acquistare viveri e beni di prima necessità, con queste ulteriori risorse potremo garantire un contributo straordinario necessario per far fronte ad altre spese primarie, quali il pagamento delle bollette, dell'affitto, del mutuo o magari qualche regalino per i propri figli. Allo stesso tempo abbiamo ritenuto fondamentale supportare l'istruzione dei nostri ragazzi più vulnerabili aiutandoli con l'acquisto di supporti informatici indispensabili per la didattica a distanza. Voglio ringraziare i consiglieri municipali, che attraverso il lavoro svolto nelle commissioni, hanno dato vita alle misure adottate, e la struttura amministrativa e dei Servizi sociali del Municipio che, nonostante mille difficoltà, sta lavorando con abnegazione per consentire a tutti di affrontare questo momento nel miglior modo possibile».
  • Vincenzo Brandi
  • Municipio V
  • Natale
Altri contenuti a tema
Unicef porta anche a Bari il "regalo sospeso", appuntamento al 6 gennaio Unicef porta anche a Bari il "regalo sospeso", appuntamento al 6 gennaio I giovani volontari del gruppo Younicef con il sostegno di operatori del Servizio Civile consegneranno i kit ottenuti con la campagna nazionale
Abbuffate durante le feste di Natale in Puglia, messi su in media 3 kg Abbuffate durante le feste di Natale in Puglia, messi su in media 3 kg Consumate circa 25mila chilocalorie, e spesi circa 120 milioni di euro per cibi e bevande
Cenoni di Natale, il 78% dei pugliesi si trova in tavola gli avanzi. Ecco come riciclarli Cenoni di Natale, il 78% dei pugliesi si trova in tavola gli avanzi. Ecco come riciclarli Moltissimi optano per la “trasformazione” di quanto resta in nuovi piatti, con la cosiddetta cucina del giorno dopo
Gli auguri di Natale dell'arcivescovo di Bari-Bitonto Cacucci: «Desideri siano salute e solidarietà» Gli auguri di Natale dell'arcivescovo di Bari-Bitonto Cacucci: «Desideri siano salute e solidarietà» Ultimo messaggio prima di lasciare l'incarico pastorale a monsignor Giuseppe Satriano: «Manifestare e curare l'amore»
Bari, la vigilia si festeggia coi botti in barba all'ordinanza Bari, la vigilia si festeggia coi botti in barba all'ordinanza In tutti i quartieri della città fin dal pomeriggio si sono sentire esplosioni, culminate alla mezzanotte in spettacoli pirotecnici
Bari orfana della sua tradizione, il centro è vuoto per la vigilia di Natale Bari orfana della sua tradizione, il centro è vuoto per la vigilia di Natale Da via Sparano al lungomare: l'emergenza Covid toglie alla città il classico appuntamento con l'aperitivo
Natale in epoca Covid, il presepe vivente sarà virtuale Natale in epoca Covid, il presepe vivente sarà virtuale L'associazione «Da Betlemme a Gerusalemme» di Alberobello manderà un video sulla pagina Facebook e sul sito
Dolci fai da te per Natale in Puglia, ecco quali Dolci fai da te per Natale in Puglia, ecco quali Vi raccontiamo come nelle diverse zone le famiglie si sono organizzate per preparare i tradizionali piatti
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.