Sparatoria al San Paolo
Sparatoria al San Paolo
Cronaca

Maltrattava la moglie, in manette 36enne. Era stato ferito dal cognato

L'uomo, denunciato dalla consorte, era rimasto vittima di una sparatoria al San Paolo

Maltrattava la moglie e per questo era stato raggiunto da diversi colpi di pistola esplosi dal cognato, il fratello della vittima degli abusi domestici. Le manette della polizia si sono serrate ai polsi di Antonio Marzocca, 36enne, ritenuto responsabile di maltrattamenti e di lesioni personali aggravate nei confronti della moglie.

La donna ha denunciato di aver subìto nel corso degli anni continue violenze e maltrattamenti da parte del coniuge, che in alcuni casi hanno lasciato cicatrici indelebili; in alcune occasioni Marzocca aveva addirittura manifestato il suo comportamento violento anche in presenza del figlio minore, strappando le foto del matrimonio, distruggendo suppellettili di casa e tagliando la fede nuziale con una tenaglia.

Le attività investigative condotte dalla sezione specializzata della locale Squadra Mobile, supportate da numerose escussioni testimoniali, hanno consentito di raccogliere gravi elementi di responsabilità nei confronti di Marzocca, che hanno determinato la locale Procura della Repubblica a richiedere il provvedimento cautelare in parola.

La decisione di denunciare le gravi e continue violenze subite nel corso degli anni è avvenuta in seguito al tentato omicidio nei confronti dell'arrestato ad opera del fratello della donna, che, dopo l'ennesima violenza nei confronti della sorella, la mattina del 25 settembre scorso, aveva esploso alcuni colpi d'arma da fuoco all'indirizzo 36enne, colpendolo gravemente al fianco. Nella circostanza la Squadra Mobile arrestò, in flagranza di reato, Biagio Piscotti, di anni 31, responsabile del tentato omicidio e di detenzione illegale di arma clandestina.
  • Polizia di Stato
  • Violenza
  • squadra mobile
  • violenza di genere
Altri contenuti a tema
Abusi su bimbi autistici a Noicattaro, le educatrici: «Solo tecniche di contenimento» Abusi su bimbi autistici a Noicattaro, le educatrici: «Solo tecniche di contenimento» In tre hanno risposto alle domande del Pm, la quarta è rimasta in silenzio
Bimbi autistici maltrattati, Conca (M5S): «Inderogabile l'utilizzo della tecnologia» Bimbi autistici maltrattati, Conca (M5S): «Inderogabile l'utilizzo della tecnologia» Il consigliere regionale ritiene necessario che le telecamere vengano usate come deterrente
Droga e armi in manette pregiudicato 22enne Droga e armi in manette pregiudicato 22enne In casa, al quartiere Libertà aveva due pistole con matricola abrasa e un giubbotto antiproiettile
Abusi su bimbi autistici a Noicattaro, il ministro Grillo: «Emiliano valuti chiusura dell'istituto» Abusi su bimbi autistici a Noicattaro, il ministro Grillo: «Emiliano valuti chiusura dell'istituto» L'esponente del governo gialloverde: «Lo Stato non può essere complice»
Bambini autistici maltrattati, Ordine degli Psicologi Puglia: «Famiglie tradite» Bambini autistici maltrattati, Ordine degli Psicologi Puglia: «Famiglie tradite» Il presidente Antonio Di Gioia dice la sua su quanto accaduto a Noicattaro
Torre a Mare, inseguimento con la polizia, in auto aveva alcune dosi di eroina per lo spaccio Torre a Mare, inseguimento con la polizia, in auto aveva alcune dosi di eroina per lo spaccio L'uomo, originario del San Paolo, è stato trovato in possesso di 25 involucri contenenti la stessa sostanza ed è stato arrestato
1 Incendi di cassonetti nel centro di Bari, presa la responsabile: è una 36enne della provincia Incendi di cassonetti nel centro di Bari, presa la responsabile: è una 36enne della provincia La donna avrebbe agito da sola senza un apparente motivo eccezion fatta la mania di protagonismo
Maltrattamenti a ragazzi autistici, ai domiciliari 4 educatrici Maltrattamenti a ragazzi autistici, ai domiciliari 4 educatrici Gli episodi, circa 100 quelli accertati, avvenuti a Noicattaro nell'"Istituto Sant'Agostino"
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.