I lupi tra Noci e Putignano
I lupi tra Noci e Putignano
Territorio

Lupi in campagna, l'allarme Coldiretti

In dieci anni il loro numero è raddoppiato

"Nel giro di dieci anni i lupi sono raddoppiati mettendo a rischio non solo le produzioni agroalimentari e l'assetto idrogeologico del territorio, ma anche la vita stessa di agricoltori e automobilisti. in Puglia sono enormi i danni causati dalla fauna selvatica, con un danno pari ad oltre 11 milioni di euro". Lo afferma Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia parlandi del problema lupi.
Per Coldiretti occorre salvare le migliaia di pecore e capre sbranate, mucche sgozzate e agnelli uccisi in Puglia, dove la presenza del lupo si è moltiplicata negli ultimi anni con il ripetersi di stragi negli allevamenti. Il riferimento è alle considerazioni del vicepremier Matteo Salvini e del Ministro dell'Ambiente Sergio Costa, nel sottolineare la necessità di misure di contenimento per non lasciar morire i pascoli e costringere alla fuga migliaia di famiglie che da generazioni popolano le montagne ma anche i tanti giovani che faticosamente sono tornati per ripristinare la biodiversità perduta con il recupero delle storiche razze italiane. Serve responsabilità nella difesa degli allevamenti, dei pastori e allevatori che con coraggio continuano a presidiare le montagne e a garantire la bellezza del paesaggio. Senza i pascoli – conclude la Coldiretti – le montagne muoiono, l'ambiente si degrada e frane e alluvioni minacciano le città.
I lupi vivono e si riproducono principalmente nelle aree naturali protette e in zone boschive – conclude Coldiretti Puglia – ma inevitabilmente sconfinano e fanno razzia nelle aziende agricole e si riversano sulle strade limitrofe ed in prossimità dei centri abitati.
  • coldiretti puglia
Altri contenuti a tema
Rifiuti abbandonati nelle campagne, Coldiretti Puglia: «Il 28 percento dei reati è ambientale» Rifiuti abbandonati nelle campagne, Coldiretti Puglia: «Il 28 percento dei reati è ambientale» Sono 155 le discariche abusive nella nostra regione. Il presidente Muralia: «Non solo i criminali ma anche i cittadini comuni sversano illegalmente»
Crisi dei consumi, Coldiretti: «Puglia regione in cui si mangia meno pesce» Crisi dei consumi, Coldiretti: «Puglia regione in cui si mangia meno pesce» Presentato il rapporto durante l'evento di Campagna amica a Brindisi: «Crollano acquisti del pesce bianco, in crescita i molluschi»
Invasione di pappagalli a Bari e provincia, Coldiretti: «Colpa del clima tropicale» Invasione di pappagalli a Bari e provincia, Coldiretti: «Colpa del clima tropicale» L'associazione di categoria spiega: «In campagna trovano frutta e mandorle. Si sono adattati all'habitat pugliese»
Frutta, tre specie autoctone su quattro sono sparite dalle tavole della Puglia Frutta, tre specie autoctone su quattro sono sparite dalle tavole della Puglia Coldiretti: "Altri 623 tipi di vegetali rischiano l'estinzione e in soli dieci anni sono andati persi 8mila ettari di terra coltivata"
Stop alla canapa da parte della Cassazione, Coldiretti: "In Puglia tanti investimenti a rischio" Stop alla canapa da parte della Cassazione, Coldiretti: "In Puglia tanti investimenti a rischio" Eco-mattoni isolanti, olio antinfiammatorio, bioplastiche, fiori per tisane, pasta, taralli, cosmetici, vernici, per un settore che rischia una brusca frenata
Maltempo, crolla produzione miele in Puglia Maltempo, crolla produzione miele in Puglia Per Coldiretti aprile e maggio piovosi hanno "stressato" anche le api
Maltempo in Puglia, il 60% delle ciliegie andate in fumo a Bari Maltempo in Puglia, il 60% delle ciliegie andate in fumo a Bari I temporali e le grandinate di ieri hanno dato il colpo di grazia ad un settore già in crisi a causa della pazza primavera
Frane e alluvioni, 230 i comuni pugliesi a rischio Frane e alluvioni, 230 i comuni pugliesi a rischio Coldiretti commenta i dati Ispra su clima e territorio
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.