Tenersi Lasciare oggi levento simbolo per la riapertura dei teatri
Tenersi Lasciare oggi levento simbolo per la riapertura dei teatri
Eventi e cultura

Il Piccinni riapre per l'evento social del Comune di Bari. Pierucci: «A settembre si riparte»

Il politeama interessato dai lavori di sistemazione: nuovo impianto di climatizzazione e via alcune file di platea. Lo spettacolo in diretta Facebook dalle 20:30

Si terrà questo pomeriggio, all'interno del teatro comunale Niccolò Piccinni, "Tenersi Lasciare", l'appuntamento organizzato dall'assessorato alle Culture del Comune di Bari in collaborazione con il Teatro pubblico pugliese per celebrare oggi, 15 giugno, una nuova partenza dopo il lockdown dovuto all'emergenza Covid-19. Si tratta della prima riapertura ufficiale del politeama comunale dopo l'emergenza sanitaria; una prova generale per il nuovo inizio a settembre con la stagione comunale di prosa.

"Tenersi Lasciare" sarà disponibile alle ore 20.30 sulla pagina FB del Comune di Bari, in crossposting @Teatro Pubblico Pugliese.

A curare il concept e la regia dell'evento il regista Francesco Carofiglio. Per l'occasione sul palcoscenico del Piccinni, nel quale sono in corso i lavori per gli adeguamenti previsti all'attuale normativa post emergenza, saliranno i lavoratori 'invisibili' dello spettacolo, quelli che normalmente non vanno in scena e non prendono applausi ma senza i quali il teatro non esisterebbe: tecnici, impiegati, maschere e spettatori.

A loro sarà affidata la lettura di alcuni brani - tratti da opere teatrali ma non solo - scelti in virtù dei temi affrontati, che costituiranno lo spunto per una serie di riflessioni tra storia e attualità affidate al dialogo tra l'assessora Ines Pierucci e le giornaliste Ileana Sapone (ufficio stampa TPP) e Maddalena Tulanti (consiglio d'amministrazione TPP).

«Senza gli spettatori il teatro non esiste - dichiara Ines Pierucci -, ne siamo perfettamente consapevoli. Ma oggi abbiamo voluto aprire simbolicamente il teatro Piccinni, sebbene senza pubblico, per confermare la nostra attenzione e il nostro impegno nei confronti di tutti i lavoratori dello spettacolo dal vivo, pesantemente colpiti dalla crisi legata all'emergenza sanitaria. Per quanto riguarda il Piccinni, intanto, stiamo lavorando affinché si possa tornare a viverlo in sicurezza, e per questo stiamo adeguando i sistemi di climatizzazione, rimuovendo alcune file della platea e riorganizzando le sedute nei palchi per ospitare i 200 spettatori previsti in base alle attuali normative. A settembre si riprenderà, nel rispetto di tutte le prescrizioni previste, con l'avvio della stagione comunale di prosa 2020/21, legata al teatro di narrazione e a monologhi ispirati al presente - come quelli di Alessandro Bergonzoni, Isabella Ragonese e Marco Paolini -. Gli spettacoli della stagione 2019/20, invece, contiamo di recuperarli, a capienza piena del teatro, nel corso del 2021 insieme ad alcuni titoli della nuova stagione».

«Le prospettive legate al futuro del Piccinni - prosegue Pierucci - sono legate alla professionalizzazione delle figure che ruotano attorno al mondo della cultura, che proprio in questo teatro possono trovare una casa in cui crescere. Allo stesso tempo pensiamo sia arrivato il tempo di valorizzare il patrimonio musicale di Niccolò Piccinni con un festival dedicato al compositore barese da tenersi all'interno del teatro. L'emergenza sanitaria, tra le altre cose, ci ha ricordato il valore, inestimabile, dell'incontro e della relazione con l'altro, ed è per questo che al massimo entro 10 giorni, pubblicheremo un bando da 200mila euro rivolto agli operatori culturali per sostenere iniziative da realizzarsi tra luglio e settembre negli spazi aperti della città. Un ritorno all'origine del teatro con arene, giardini e parchi a fare da palcoscenici dell'estate. Stiamo lavorando anche ad una seconda misura che consentirà agli operatori di programmare gli ultimi mesi del 2020 e l'intero 2021 e ad un'ulteriore misura rivolta alle imprese culturali. Abbiamo da recuperare i mesi in cui siamo stati costretti a fermarci, e intendiamo farlo mettendo a frutto le riflessioni e le interlocuzioni condivise con tutti i soggetti del settore, locali e nazionali. Ringrazio Francesco Carofiglio e gli amici del TPP per questo evento che mi auguro possa rappresentare un nuovo inizio per il nostro teatro».

Di seguito la scaletta degli interventi, affidati a Caterina Valente, Giulia Delli Santi, Francesco Ocelli, Dario Loprieno, Giorgia Delle Foglie e Manuela Vista:

· Prima lettura
Alba Decespedes gennaio 1944 - Comitati di Liberazione
· Seconda lettura
Luigi Pirandello - I sei personaggi in cerca d'autore - didascalia
· Terza Lettura
George Perec - Specie di spazi
· Quarta lettura
Karl Valentin - Lettera d'amore
· Quinta lettura
Anton Čechov - Il Gabbiano - monologo di Nina.
Tenersi Lasciare oggi levento simbolo per la riapertura dei teatriTenersi Lasciare oggi levento simbolo per la riapertura dei teatriTenersi Lasciare oggi levento simbolo per la riapertura dei teatriTenersi Lasciare oggi levento simbolo per la riapertura dei teatri
  • Teatro Piccinni
  • ines pierucci
Altri contenuti a tema
Nuovo Dpcm, gli assessori alla Cultura di 10 grandi città d'Italia: «Spettacolo garantisce sicurezza» Nuovo Dpcm, gli assessori alla Cultura di 10 grandi città d'Italia: «Spettacolo garantisce sicurezza» Anche Ines Pierucci fra i firmatari della nota di plauso inviata al Governo: «Teatri, auditorium, cinema rappresentano oggi un modello di efficacia»
Bari, dal 18 ottobre al 20 dicembre la nuova stagione del teatro Casa di Pulcinella Bari, dal 18 ottobre al 20 dicembre la nuova stagione del teatro Casa di Pulcinella Questa edizione sarà dedicata ai cento anni dalla nascita di Gianni Rodari con il cartellone "Abbracciami"
Gli assessori alla Cultura di 10 città d'Italia scrivono al Governo, Pierucci: «Il settore continui a lavorare» Gli assessori alla Cultura di 10 città d'Italia scrivono al Governo, Pierucci: «Il settore continui a lavorare» «Il comparto ha dimostrato attenzione e ha adottato ogni misura indicata per consentire lo svolgimento delle attività in sicurezza»
"Arene culturali", il Comune di Bari fa il bilancio: 20mila i cittadini coinvolti "Arene culturali", il Comune di Bari fa il bilancio: 20mila i cittadini coinvolti Concluso il cartellone di eventi gratuiti all'aperto. Pierucci: «Scommessa vinta grazie alla resilienza della città»
A Bari torna la "Festa del mare", musica e spettacoli fra Santo Spirito e Torre a Mare A Bari torna la "Festa del mare", musica e spettacoli fra Santo Spirito e Torre a Mare Nel programma della rassegna ci sono Bari in jazz, Premio Nino Rota, spettacoli, concerti, mostre e incontri letterari
A Bari torna Time Zones, dal 17 settembre al 31 ottobre il festival delle "musiche possibili" A Bari torna Time Zones, dal 17 settembre al 31 ottobre il festival delle "musiche possibili" La rassegna dedicata ai suoni non convenzionali compie trentacinque anni. Anche eventi ad Acquaviva delle Fonti nel programma
Arene culturali, il programma degli eventi gratuiti di questa settimana a Bari Arene culturali, il programma degli eventi gratuiti di questa settimana a Bari Musica, danza e teatro in tutti i quartieri della città previsti nel calendario fino al 20 settembre
Addio a Philippe Daverio, fu a Bari per inaugurare il Piccinni Addio a Philippe Daverio, fu a Bari per inaugurare il Piccinni Il famoso storico dell'arte si è spento all'età di 71anni. Nel 2019 intervenne anche all'evento per i cento anni di Aqp
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.