protesta ambulanti
protesta ambulanti
Scuola e Lavoro

Gli ambulanti protestano sotto la sede della Regione Puglia: «Troppi mercati ancora chiusi»

Gli addetti chiedono la soppressione delle tasse e il riconoscimento di "categoria disagiata". Borracino: «Per noi importante riprendere in sicurezza»

Elezioni Regionali 2020
Tornano a protestare i venditori ambulanti a Bari: questo pomeriggio la manifestazione - convocata da Casambulanti - sotto la sede della presidenza della Regione Puglia per chiedere la riapertura totale dei mercati e sostegno economico alla categoria.

I manifestanti chiedono «Chiarezza sui provvedimenti di ripartenza dei mercati, con la messa in mora di tutti quei comuni della Regione Puglia che dopo il 18 maggio non hanno ancora riattivato i mercati, che intenderebbero sdoppiarli, modificarli, trasferirli nelle periferie, violando la legge regionale, che stanno modificando a proprio piacimento le aree mercatali con gravissimi danni irreparabili».

Da Casambulanti, inoltre, chiedono il riconoscimento dello status di "categoria disagiata", la soppressione di Tosap e Cosap per gli anni 2020/2021, indennizzo economico, almeno fino a settembre, a favore degli ambulanti, e rogazione di liquidità immediata attraverso un contributo in conto capitale (a fondo perduto), bonus per riqualificazione di attrezzature e parco veicoli. La richiesta alla Regione Puglia prevede, inoltre, la semplificazione del sistema fiscale e tributario per la categoria degli ambulanti e rinnovo automatico delle concessioni in scadenza, e atti di indirizzo semplificati per la ripartenza immediata dei mercati in tutta la regione.
protesta ambulantiprotesta ambulantiprotesta ambulantiprotesta ambulanti
I responsabili della manifestazione hanno dichiarato: «Questa è la manifestazione degli autonomi di Puglia e questa unitarietà diventa il nuovo simbolo del riscatto di una categoria tenuta sempre ai margini, umiliata ma che rappresenta il valore storico, culturale, sociale ed economico del nostro Paese. Crediamo siano già questi degli ottimi motivi per difendere fino in fondo i diritti violati».

Una delegazione è stata ricevuta nella sede regionale dall'assessore allo Sviluppo economico Cosimo Borracino, dal consigliere del presidente Emiliano, Domenico De Santis, e al presidente di Anci Puglia, Domenico Vitto. «Come Governo regionale abbiamo espresso la nostra piena comprensione per le criticità rappresentate da un settore molto rilevante per la nostra economia e molto diffuso sul territorio, che vede la presenza di oltre 15.300 ambulanti in tutta la Puglia», dice Borracino.

«Abbiamo anche evidenziato - continua l'assessore - come proprio per questo, non appena le norme nazionali lo hanno consentito, il presidente Michele Emiliano ha sottoscritto, a seguito di una approfondita fase di ascolto e di condivisione con le organizzazioni di categoria, l'ordinanza che ha consentito già dal 18 maggio scorso la riapertura, da parte dei Comuni, dei mercati su area pubblica. La Regione Puglia, quindi, ha subito messo i sindaci (cui compete la responsabilità della riapertura dei mercati su area pubblica) nelle condizioni di riaprire, dimostrando che per il Governo regionale è importante che anche queste attività possano riprendere in piena sicurezza per tutti, consumatori e operatori».

«Per superare le difficoltà che in alcune realtà locali si stanno verificando, è importante il contributo che può fornire l'Anci Puglia, con il suo presidente, Domenico Vitto, che si è impegnato a discutere coi sindaci che ancora non hanno fatto riaprire i mercati per consentire in tutta la regione, ferme restando le prerogative delle singole amministrazioni locali, la piena ripartenza in ogni Comune che è l'obiettivo che intende raggiungere il Governo regionale. Il presidente dell'Anci, Vitto, quindi invierà una lettera a tutti i 256 Comuni pugliesi per sollecitare l'apertura dei mercati. Sensibiliremo altresì i Prefetti. Come Assessorato convocherò a breve una riunione in videoconferenza con per superare alcune perplessità sull' Ordinanza del presidente Emiliano, affinchè si possa procedere alla riapertura dei mercati. Ho preso atto del documento consegnatoci per la crisi del settore e mi sono impegnato, dopo il superamento della fase contingente dell'apertura dei mercati, a convocare un Tavolo di crisi sul settore. L'incontro di oggi ci ha consentito di toccare con mano il grande malessere che sta vivendo questo settore e ci attiveremo subito col Presidente Michele Emiliano per fornire le risposte che i commercianti ambulanti pugliesi si attendono», conclude Borracino.
  • Regione Puglia
  • Mercato
  • anci
  • Mino Borracino
  • ambulanti
  • CasAmbulanti
  • Mercati
Altri contenuti a tema
Altra giornata "Covid free" per la Puglia, i ricoverati scendono a 18 Altra giornata "Covid free" per la Puglia, i ricoverati scendono a 18 Sono 727 i tamponi eseguiti. Il numero dei positivi è di 93, i guariti salgono a 3.898
Reddito di dignità della Regione Puglia, circa 2mila persone già beneficiarie Reddito di dignità della Regione Puglia, circa 2mila persone già beneficiarie Il report settimanale sui pagamenti a enti pubblici e privati fissa il contatore a 123 milioni di euro
Tornano i vip in Puglia, Gianni Morandi fa tappa ad Altamura Tornano i vip in Puglia, Gianni Morandi fa tappa ad Altamura Nella fase 3 post emergenza Coronavirus i personaggi famosi riprendono a passare le vacanze nella nostra regione
Microprestito della Regione Puglia, oltre 9mila domande. Nel Barese 550 aziende ammesse Microprestito della Regione Puglia, oltre 9mila domande. Nel Barese 550 aziende ammesse Per la misura del Titolo II capo 3 e capo 6 circolante presentate 205 istanze per complessivi 140 milioni di euro
Coronavirus, altri tre casi in Puglia. Uno in provincia di Bari Coronavirus, altri tre casi in Puglia. Uno in provincia di Bari Sono 1820 i tamponi eseguiti. Non si registrano decessi, i guariti sono 3.800 e 111 i pazienti ancora positivi
Mercati settimanali a Bari, ritorna l'apertura serale Mercati settimanali a Bari, ritorna l'apertura serale L'iniziativa avrà luogo dal 13 al 17 luglio e dal 3 al 7 agosto, unica eccezione il mercato del sabato a Poggiofranco
Anno scolastico 2020/2021, ecco il calendario della Regione Puglia Anno scolastico 2020/2021, ecco il calendario della Regione Puglia Si comincia il 24 settembre e si finisce l'11 giugno, tutti i ponti e le festività. Le scuole possono modificarlo in base alle loro esigenze
Covid-19, altro giorno senza casi e decessi in Puglia. I positivi scendono a 109 Covid-19, altro giorno senza casi e decessi in Puglia. I positivi scendono a 109 Effettuati 2.049 tamponi, il numero dei guariti è di 3.876. I ricoverati in ospedale restano 24
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.