Sequestro discarica Ceglie del Campo
Sequestro discarica Ceglie del Campo
Territorio

Discarica abusiva a Ceglie, il Comune di Bari parte civile al processo

L'area di 700 mq veniva utilizzata come deposito per rifiuti speciali, Petruzzelli: segnale a tutti quelli che pensano che le campagne della città siano terra di nessuno

Il Comune di Bari si è costituito parte civile nell'udienza dello scorso 7 gennaio che vede imputati due soggetti che realizzavano e gestivano una discarica non autorizzata a Ceglie del Campo.

L'area in questione, che si sviluppa su un'estensione di circa 700 mq, seppur recintata, veniva utilizzata sistematicamente come sito per il deposito e lo smaltimento di significative quantità di rifiuti speciali non pericolosi come vecchi pneumatici, elettrodomestici fuori uso, schede informatiche, materiali provenienti da attività di demolizione e costruzione, ferrosi, in plastica e in legno, parti di carrozzeria di veicoli -, con modalità non conformi alla legge dei rifiuti, causando non solo una situazione di degrado dei luoghi ma anche il presupposto per attività illecite di smaltimento dei rifiuti attraverso l'accensione di roghi. L'amministrazione comunale ha potuto costituirsi in seguito all'attività di indagine condotta dalla polizia locale che ha individuato il sito e avviato i procedimenti sanzionatori nei confronti dei soggetti colti sul fatto intenti nelle azioni illecite che si configurano come reato ambientale.

«I responsabili di queste azioni spregevoli devono risarcire il Comune e il territorio per quello che hanno fatto, che è non procura solo un danno ambientale, ma che mette a repentaglio la salute di centinaia di persone che vivono nei quartieri periferici dove esistono ancora vaste porzioni di territorio non urbanizzato - spiega l'assessore all'Ambiente Pietro Petruzzelli -. Ma non sono i soldi ad interessarci: con la costituzione di parte civile volgiamo mandare un segnale a tutti quelli che pensano che le campagne della città di Bari siano terra di nessuno e ai residenti, a cui vogliamo ribadire il nostro impegno nella lotta all'abbandono selvaggio dei rifiuti e ai reati connessi a questa pratica. Porteremo all'interno di un'aula del tribunale la voce di tutti quei cittadini che sono costretti a respirare fumi o a stare chiusi in casa con le finestre sbarrate. Speriamo che questa vicenda serva anche da deterrente per chi continua a bruciare rifiuti nella campagne della città, perché noi non intendiamo mollare la presa, anzi, siamo convinti di dover andare fino in fondo. A breve, in giunta, arriverà anche la delibera con cui proroghiamo la sperimentazione dei controlli sul territorio affidati alle associazioni locali che coaudiuvano le attività della Polizia locale, e che ringraziamo per l'impegno a tutela dell'ambiente e della salute pubblica».
  • Rifiuti
  • Comune di Bari
Altri contenuti a tema
1 Comune di Bari, al via le richieste per i buoni spesa. Ecco come Comune di Bari, al via le richieste per i buoni spesa. Ecco come Attivo sul sito istituzionale il form da compilare online per la verifica degli aventi diritto durante l'emergenza Covid-19
Emergenza Coronavirus, Comune di Bari attiva quattro nuove linee telefoniche Emergenza Coronavirus, Comune di Bari attiva quattro nuove linee telefoniche Serviranno ai cittadini in situazioni di fragilità per richiedere servizi assistenziali
Emergenza Coronavirus, una lavanderia di Bari dona 5mila euro al Comune Emergenza Coronavirus, una lavanderia di Bari dona 5mila euro al Comune I soldi saranno distribuiti ai bisognosi come buoni spesa da consumare nei supermercati del gruppo Megamark
Emergenza Coronavirus, prorogato al 31 maggio canone alloggi popolari di Bari Emergenza Coronavirus, prorogato al 31 maggio canone alloggi popolari di Bari Gli comunali dell'Epr stanno ultimando la redazione della graduatoria dei beneficiari del contributo alloggiativo
Coronavirus, un contest per gli studenti di Bari: «Raccontate la vostra quarantena» Coronavirus, un contest per gli studenti di Bari: «Raccontate la vostra quarantena» L'iniziativa #QuelliDiIeri è stata lanciata dal Comune di Bari. Romano: «Chiediamo a bimbi e ragazzi di dar sfogo alla fantasia»
Bari, prorogate fino al 2033 le concessioni demaniali marittime Bari, prorogate fino al 2033 le concessioni demaniali marittime La giunta ha incaricato gli uffici comunali. Palone: «Senza certezze sulla stagione estiva era necessario garantire continuità»
Manutenzione fogna bianca, dalla Regione arrivano 7 milioni per il Comune di Bari Manutenzione fogna bianca, dalla Regione arrivano 7 milioni per il Comune di Bari Sono tre i progetti che verranno finanziati. Galasso: «Pronti tutti i livelli di progettazione esecutiva»
Coronavirus, anche Bari si unisce al dolore per le vittime Coronavirus, anche Bari si unisce al dolore per le vittime Il sindaco Decaro e il prefetto Bellomo hanno osservato un minuto di silenzio all'esterno del Palazzo di città
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.