La cerimonia per la targa alla Manifattura Tabacchi
La cerimonia per la targa alla Manifattura Tabacchi
Scuola e Lavoro

"Così la Costituzione entrò in fabbrica", una targa a Bari per il 50° anniversario dello Statuto dei Lavoratori

La cerimonia alla Manifattura Tabacchi al quartiere Libertà, luogo simbolo del lavoro e in cui fino agli anni '70 sono stati impiegati migliaia di operai

Una targa per celebrare il 50° anniversario della nascita dello Statuto dei Lavoratori è stata apposta alla Manifattura Tabacchi al quartiere Libertà. Luogo simbolo che fino agli anni '70 è stato un opificio in cui sono state impiegate migliaia di operai, in particolare donne giovanissime che quotidianamente confezionavano sigari e sigarette.

Questa mattina la cerimonia in cui è stata scoperta la targa, presenti il vicesindaco Eugenio Di Sciascio, il segretario generale Cgil Bari Gigia Bucci, il segretario generale Cisl Bari Giuseppe Boccuzzi, il segretario generale Uil Puglia e Bari-Bat Franco Busto e il direttore del dipartimento Giurisprudenza di Uniba Roberto Voza.

«Stamattina abbiamo vissuto un anniversario importante in un luogo simbolo della città: la ex Manifattura Tabacchi nel quartiere libertà di Bari. Il 20 maggio di 50 anni fa veniva approvata la legge 300/1970, lo Statuto dei Lavoratori - sottolineano da CGIL Bari - La Costituzione varcava finalmente i cancelli e le porte dei luoghi di lavoro in tutta Italia. Questo concretamente ha significato per lavoratrici e lavoratori vedere riconosciuti i propri diritti e le proprie tutele, dopo anni di lotte sindacali che hanno cambiato il mondo del lavoro. Abbiamo apposto una targa che ricorda questo momento importante in un luogo storico dell'occupazione barese ma che ne diventerà presto la prospettiva: all'interno dell'Ex manifattura Tabacchi avrà sede Porta Futuro, un Job Centre con funzione di piattaforma di orientamento e incontro tra domanda e offerta di lavoro oltre che la sede del Cnr».
La targa
  • cgil bari
  • lavoro
Altri contenuti a tema
Cgil e Comune contro la violenza di genere, a Bari vecchia le panchine si tingono di rosso Cgil e Comune contro la violenza di genere, a Bari vecchia le panchine si tingono di rosso L'iniziativa in largo Chiurlia, nei pressi della sede dell'assessorato al Welfare. Sulle sedute anche i recapiti del centro antiviolenza
Giornata contro la violenza sulle donne, le panchine di Bari vecchia si tingono di rosso Giornata contro la violenza sulle donne, le panchine di Bari vecchia si tingono di rosso L'iniziativa organizzata da Cgil e Comune in piazza Chiurlia per mercoledì 25 novembre
Centri commerciali, l'appello di Filcams Cgil Bari: «Chiuderli tutti nei weekend» Centri commerciali, l'appello di Filcams Cgil Bari: «Chiuderli tutti nei weekend» Il segretario generale Miccoli: «Lavoratori ci informano che strutture come Ikea vogliono aprire. Chiediamo incontro a sindaco e prefetto»
Bari, la bella storia di Maurizio, ragazzo down assunto in piena pandemia Bari, la bella storia di Maurizio, ragazzo down assunto in piena pandemia Il 28enne ha firmato pocbhi giorni fa il contratto, grazie anche al supporto della sezione AIPD cittadina
Ikea Bari aumenta il numero di clienti nel negozio, Cgil proclama sciopero per il 1 novembre Ikea Bari aumenta il numero di clienti nel negozio, Cgil proclama sciopero per il 1 novembre Il sindacato denuncia e accusa: «Incomprensibile silenzio di Comune e Regione, il prefetto ci convochi al più presto»
Smart working, Bucci (Cgil Bari): «Va contrattualizzato, altrimenti è mezzo di sfruttamento» Smart working, Bucci (Cgil Bari): «Va contrattualizzato, altrimenti è mezzo di sfruttamento» La segretaria della Camera del lavoro provinciale: «Sappiamo che questa forma di occupazione sarà strutturale, ma va governata»
Scuola, Cgil Bari e Uil Puglia: «Immissioni in ruolo insufficienti, stabilizzare precari storici» Scuola, Cgil Bari e Uil Puglia: «Immissioni in ruolo insufficienti, stabilizzare precari storici» Le sigle sindacali: «Nostri docenti i meno pagati d'Europa. Tra poco inizierà il valzer dei supplenti e delle graduatorie sbagliate»
Il Disney store di Bari chiude il 3 ottobre, in via Sparano scioperano i lavoratori Il Disney store di Bari chiude il 3 ottobre, in via Sparano scioperano i lavoratori La Cgil tuona: «I vertici aziendali non si sono neanche preoccupati di aprire una trattativa con i sindacati»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.