presidio parco rossani
presidio parco rossani
Attualità

Contro omofobia e violenza, il presidio al parco Rossani: «Vogliamo sentirci liberi»

L'appello delle associazioni Lgbtqia+: «Chiediamo percorso di formazione per le forze dell'ordine»

La comunità Lgbtqia+ barese torna a scendere in piazza. Dopo il Bari pride 2022 del 2 luglio, che ha visto la partecipazione di 10mila persone, ieri pomeriggio le associazioni Lgbtqia+, universitarie, studentesche e i singoli cittadini si sono dati appuntamento al parco Rossani in presidio. Si tratta dello stesso luogo dive, 24 ore prima, era andata in scena la brutale aggressione ai danni di una coppia, un 19enne e una 23enne 'non binary' (che non si riconoscono nella identità di genere uomo-donna), con insulti ma anche con calci e colpi di pietre, fino al trasporto in ospedale.

«Quando usciamo di casa non vogliamo sentirci coraggiose ma vogliamo sentirci libere - ha detto Asia Iurlo, portavoce del Bari pride. Per questo oggi siamo qui a rivendicare che questo deve essere uno spazio sicuro, e per questo deve essere vissuto dalla cittadinanza senza paura e dalle associazioni del territorio».

Iurlo ha poi rilanciato un appello rivolto alle istituzioni: «Chiediamo all'amministrazione comunale - aggiunge Iurlo - di rafforzare quelle che sono le esperienze positive delle associazioni per riempire questi spazi sociali; chiediamo percorsi di formazione per le forze dell'ordine affinché siano in grado di accogliere appieno le denunce: chi subisce un'aggressione omolesbobitransfobica non può trovarsi nel momento in cui la riporta a subire ulteriori violenze perché la propria identità non viene riconosciuta, o perché non si hanno elementi per rapportarsi col linguaggio giusto a chi si dovrebbe difendere», le parole raccolte dall'agenzia Ansa.
  • Omofobia
  • Comunità LGBTQI
  • Parco Rossani
Altri contenuti a tema
"Tutto all'improvviso": inaugurata l'opera nel parco Rossani di Bari "Tutto all'improvviso": inaugurata l'opera nel parco Rossani di Bari La scultura di Carlo Nitri è dedicata a tutte le vittime del covid
Domenica l’inaugurazione della scultura dell’artista barese Carlo Nitri nel Parco Rossani Domenica l’inaugurazione della scultura dell’artista barese Carlo Nitri nel Parco Rossani L’opera, donata alla città di Bari, commemora tutte le persone che hanno perso la vita a causa della pandemia
Bari, 20 anni di Pride: oggi il talk “Generazioni a confronto” Bari, 20 anni di Pride: oggi il talk “Generazioni a confronto” Appuntamento nel pomeriggio a Palazzo di città con l'approfondimento a cura della comunità Lgbt
Vent'anni di Pride a Bari, inaugurata la mostra sulla manifestazione Lgbt del 2003 Vent'anni di Pride a Bari, inaugurata la mostra sulla manifestazione Lgbt del 2003 Un'esposizione curata dal Tavolo tecnico comunale, aperta tutti i giorni a Palazzo di città
Vent'anni di Pride, a Bari la mostra fotografica sulla prima manifestazione del 2003 Vent'anni di Pride, a Bari la mostra fotografica sulla prima manifestazione del 2003 L'esposizione a Palazzo di città, curata del tavolo tecnico e dell’ufficio Lgbtqi del Comune di Bari
Caserma Rossani, al via i lavori di parziale abbattimento del muro su corso Benedetto Croce Caserma Rossani, al via i lavori di parziale abbattimento del muro su corso Benedetto Croce Decaro: «Percorso ancora lungo, che in questi dieci anni abbiamo tracciato e che nel futuro spero torni libero»
"Le due Bari", stasera Gaia Gentile e Marea in concerto a parco Rossani "Le due Bari", stasera Gaia Gentile e Marea in concerto a parco Rossani Ingresso libero e gratuito fino a esaurimento posti. Non si accettano prenotazioni
Aggressione omofoba nel centro di Bari, colpi di pietra contro tre ragazzi Aggressione omofoba nel centro di Bari, colpi di pietra contro tre ragazzi La denuncia delle vittime affidata alle pagine del Bari pride: «Nessuno è intervenuto»
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.