Assessora Francesca Bottalico. <span>Foto Guerino Amoruso</span>
Assessora Francesca Bottalico. Foto Guerino Amoruso
Servizi sociali

Contrasto al disagio socio-psicologico, 20 scuole coinvolte nei progetti educativi del welfare cittadino

Oltre 500 ragazzi partecipanti. Bottalico: «Percorsi frutto di un dialogo costante con il mondo associativo e della scuola»

Nuovi percorsi formativi volti a contrastare il disagio socio-psicologico sono ai nastri di partenza e coinvolgeranno 20 scuole di Bari, con la partecipazione di oltre 500 fra bambini e ragazzi già nei primi tre mesi. Si è, infatti, tenuto ieri l'incontro preliminare fra l'assessore al Welfare Francesca Bottalico e i rappresentanti di scuole, provveditorato, privato sociale e associazioni.

I progetti, promossi dall'assessorato al Welfare, mirano a contrastare il disagio socio-psicologico degli adolescenti e a combattere fenomeni quali bullismo, cyberbullismo e violenza di genere, nonché ad attivare sportelli di ascolto e mediazione per genitori, ragazzi e insegnanti.

L'incontro ha consentito ai partecipanti di fare il punto della situazione a pochi giorni dall'avvio del nuovo anno scolastico, che vedrà coinvolte 20 tra scuole medie inferiori e superiori sull'intero territorio cittadino. Nei prossimi giorni saranno calendarizzati i programmi formativi concordati con i dirigenti e gli insegnanti al tavolo di lavoro.

I percorsi programmati toccheranno diversi temi quali l'educazione alle differenze di genere, il contrasto alle dipendenze da gioco e da sostanze, l'utilizzo responsabile dei sociale network, il sostegno alla genitorialità, l'educazione all'affettività e alla non violenza, la promozione della legalità, il disagio socio-psicologico adolescenziale e la prevenzione socio-sanitaria (disagi alimentari, diffusione malattie sessualmente trasmissibili).

Alla realizzazione dei progetti nelle scuole contribuiranno dieci realtà associative e di volontariato insieme al nuovo centro antiviolenza comunale, con l'impiego di operatori, educatori, psicologi, esperti di laboratorio: durante i primi tre mesi si prevede il coinvolgimento di oltre 500 bambini e ragazzi.

«I percorsi educativi e gli sportelli di ascolto sociale e psicologico attivati nelle scuole come pure all'interno dei presidi territoriali del welfare - commenta Francesca Bottalico - sono frutto di un dialogo costante con il mondo associativo e della scuola e testimoniano il nostro impegno per la prevenzione, l'emersione del disagio, la costruzione di legami di fiducia e cura finalizzati a prevenire il malessere crescente tra i nostri ragazzi, sempre più spesso privi di riferimenti stabili. Attraverso il contesto scolastico puntiamo a coinvolgere gli stessi nuclei familiari dei ragazzi, per cercare un punto di equilibrio nei rapporti, spesso critici, tra il mondo della scuola e le famiglie: a guidare i percorsi saranno dei professionisti in grado di utilizzare linguaggi e strategie educative che favoriscano il dialogo e l'espressione del sé, con l'obiettivo di favorire una presa in carico integrata dei minori in difficoltà, anche nel passaggio tra un ciclo scolastico e l'altro».

La prima fase dei progetti durerà fino al 30 novembre e sarà oggetto di un monitoraggio finalizzato a verificare eventuali ulteriori esigenze e rimodulare le proposte anche con il supporto dei presidi territoriali del welfare che quotidianamente offrono consulenza legale, psicologica ed educativa alle famiglie dei vari quartieri.

Le scuole interessate ad aderire ai percorsi promossi dall'assessorato al Welfare possono rivolgersi agli uffici della ripartizione Servizi alla Persona (tel. 080.5772503, mail segreteriawelfarebari@comune.bari.it) o contattare le singole realtà proponenti.
  • Francesca Bottalico
Altri contenuti a tema
Fa tappa a Bari il viaggio a piedi di Marco Togni per promuovere nuova consapevolezza sulla sclerosi multipla Fa tappa a Bari il viaggio a piedi di Marco Togni per promuovere nuova consapevolezza sulla sclerosi multipla L'itinerario è partito lo scorso 17 marzo da Genova. L'assessore Bottalico:«Testimonianza personale occasione per stringere legami»
Bari pride, dai balconi alla strada la città dice sì ai diritti e all'amore Bari pride, dai balconi alla strada la città dice sì ai diritti e all'amore Oltre 5mila le persone che ieri hanno manifestato per le strade del centro. In prima fila sindaco e giunta
Bari, contrasto alla povertà con i fondi del cinque per mille: pervenute 18 proposte Bari, contrasto alla povertà con i fondi del cinque per mille: pervenute 18 proposte Coperture finanziarie per oltre 48mila euro. Bottalico: «Particolarmente soddisfatti della partecipazione»
Volontariato in corsa, sul lungomare di Bari l'evento podistico fra sport e solidarietà Volontariato in corsa, sul lungomare di Bari l'evento podistico fra sport e solidarietà In mille per la prima edizione dell'iniziativa organizzata dal Csv San Nicola. La presidente Rosa Franco: «Esperimento riuscito»
Emergenza caldo, Bari città a rischio. Attivo il piano comunale Emergenza caldo, Bari città a rischio. Attivo il piano comunale Allerta del ministero della Salute per le giornate dell'11 e 12 giugno. Bottalico: «Anziani e persone fragili possono contare sulla nostra rete»
"Volontariato in corsa", a Bari la solidarietà incontra lo sport "Volontariato in corsa", a Bari la solidarietà incontra lo sport Appuntamento domenica 16 giugno in piazza Ferrarese con la manifestazione non competitiva organizzata dal Csv San Nicola
Dalla Casa delle Donne l'appello a Decaro: «Confermi la giunta "rosa"» Dalla Casa delle Donne l'appello a Decaro: «Confermi la giunta "rosa"» L'associazione lancia la petizione: «Bottalico, Palone, Romano e Tedesco meritano di completare il loro lavoro»
Comunali Bari 2019, i commenti del centrosinistra alla vittoria di Decaro Comunali Bari 2019, i commenti del centrosinistra alla vittoria di Decaro Le voci e le analisi del voto raccolte nella giornata di ieri nel comitato del rieletto primo cittadino
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.