Palazzo di città Bari
Palazzo di città Bari
Servizi sociali

Comune di Bari, l'appello ai cittadini: «Donate 5x100 a interventi contro disagio giovanile»

L'assessorato al Welfare chiede un aiuto anche per azioni di promozione della salute mentale

Come ogni anno l'assessorato comunale al Welfare promuove una campagna di sensibilizzazione rivolta a tutti i cittadini affinché nella loro dichiarazione dei redditi scelgano di destinare il 5x1000 al sostegno delle attività sociali svolte dal Comune, puntando in questo caso sulla promozione della salute mentale e sul contrasto al disagio adolescenziale e giovanile, un fenomeno acuitosi nei due anni di emergenza sanitaria.

I giovanissimi sono infatti tra i soggetti più colpiti dal regime di restrizioni che hanno accompagnato il diffondersi della pandemia, con il risultato di una sensibile riduzione del benessere psicologico, sociale ed emotivo, in alcuni casi addirittura compromesso dalla dimensione di isolamento e confinamento vissuta tra le mura domestiche, come stanno a dimostrare i numerosi episodi di autolesionismo e le crescenti richieste di aiuto psicologico tra gli adolescenti.

«Il nostro obiettivo - sottolinea l'assessore al Welfare Francesca Bottalico - è quello di utilizzare le risorse del 5x1000 che i baresi sceglieranno di affidarci per arginare le conseguenze drammatiche subite in particolare da chi vive già in una condizione di disagio, creando e potenziando interventi, progettualità ed esperienze di promozione sociale che vedano destinatari i ragazzi e le ragazze della nostra città. Come accaduto negli anni scorsi, i fondi serviranno a finanziare avvisi pubblici destinati alle realtà dell'associazionismo e del terzo settore già impegnate sul fronte della promozione benessere psicologico, con una speciale attenzione alle fasce giovanili della popolazione».

Si ricorda che la devoluzione del 5x1000 rappresenta un'opportunità in più per i cittadini (non è alternativa all'8x1000) che vogliano rafforzare le azioni di solidarietà contribuendo in prima persona al miglioramento della qualità dei servizi sociali erogati dall'amministrazione comunale.

Nella dichiarazione dei redditi i cittadini baresi potranno perciò scegliere di destinare il 5x1000 al Sostegno delle attività sociali svolte dal Comune di residenza semplicemente barrando la casella corrispondente.
  • Comune di Bari
  • Francesca Bottalico
  • Welfare
Altri contenuti a tema
Saccheggiata la Casa dei bambini/e, danni stimati da 10mila euro Saccheggiata la Casa dei bambini/e, danni stimati da 10mila euro Bottalico: «Persone senza scrupoli hanno voluto calpestare la dignità di queste famiglie»
Riflessi sul mare, oggi la prima veleggiata sociale del progetto dell’assessorato al Welfare   Riflessi sul mare, oggi la prima veleggiata sociale del progetto dell’assessorato al Welfare   Il progetto, coordinato dalla cooperativa sociale San Giovanni di Dio, è gratuito per i 250 partecipanti
Politica innovativa sulle droghe, il Comune di Bari se ne fa promotore Politica innovativa sulle droghe, il Comune di Bari se ne fa promotore Presentata nella capitale l'iniziativa con i comuni di Bologna, Milano, Napoli, Torino e la Città metropolitana di Roma
"La mia felicità su misura", al centro famiglie di Torre a Mare percorso di accompagnamento alle emozioni "La mia felicità su misura", al centro famiglie di Torre a Mare percorso di accompagnamento alle emozioni Il programma laboratoriale, finanziato dalla professoressa Luisa Torsi, sarà condotto dall'artista Roberta Guarna
Ondate di calore, ecco il piano operativo in favore di anziani e persone fragili Ondate di calore, ecco il piano operativo in favore di anziani e persone fragili Bottalico: «Definito un programma aggiuntivo rispetto agli interventi quotidiani»
“Estate Leggerà 2022”, dal 21 giugno al 4 settembre la kermesse contro la povertà educativa “Estate Leggerà 2022”, dal 21 giugno al 4 settembre la kermesse contro la povertà educativa In totale saranno 245 le attività e iniziative proposte nei mesi estivi e rivolte ai ragazzi e alle loro famiglie
Inserimento abitativo e presa in carico dei richiedenti asilo, il Comune di Bari si candida al bando Anci Inserimento abitativo e presa in carico dei richiedenti asilo, il Comune di Bari si candida al bando Anci L'avviso è finanziato con i fondi dell'8x1000. Bottalico: «Necessario che le realtà del terzo settore intraprendano percorso condiviso»
Giornata mondiale del rifugiato, a Bari intitolato un giardino al piccolo Aylan Kurdi Giornata mondiale del rifugiato, a Bari intitolato un giardino al piccolo Aylan Kurdi Stamattina la cerimonia in memoria del bambino siriano morto nel 2015. Il Comune aderisce alla capagna Unhcr #Togetherwithrefugees
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.