carabinieri JPG
carabinieri JPG
Cronaca

Botte e minacce a un agente di commercio per un finanziamento falso da 30mila euro, due arresti

L'indagine dei carabinieri ha portato in manette un 23enne e un 24enne di Bari, colti sul fatto dai militari

I carabinieri della stazione di Bari Carbonara hanno dato esecuzione a un'ordinanza applicativa di misura cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Bari, su richiesta della Procura della Repubblica del luogo, nella quale vengono riconosciuti gravi indizi di colpevolezza nel procedimento a carico di un 24enne indagato per "tentata estorsione aggravata".

In particolare, secondo l'impostazione accusatoria accolta dal Gip (fatta salva la valutazione nelle fasi successive con il contributo della difesa), due giovani baresi, E.A., 23enne, e C.A., 24enne, avrebbero, nelle scorse settimane, minacciato un agente di commercio al fine di fargli attivare un finanziamento per l'importo di 30mila euro in favore di una persona ignara, reiterando la richiesta nella mattinata del 27 marzo scorso in una piazza del capoluogo. Lì, dopo aver registrato il rifiuto dell'agente, i due lo avrebbero percosso al volto, intimandogli di consegnare loro le chiavi del veicolo per poi, nel caso di C.A., costringerlo a prelevare da causa un orologio da polso, dicendogli che gli avrebbero restituito autovettura e orologio solo quando avrebbe attivato il finanziamento, con gravi minacce se si fosse rivolto alle forze dell'ordine.

L'immediato intervento dei carabinieri della stazione di Bari Carbonara ha consentito di localizzare, ancora sul posto E.A., trovato in possesso delle chiavi del veicolo appena asportate il quale, per sottrarsi al controllo, avrebbe ripetutamente colpito due militari, provocando a entrambi ferite giudicate guaribili con 7 giorni di prognosi. A seguito di tale episodio, il 23enne era stato arrestato in flagranza per "tentata estorsione, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali aggravate" e associato alla casa circondariale di Bari, ove permane all'esito dell'udienza di convalida dell'arresto da parte del Gip del locale Tribunale.

Le successive indagini degli inquirenti hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza sul conto di C.A. il quale, dopo le formalità di rito, è stato anch'egli associato alla casa circondariale di Bari.

Il procedimento si trova nella fase delle indagini preliminari e che, all'esecuzione della misura cautelare odierna, seguirà l'interrogatorio di garanzia e il confronto con la difesa degli indagati, la cui eventuale colpevolezza, in ordine ai reati contestati, dovrà essere accertata in sede di processo nel contraddittorio tra le parti
  • Carabinieri
Altri contenuti a tema
Operazione dei Nas a Monopoli, sequestrati 1800 pezzi di bigiotteria Operazione dei Nas a Monopoli, sequestrati 1800 pezzi di bigiotteria Gli articoli erano privi dell’indicazione, in lingua italiana, nell’etichetta, della composizione dell’oggetto e delle sostanze utilizzate per la produzione
Estorsione aggravata dal metodo mafioso, arrestato 36enne ad Altamura Estorsione aggravata dal metodo mafioso, arrestato 36enne ad Altamura L'indagine partita lo scorso mese di luglio, quando l'uomo si sarebbe appropriato di abbigliamento per 3mila euro in un negozio
Lieto fine per il 60enne scomparso a Bari, trovato a Giovinazzo Lieto fine per il 60enne scomparso a Bari, trovato a Giovinazzo L'uomo non aveva più dato notizie di sé da ieri mattina
Bari Vecchia, sequestrati un appartamento e due motocicli a due persone Bari Vecchia, sequestrati un appartamento e due motocicli a due persone Si tratta di una donna di 39 anni e suo figlio di 21
Blitz contro il clan Moccia a Napoli, arrestato anche l'ex consigliere comunale barese Finocchio Blitz contro il clan Moccia a Napoli, arrestato anche l'ex consigliere comunale barese Finocchio L'accusa che gli viene mossa è di traffico di influenza
Arresti nel clan Di Cosola, in cinque accusati di due sparatorie e Ceglie Arresti nel clan Di Cosola, in cinque accusati di due sparatorie e Ceglie Gli agguati furono commessi, il primo, nella pubblica via in pieno centro abitato e, il secondo, con l’irruzione armata in un circolo ricreativo
Furti in appartamento, cinque arresti. C'è anche il 23enne ferito al San Paolo il 19 marzo Furti in appartamento, cinque arresti. C'è anche il 23enne ferito al San Paolo il 19 marzo Maxi operazione dei carabinieri a Bari per colpi commessi tra Binetto, Cassano, Toritto e Acquaviva
Ricchezza di provenienza illecita, sequestrata l'impresa Di Cosimo a Madonnella Ricchezza di provenienza illecita, sequestrata l'impresa Di Cosimo a Madonnella Il valore del patrimonio sottratto alla disponibilità dell’interessato e della sua famiglia è stimato in quasi un milione di euro
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.