Una fiaccolata
Una fiaccolata
Vita di città

Bari, una fiaccolata al Villaggio Trieste, residenti: "Cambiate almeno i pali della luce"

Melini: "Da novembre 2017, chiedo di indire una conferenza di servizi per accelerare l'acquisizione gratuita delle aree da Arca Puglia a Comune"

Una fiaccolata per riaccendere i riflettori sul Villaggio Trieste si svolgerà stasera a partire dalla 19 nella zona delle case dell'Arca Puglia. I residenti lamentano in primis la sostituzione dell'impianto di illuminazione delle strade, fatiscente e quasi sempre rotta. Strade buie significano pericoli e senso di smarrimento per chi ci abita.
"Il Villaggio Trieste resta un luogo dimenticato e abbandonato da tutti - dichiara il consigliere comunale e candidato sindaco alle prossime amministrative Irma Melini - per l'incapacità dell'Amministrazione comunale di concludere il passaggio di proprietà dall'Arca, l'Agenzia regionale per le Case Popolari, al Comune stesso. D'altronde, sin dal 23 novembre 2017, chiedevo per iscritto di indire una conferenza di servizi che accelerasse l'acquisizione gratuita delle aree, esattamente come accaduto per il Rione Japigia e San Marcello, cosa che sono tornata a chiedere oggi stesso, con una richiesta indirizzata al sindaco Decaro, per capire cosa lo impedisca, e ho depositato un ordine del giorno che impegni sindaco e giunta comunale a risolvere la situazione. È assurdo che ad ogni temporale i residenti del Villaggio Trieste debbano rimanere al buio a causa di un impianto elettrico vetusto e rischiano, nel tentativo di ripristinare la luce, di restare folgorati vicino ad un quadro elettrico non in regola. A questo si aggiunga la mancata manutenzione delle aree a verde e dei marciapiedi. Il paradosso è che se interroghi Arca ti risponde che nulla osta il passaggio di proprietà al Comune, ma ovviamente si vuole consegnare l'impianto elettrico così com'è, anche perché dall'ente rivendicano di aver sostituito qualche vecchio palo della luce. Se, invece, interroghi - come ho fatto più volte io in Aula - l'amministrazione Decaro, ti risponde che aspettano che Arca rifaccia l'impianto prima di intestarselo, cosa che è evidente non accadrà".
"A marzo scorso - conclude la Melini - durante l'approvazione del programma delle opere pubbliche di Decaro ho chiesto di anticipare al 2018 i soldi necessari per rifare l'impianto elettrico del villaggio Trieste e la proposta mi è stata bocciata. Oggi chiedo, con un ordine del giorno in consiglio comunale, di mettere in sicurezza con urgenza l'impianto elettrico esistente. La verità è che Villaggio Trieste continua a essere dimenticato. Ecco perché stasera parteciperò alla fiaccolata insieme ai residenti della zona che hanno deciso di manifestare, con un'azione forte, contro la sordità e l'indifferenza di questa politica locale".
  • villaggio Trieste
Altri contenuti a tema
Villaggio Trieste, il Comune acquisisce le aree esterne Villaggio Trieste, il Comune acquisisce le aree esterne Introna: «Comodato d'uso permette di uscire dallo stallo», Picaro: «Continueremo a sollecitare»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.