cerimonia 77 anni difesa porto di bari
cerimonia 77 anni difesa porto di bari
Vita di città

Bari ricorda la difesa del porto a 77 anni dall'attacco nazifascista

La cerimonia è stata organizzata da Comune, Anpi, Ipsaic, Cgil e Arci

Si è svolta ieri, nei pressi del palazzo della Vecchia Dogana, la cerimonia in ricordo dei 77 anni della difesa del porto di Bari dall'attacco delle forze nazifasciste, all'indomani dell'armistizio firmato l'8 settembre 1943.

La manifestazione è stata organizzata da Comune di Bari, Anpi - Associazione nazionale partigiani d'Italia, Ipsaic - Istituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea, Cgil Camera del Lavoro di Bari e Arci Bari.
cerimonia 77 anni difesa porto di baricerimonia 77 anni difesa porto di baricerimonia 77 anni difesa porto di baricerimonia 77 anni difesa porto di baricerimonia 77 anni difesa porto di baricerimonia 77 anni difesa porto di baricerimonia 77 anni difesa porto di baricerimonia 77 anni difesa porto di baricerimonia 77 anni difesa porto di baricerimonia 77 anni difesa porto di baricerimonia 77 anni difesa porto di baricerimonia 77 anni difesa porto di baricerimonia 77 anni difesa porto di baricerimonia 77 anni difesa porto di baricerimonia 77 anni difesa porto di bari
Quel 9 settembre del 1943 la città contribuì in maniera determinante alla lotta di Liberazione nazionale: un gruppo di civili - composto da donne, uomini, persino ragazzi - si affiancarono spontaneamente alle truppe del generale Nicola Bellomo per difendere con grande coraggio la città vecchia e il porto da un attacco dell'esercito nazista, proteggendo con successo un presidio strategico per gli esiti della seconda Guerra mondiale.

A seguire, presso la pietra di inciampo in largo Maurogiovanni, sulla Muraglia, si è tenuta una manifestazione in ricordo del contributo nella lotta di Liberazione di Michele Romito e dei ragazzi di Bari vecchia, nonché dei militari guidati dal generale Bellomo. Nel pomeriggio, sul fortino, l'evento dedicato al 9 settembre.

«Era il 9 settembre 1943 quando Bari ha lasciato un'impronta indelebile nella storia dell'Italia: il coraggio di uomini, donne e ragazzini che ha fermato l'avanzata di una colonna di camion della Wehrmacht che voleva distruggere il nostro porto - dice Lorenzo Leonetti, presidente del Municipio I di Bari. Settantasette anni fa i nostri concittadini ci hanno insegnato il significato di giustizia, sacrificio e libertà. La loro Resistenza ci ha regalato la democrazia, liberandoci dall'orrore del nazifascismo. La loro Resistenza ci ha donato la libertà. Ne saremo eternamente grati».

Anpi Bari ricorda «Le giornate della Resistenza contro il nazifascismo di Michele Romito e dei ragazzi di Bari Vecchia, l'avvenimento culmine della storia partigiana della nostra città e che ci è valsa la medaglia d'oro al merito civile nel 2007».

Cgil Bari scrive: «Non c'è futuro senza la conoscenza della storia. Bari ha avuto un ruolo importante nella storia della liberazione del nostro Paese. Il "Rigurgito fascista" è un tema però di grande attualità. La nostra partecipazione al Coordinamento Antifascista è un gesto importante di cittadinanza attiva. La lotta per la libertà e la democrazia non è una cosa scontata. È importante difendere i valori della nostra Costituzione, democratica e antifascista. Ogni lavoratore è libero per un principio di uguaglianza fondamentale che non possiamo che difendere sempre contro ogni fascismo e ogni offesa ai nostri principi fondamentali».
  • Cgil
  • anpi
  • cgil bari
  • lorenzo leonetti
Altri contenuti a tema
A Bari scendono in piazza i lavoratori di spettacolo e cultura, i sindacati: «Sostegno subito» A Bari scendono in piazza i lavoratori di spettacolo e cultura, i sindacati: «Sostegno subito» Davanti alla Prefettura il sit-in convocato dalle sigle confederali per presentare un documento da sottoporre al Governo
La Cgil presenta il "dossier immigrazione": in Puglia 140mila stranieri residenti La Cgil presenta il "dossier immigrazione": in Puglia 140mila stranieri residenti Fascia di popolazione cresciuta dell’1,5%. Gesmundo: «Nessun allarme, irregolarità figlia di politiche miopi»
Scuole chiuse in Puglia, i commenti politici e dei sindacati Scuole chiuse in Puglia, i commenti politici e dei sindacati Cgil: «Decisione che lascia sorpresi». Gemmato: «Emiliano allo sbaraglio». Loizzo: «Scelta dolorosa ma necessaria»
Bandi pubblici Arif Puglia, i sindacati: «Assessorato rifiuta il confronto» Bandi pubblici Arif Puglia, i sindacati: «Assessorato rifiuta il confronto» Cgil e Uil attaccano il neo nominato Pentassuglia: «Vertenza che non ha interlocuzione politica da mesi»
Sciopero degli addetti alle pulizie, 60mila lavoratori nelle piazze della Puglia Sciopero degli addetti alle pulizie, 60mila lavoratori nelle piazze della Puglia La Cgil: «Subito rinnovo del contratto nazionale, scaduto da oltre sette anni. Diritti da garantire soprattutto durante la pandemia»
Bari vecchia, bucano la rete dei campetti per giocare a calcetto nonostante il divieto Bari vecchia, bucano la rete dei campetti per giocare a calcetto nonostante il divieto Leonetti: «La decisione di chiudere i playground non è un dispetto ma l'applicazione di una norma del governo»
Liceo Flacco, studenti e volontari di Retake Bari ripuliscono la facciata Liceo Flacco, studenti e volontari di Retake Bari ripuliscono la facciata Stamattina le "squadre" all'opera per eliminare le scritte all'esterno dello storico istituto di studi classici
Smart working, Bucci (Cgil Bari): «Va contrattualizzato, altrimenti è mezzo di sfruttamento» Smart working, Bucci (Cgil Bari): «Va contrattualizzato, altrimenti è mezzo di sfruttamento» La segretaria della Camera del lavoro provinciale: «Sappiamo che questa forma di occupazione sarà strutturale, ma va governata»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.