Torre Quetta. <span>Foto Guerino Amoruso</span>
Torre Quetta. Foto Guerino Amoruso
Territorio

Bari, prorogate fino al 2033 le concessioni demaniali marittime

La giunta ha incaricato gli uffici comunali. Palone: «Senza certezze sulla stagione estiva era necessario garantire continuità»

La giunta comunale, su proposta dell'assessora allo Sviluppo economico Carla Palone, ha approvato una delibera per autorizzare gli uffici comunali a rilasciare la proroga fino al 31 dicembre 2033, come previsto dalle nuove norme nazionali, delle concessioni demaniali marittime con finalità turistico ricreative aventi ad oggetto i beni del predetto demanio marittimo.

Questo provvedimento si è reso utile perché il Comune di Bari, in quanto soggetto gestore del demanio marittimo, è competente al rilascio delle concessioni demaniali marittime ricadenti sulla costa barese, alla loro proroga e alla verifica di sussistenza dei requisiti utili per procedere al rinnovo. A oggi lungo la costa barese sono presenti ben 173 concessioni di cui 90 hanno finalità turistico ricreativa.

Tra queste vi sono delle strutture già esistenti che possono costituire oggetto di nuova concessione e proroga e gli atti propedeutici al piano comunale delle coste, prevedono la possibilità di rilascio di nuove concessioni per vari tratti di demanio marittimo ancora disponibile, dunque vi è di fatto la possibilità anche per altre imprese di investire nel settore turistico balneare richiedendo nuove concessioni demaniali marittime, sia con investimenti di particolare rilevanza economico finanziaria per concessione di lunga durata sia per investimenti più contenuti sotto il profilo economico finanziario ma per concessione di minore durata.

Gli uffici del Comune, inoltre avranno la titolarità per rideterminare il canone in relazione alla nuova scadenza della concessione ai fini dell'applicazione dell'imposta di registro e quando necessario necessario procedere ad una verifica periodica dei requisiti soggettivi dei concessionari.

«In questo momento, dove non abbiano nessuna certezza di quello che sarà il corso della stagione estiva che si prospetta – spiega Palone – ci è sembrato giusto e necessario garantire continuità alle imprese operanti nel settore turistico ricreativo, sostenendone la stabilità imprenditoriale e la possibilità di effettuare investimenti a lungo termine, proponendoci già come ente disponibile ai rinnovi delle concessioni in essere. Bari ha da pochi anni cominciato ad investire e valorizzare seriamente la sua costa e non vogliamo che questa brutta circostanza che l'intero paese sta vivendo blocchi questo processo di sviluppo. Conosciamo bene, inoltre l'entità degli investimenti necessari per avviare queste attività, perché sottoposte ad una serie di agenti esterni che richiedono continua manutenzione. Per questo tutti gli imprenditori che vorranno avviare le procedure per la proroga delle concessioni già in essere o avviarne di nuove troveranno massima disponibilità da parte degli uffici e della Ripartizione del Comune di Bari. Ci sono ancora tante strutture che possono essere valorizzate e con una prospettiva di impresa stabile per un periodo superiore a dieci anni, l'investimento può davvero rivelarsi proficuo. So che in questo momento è difficile fare progetti a lungo termine, soprattutto per i nostri imprenditori, ma la forza di questo tempo è anche la capacità di programmare il futuro e la nostra ripartenza».
  • Comune di Bari
  • Carla Palone
Altri contenuti a tema
Chiusura Disney store Bari, il Comune al fianco dei lavoratori Chiusura Disney store Bari, il Comune al fianco dei lavoratori Palone: «Dipendenti disarmati per il pericolo di perdere il posto, bambini tristi per il loro posto dei sogni»
Supplenze nelle scuole d'infanzia del Comune di Bari, pubblicate graduatorie definitive Supplenze nelle scuole d'infanzia del Comune di Bari, pubblicate graduatorie definitive Via libera nella giornata di ieri, con determinazione dirigenziale n. 2020/210/01094
Comune di Bari, entro il 25 settembre aggiornamento albo operatori culturali 2020 Comune di Bari, entro il 25 settembre aggiornamento albo operatori culturali 2020 Le iscrizioni dovranno pervenire obbligatoriamente in via telematica
Concessioni del demanio marittimo di Bari prorogate al 2033, al via presentazione delle istanze Concessioni del demanio marittimo di Bari prorogate al 2033, al via presentazione delle istanze Palone: «La città ha iniziato a valorizzare il proprio litorale, con questa delibera diamo segnale di continuità alle imprese»
Comune di Bari, confermate tariffe e modalità per trasporto scolastico e servizio mensa Comune di Bari, confermate tariffe e modalità per trasporto scolastico e servizio mensa Ticket ridotti per le famiglie con più figli, previsti cibi per vegetariani, vegani e per precetti etico-religiosi. A le iscrizioni
Sostituzione dei presidenti di seggio, c'è tempo fino al 18 settembre Sostituzione dei presidenti di seggio, c'è tempo fino al 18 settembre Possono presentare istanza gli iscritti all'albo dei presidenti della Corte di Appello o con esperienza in precedenti tornate elettorali
Inclusione delle comunità rom, sinti e caminanti: il Ministero finanza il progetto del Comune di Bari Inclusione delle comunità rom, sinti e caminanti: il Ministero finanza il progetto del Comune di Bari In arrivo un contributo governativo pari a 88.662 euro per rimuovere gli ostacoli all'integrazione dei minori e delle loro famiglie
Comune di Bari, ok al piano triennale delle opere pubbliche. Interventi da 476 milioni Comune di Bari, ok al piano triennale delle opere pubbliche. Interventi da 476 milioni C'è il sì del consiglio comunale. La maggior parte degli interventi concentrata nei prossimi due anni
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.