I rifiuti in via Garruba
I rifiuti in via Garruba
Vita di città

Bari, negozi e ristoranti sporcaccioni in centro

In due giorni la polizia locale ha emesso 62 multe per errato conferimento dei rifiuti e 'bisognini' non raccolti dai padroni

Mancato conferimento e 'bisognini non raccolti'. Sono 62 le sanzioni elevate dagli agenti della Polizia locale in soldi due giorni, lunedì 8 e martedì 9 ottobre, per le violazioni sui rifiuti e sui cani.
Nello specifico le multe sono state elevate nei confronti di esercizi commerciali che conferivano in maniera errata rifiuti di ogni genere a qualsiasi ora del giorno e di cittadini che nella maggior parte dei casi conferivano rifiuti indifferenziati già dalle prime ore del mattino.
Le multe per la mancata raccolta delle deiezioni canine, invece, riguardano strettamente il quartiere Libertà e l'interno del Parco Mimmo Bucci.
Tra le sanzioni riguardanti i rifiuti, circa 10 verbali hanno riguardato l'abbandono di rifiuti ingombranti. Nella fattispecie gli agenti hanno colto in flagrante cittadini intenti all'abbandono di materassi e altri oggetti di scarto di arredo.
"Ciò che fa più rabbia è la totale mancanza di rispetto nei confronti dello spazio pubblico - commenta il sindaco Decaro -. Tra gli esercizi commerciali sanzionati infatti c'è un'attività che puntualmente è solita abbandonare rifiuti indifferenziati e cartoni non solo al di fuori dell'orario consentito ma neanche all'interno dei cassonetti, bensì accanto ad uno degli incroci verdi realizzati nell'ambito del progetto di via Sparano. Questo comportamento, che sicuramente ha determinato per settimane un danno alla città, è anche sintomo di una totale mancanza di rispetto nei confronti dello spazio pubblico, del bene comune e dei sacrifici che tutti i cittadini fanno ogni giorno e che in particolare gli altri commercianti hanno fatto per mesi lavorando con i disagi del cantiere. Voglio ringraziare, infine, tutti i cittadini che ogni giorno continuano a segnalare situazioni irregolari e disservizi dell'azienda, che sta riorganizzando una serie di servizi per migliorare la situazione in città, così come voglio ringraziare tutti i cittadini che hanno un comportamento corretto nella produzione e nel conferimento dei rifiuti. La Polizia Locale non si fermerà con i controlli, che diventeranno sempre più serrati e che saranno supportati da alcune ordinanze in fase di elaborazione".
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
Petruzzelli come il sindaco di Piombino Dese riporta la busta abbandonata al legittimo proprietario Petruzzelli come il sindaco di Piombino Dese riporta la busta abbandonata al legittimo proprietario L'assessore dopo aver rinvenuto una busta della differenziata con dentro diversi rifiuti l'ha recapitata a chi l'aveva abbandonata
Gestiva rifiuti speciali abusivamente, chiusa autocarrozzeria a Bari Gestiva rifiuti speciali abusivamente, chiusa autocarrozzeria a Bari Il locale nel quartiere Modannella, il proprietario è stato denunciato e multato
Incivili a Bari fanno arrabbiare l'assessore: «Non può esserci un vigile ad ogni angolo» Incivili a Bari fanno arrabbiare l'assessore: «Non può esserci un vigile ad ogni angolo» Pietro Petruzzelli e la polizia locale sorprendono alcuni cittadini ad abbandonare ingombranti e indifferenziato fuori orario
Conferimento selvaggio dei rifiuti, oltre 100 multe elevate negli ultimi giorni Conferimento selvaggio dei rifiuti, oltre 100 multe elevate negli ultimi giorni Petruzzelli: «Battaglia per trasformare senso cinico dei baresi in senso civico»
Rifiuti ingombranti, da una settimana in via Enrico Toti Rifiuti ingombranti, da una settimana in via Enrico Toti Da smaltire resti di vecchi mobili e arredi per la casa
Bari, mobilio e altri rifiuti ingombranti abbandonati in via Oreste Bari, mobilio e altri rifiuti ingombranti abbandonati in via Oreste L'attivista Rizzi: «Per il ritiro di Amiu bisogna apporre il codice sui rifiuti»
Piazza Umberto a Bari invasa dai rifiuti, gli incivili non vanno in vacanza Piazza Umberto a Bari invasa dai rifiuti, gli incivili non vanno in vacanza Stamattina la centrale zona cittadina era un tappeto di cartacce, vuoti di bottiglia e altro. La denuncia del Comitato di Piazza Umberto
Porto di Bari, sequestrati 12.500 chili di rifiuti non a norma provenienti dalla Grecia Porto di Bari, sequestrati 12.500 chili di rifiuti non a norma provenienti dalla Grecia L'autoarticolato era diretto in Germania. Denunciati il conducente e il titolare della ditta esportatrice
© 2001-2018 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.