aggressione via fanelli
aggressione via fanelli
Cronaca

Bari, aggressione a sfondo razzista in via Fanelli. Denunciati un 19enne e un 30enne

Decisivi il numero di targa dello scooter e la visione delle immagini registrate dalle telecamere. Bottalico: «Mai rassegnarsi»

Si fa luce sul butto episodio di razzismo e bullismo consumatosi a Bari, in via Fanelli, lo scorso venerdì, quando un giovane originario del Bangladesh venne scaraventato già dalla sua bicicletta da una coppia di ragazzi in scooter. Testimone dell'accaduto fu l'assessore al Welfare, Francesca Bottalico, che annotò il numero di targa dei due teppisti e denunciò immediatamente il fatto alla Polizia locale.

Gli agenti, infatti, dopo la denuncia del fatto e della targa e la visione delle immagini registrate dalle videocamere di sorveglianza, sono riusciti a risalire all'identità degli autori del fatto, un 19enne e un 30enne baresi, che sono stati denunciati all'Autorità giudiziaria.

«Gli insulti erano cominciati già da prima dell'aggressione - racconta Bottalico su Facebook. Ringrazio i cittadine e le cittadine che venerdì si sono fermati e con me hanno voluto testimoniare e denunciare l'accaduto. Continuano così e cerchiamo di diventare sempre di più. Non possiamo e non dobbiamo rassegnarci. Ogni violenza, aggressione, prepotenza e discriminazione deve essere denunciata. Il presente e il futuro dipendono da ciascuno di noi».
  • Francesca Bottalico
  • razzismo
  • aggressione
Altri contenuti a tema
"Comunità amica della demenza", nel municipio II il progetto di Alzheimer Bari "Comunità amica della demenza", nel municipio II il progetto di Alzheimer Bari Presentati i primi risultati. Bottalico: «Obiettivo lenire il disagio degli utenti che hanno difficoltà a relazionarsi con l'ambiente»
Integrazione delle comunità rom, sinti e caminanti: si discute il nuovo piano d'azione. Bari fra le città coinvolte Integrazione delle comunità rom, sinti e caminanti: si discute il nuovo piano d'azione. Bari fra le città coinvolte Stamattina il primo incontro organizzativo. Bottalico: «Definito un cronoprogramma degli interventi che avvieremo nei prossimi mesi»
Medico strangolato al pronto soccorso del Di Venere, lo salvano i colleghi Medico strangolato al pronto soccorso del Di Venere, lo salvano i colleghi L'uomo, bitontino, è stato aggredito da un paziente psichiatrico. Pochi giorni fa la denuncia del primario
Teatro sociale e laboratori di inclusione, al via due progetti finanziati dal cinque per mille Teatro sociale e laboratori di inclusione, al via due progetti finanziati dal cinque per mille Bottalico: «Programma educativo gratuito e aperto a tutti. Settanta tra adulti e minori coinvolti»
San Girolamo, la villa confiscata alla mafia si trasforma in un ambulatorio solidale San Girolamo, la villa confiscata alla mafia si trasforma in un ambulatorio solidale Questa mattina partiti i lavori di conversione della struttura destinata al consorzio Beata Chiara. Lacoppola: «Amministrazione non rinuncia alla sua presenza istituzionale»
San Girolamo, apre il centro diurno Chiccolino 2.0 per il recupero dei giovani a rischio devianza San Girolamo, apre il centro diurno Chiccolino 2.0 per il recupero dei giovani a rischio devianza La struttura sorge in un bene confiscato alla mafia. Decaro: «Qui si insegna ai ragazzi a guardare al proprio futuro»
La danza come percorso di benessere per giovani e adulti, al via il progetto "Social tango" La danza come percorso di benessere per giovani e adulti, al via il progetto "Social tango" Appuntamento domenica 8 settembre nel giardino Michele Campione con l’evento di presentazione
Sei anni dalla morte di Paola Labriola, la Puglia prima per aggressioni ai medici Sei anni dalla morte di Paola Labriola, la Puglia prima per aggressioni ai medici In questi giorni al via la nuova camoagna dell'Ordine dei Medici per sensibilizzare i cittadini sul tema
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.