progetto Safe
progetto Safe
Eventi e cultura

Bari, a palazzo Fizzarotti arriva da Torino il progetto Safe

Associazioni ed imprese insieme per l'educazione alla non violenza di genere nelle scuole a partire dall'infanzia

Arriva da Torino il progetto Safe. L'obiettivo è creare un ponte tra associazioni ed aziende a favore dell'educazione alla non violenza di genere, tema importante che "andrebbe affrontato ogni giorno" e che necessita di fondi. Si tratta di un'iniziativa del Centro Studi e Documentazione del Pensiero Femminile di Torino, un centro di ricerca e formazione sugli studi di genere, che ha costruito una rete di 21 associazioni di cui quattro pugliesi e che da questa mattina sono a palazzo Fizzarotti nel salone delle arti del lavoro per sensibilizzare studentesse e studenti sul tema della non violenza di genere. E questa sera alle 18 ci sarà una tavola rotonda proprio per discutere della sostenibilità delle associazioni coinvolte con progetti nelle scuole perché c'è bisogno di risorse finanziarie per consentire agli operatori di svolgere percorsi stabili di educazione alla non violenza di genere, nelle scuole a partire dall'infanzia, e nei centri giovanili sportivi, artistici e culturali.

«Safe è un progetto importante – spiega la direttrice del centro studi Stefania Doglioli - e forse anche un po' visionario. Vogliamo cambiare qualcosa di strutturale cioè quella cultura che senza rendersene conto legittima nel nostro quotidiano la violenza di genere. Questo è un concetto molto semplice ma allo stesso tempo molto difficile perché fa parte di noi. E' da quando siamo nate che viviamo in un mondo che ci dà delle regole, che ci sembrano poi del tutto normali che insegnano ai bambini a non piangere, che insegna alle bambine a non giocare a calcio e che piano piano ti convince che quello che tu sei deve diventare qualcosa di un po' diverso rispetto a quello che gli altri pensano tu debba essere. Se vogliamo davvero operare un cambiamento su questi temi, dobbiamo lavorare ogni giorno tutto l'anno e non solo un giorno o una settimana all'anno».

L'iniziativa è partita proprio da Torino lo scorso 22 novembre ed oggi è in corso a Bari a palazzo Fizzarotti., in accordo anche con la Fondazione Fizzarotti H.E.A.R.T. che ha sposato questo importante progetto.

«Siamo all'interno del salone delle arti del lavoro – spiega la direttrice Maia che descrive l'equilibrio fra sviluppo economico e sviluppo culturale che innesca nuovi sviluppi economici. All'interno di un' economia equilibrata, un' economia che crea cultura e cultura che crea economia non si può che parlare di una parità di genere non si può che parlare della nonviolenza, non si può che parlare di pari opportunità».

«Tutte le associazioni che compongono la nostra rete – spiega la presidente del centro studi Ferdinanda Vigliani - hanno una straordinaria esperienza nel affrontare queste tematiche, quello che manca sono le risorse e quindi quello che noi stiamo cercando, con questo progetto, di costruire un ponte tra il profit e no profit quindi aziende e associazioni proprio per promuovere una cultura diversa, una coltura di collaborazione, di pace e di valori condivisi di non violenza».
progetto Safeprogetto Safeprogetto Safeprogetto Safeprogetto Safeprogetto Safeprogetto Safe
  • Bari
Altri contenuti a tema
"Tutto il mondo aperto, noi chiusi": la protesta degli ambulanti a Bari "Tutto il mondo aperto, noi chiusi": la protesta degli ambulanti a Bari Il sit-in è stato organizzato nell'area mercatale di via Vaccarella
Bari, era in possesso di una banconota contraffatta: denunciato Bari, era in possesso di una banconota contraffatta: denunciato Il bilancio dei controlli della polizia Ferroviaria nell'ultima settimana
Il fratino torna sulle coste di Bari, Petruzzelli: "Rispettate le transenne" Il fratino torna sulle coste di Bari, Petruzzelli: "Rispettate le transenne" Il raro esemplare è stato avvistato nel tratto tra il canale Valenzano e il camping di San Giorgio
Bari, spaccio di droga in un condominio: arrestato 45enne Bari, spaccio di droga in un condominio: arrestato 45enne I carabinieri, durante una perquisizione nel quartiere Japigia, hanno rinvenuto 148 grammi di hashish e 15 di marijuana
Covid, calano a quattromila i nuovi contagi in provincia di Bari Covid, calano a quattromila i nuovi contagi in provincia di Bari Il dato tiene conto dei positivi registrati nella settimana dal 29 marzo al 4 aprile.
Bari, a Sant'Anna arrivano le isole ecologiche: "Modello da sperimentare in altri quartieri" Bari, a Sant'Anna arrivano le isole ecologiche: "Modello da sperimentare in altri quartieri" I cittadini di conferire in un’unica isola ecologica tutte le frazioni di rifiuto separate in casa
Truffa dello specchietto, denunciate due persone a Bari Truffa dello specchietto, denunciate due persone a Bari I poliziotti hanno fermato un uomo originario di Crotone e una donna siciliana
Bari, aggredisce autista dell'Amtab: denunciata 26enne Bari, aggredisce autista dell'Amtab: denunciata 26enne La donna è stata sanzionata anche per le relative violazioni del DPCM in vigore circa le norme anti Covid
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.