albero di natale largo giannella
albero di natale largo giannella
Vita di città

Un albero di Natale di 26 metri in largo Giannella donato da Fondazione Megamark

Il gruppo tranese metterà a disposizione anche cento buoni spesa per le famiglie in difficoltà

I supermercati A&O, Dok, Famila, Numeri primi e i pet store Joe Zampetti donano alla città di Bari un albero di Natale di luminarie alto 26 metri, realizzato dalla MarianoLight, l'azienda salentina famosa in tutto il mondo per le sue sculture di luci.

L'accensione dell'albero, in allestimento in largo Luigi Giannella, per celebrare i 20 anni di vita della Fondazione Megamark, avverrà l'8 dicembre, dopo le 22 per evitare assembramenti. Inoltre, a partire da quel giorno, il Gruppo Megamark e i suoi supermercati doneranno al Comune di Bari cento spese al giorno per i trenta giorni in cui l'albero resterà acceso, destinate alla 'Casa delle bambine e dei bambini' e distribuite dall'assessorato al Welfare del Comune di Bari alle famiglie più fragili della città.

«In questo periodo storico senza precedenti, in cui l'emergenza sanitaria ha avuto pesanti ripercussioni economiche e sociali – dichiara il Cavaliere del Lavoro Giovanni Pomarico, presidente della Fondazione e del Gruppo Megamark - il Natale sarà senza dubbio diverso, ma vogliamo dare un contributo affinché sia meno buio. Ringraziamo il sindaco di Bari Decaro, gli assessori allo Sviluppo economico e al Welfare Palone e Bottalico oltre che il presidente del primo municipio Leonetti che hanno accolto la nostra idea: offrire, in occasione dei 20 anni della Fondazione Megamark, un gesto d'amore e di speranza verso Bari e i suoi cittadini, senza trascurare chi è più in difficoltà. L'augurio è che tutti possano vivere queste festività natalizie con maggiore serenità».

«Ringraziamo la Fondazione Megamark, a cui rinnoviamo gli auguri per il traguardo dei 20 anni di attività, per il sostegno e l'attenzione nei confronti del nostro territorio manifestati ancora una volta attraverso una straordinaria iniziativa, come quella a cui sta dando sostanza in questi giorni – dichiara il sindaco di Bari Antonio Decaro. È importante per un sindaco e per la sua comunità poter contare sulla presenza costante di realtà imprenditoriali attente, come la Fondazione Megamark e tutti i supermercati che partecipano a questa iniziativa, perché ci restituisce il senso di una comunità unita e consapevole del momento di difficoltà che tutti stiamo vivendo. In questo caso la scelta di coniugare la bellezza e la luce delle luminarie made in Puglia al calore che si sprigiona idealmente dalla volontà di prendersi cura degli altri, attraverso la donazione di beni di prima necessità per le famiglie più fragili, sono per tutti noi un segnale di speranza e coesione per la nostra città e per i suoi cittadini».

«È grazie alla forza di questi nostri concittadini e al loro amore per la nostra città, che anche quest'anno il nostro Municipio si vestirà a festa - commenta Lorenzo Leonetti, presidente del Municipio I di Bari. Un gesto bellissimo di generosità, che spero possa contagiare chiunque abbia voglia di collaborare per addobbare le nostre strade! Nel pieno spirito natalizio, vi auguro che la condivisione e la generosità non manchino mai nelle nostre vite e nei rapporti con chi ci sta accanto. Al gesto di responsabilità del Municipio I di devolvere i fondi a disposizione per sostenere le famiglie in difficoltà a causa della pandemia, i cittadini, le associazioni e gli imprenditori rispondono impegnandosi personalmente nell'illuminare le strade dei quartieri mantenendo vivo lo spirito del Natale».
  • Natale
Altri contenuti a tema
Unicef porta anche a Bari il "regalo sospeso", appuntamento al 6 gennaio Unicef porta anche a Bari il "regalo sospeso", appuntamento al 6 gennaio I giovani volontari del gruppo Younicef con il sostegno di operatori del Servizio Civile consegneranno i kit ottenuti con la campagna nazionale
Abbuffate durante le feste di Natale in Puglia, messi su in media 3 kg Abbuffate durante le feste di Natale in Puglia, messi su in media 3 kg Consumate circa 25mila chilocalorie, e spesi circa 120 milioni di euro per cibi e bevande
Cenoni di Natale, il 78% dei pugliesi si trova in tavola gli avanzi. Ecco come riciclarli Cenoni di Natale, il 78% dei pugliesi si trova in tavola gli avanzi. Ecco come riciclarli Moltissimi optano per la “trasformazione” di quanto resta in nuovi piatti, con la cosiddetta cucina del giorno dopo
Gli auguri di Natale dell'arcivescovo di Bari-Bitonto Cacucci: «Desideri siano salute e solidarietà» Gli auguri di Natale dell'arcivescovo di Bari-Bitonto Cacucci: «Desideri siano salute e solidarietà» Ultimo messaggio prima di lasciare l'incarico pastorale a monsignor Giuseppe Satriano: «Manifestare e curare l'amore»
Bari, la vigilia si festeggia coi botti in barba all'ordinanza Bari, la vigilia si festeggia coi botti in barba all'ordinanza In tutti i quartieri della città fin dal pomeriggio si sono sentire esplosioni, culminate alla mezzanotte in spettacoli pirotecnici
Bari orfana della sua tradizione, il centro è vuoto per la vigilia di Natale Bari orfana della sua tradizione, il centro è vuoto per la vigilia di Natale Da via Sparano al lungomare: l'emergenza Covid toglie alla città il classico appuntamento con l'aperitivo
Natale in epoca Covid, il presepe vivente sarà virtuale Natale in epoca Covid, il presepe vivente sarà virtuale L'associazione «Da Betlemme a Gerusalemme» di Alberobello manderà un video sulla pagina Facebook e sul sito
Dolci fai da te per Natale in Puglia, ecco quali Dolci fai da te per Natale in Puglia, ecco quali Vi raccontiamo come nelle diverse zone le famiglie si sono organizzate per preparare i tradizionali piatti
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.