pres estate dei ragazzi
pres estate dei ragazzi
Eventi e cultura

Al via l'Estate dei Ragazzi del Redentore. 4 settimane di divertimento, giochi e musica

Il tema è il film "Baby Boss". Don Francesco: «Leader è chi rispetta le regole». Decaro: «Libertà mi ha dato nuovo approccio ai problemi della città»

Pronta ai nastri di partenza l'edizione 2018 dell'Estate dei Ragazzi, organizzata dall'oratorio salesiano della parrocchia Redentore, nel rione Libertà di Bari. Da lunedì 18 giugno alle 17 fino a sabato 14 luglio, quattro settimane dedicate a ragazzi e ragazze nati dal 2004 al 2011 con laboratori, divertimento, musica, giochi e tante altre attività ludico-educative. Le iscrizioni sono aperte presso l'oratorio in via Martiri d'Otranto 65, tutti i giorni dalle 17 alle 20. All'opera salesiana del Redentore ne sono già pervenute un centinaio; un numero destinato a crescere visto l'alto impatto socio-educativo dell'Estate dei Ragazzi, patrocinata dal Comune e finanziata dal Rotary Club Bari Mediterraneo, in uno dei quartieri più complessi della città.

Dal lunedì al venerdì sono previste al mattino (8:30-13) numerose attività sportive che vanno dal calcio al basket fino alla pallavolo. Dopo il classico appuntamento con la merenda, i ragazzi potranno scegliere tra un vasto spettro di attività laboratoriali a carattere educativo: danza, clown, pittura su stoffa, braccialetti, musica jazz e percussioni. Il tutto a cura di un'affiatata squadra di educatori volontari cresciuti nell'oratorio del Redentore.

Il programma si aprirà nel pomeriggio di lunedì prossimo, e si articolerà nei giorni successivi in giornate tematiche sulla legalità e gite fuori porta (al parco acquatico di Metaponto, ma anche un pellegrinaggio in bici alla basilica di San Nicola). Ogni sabato appuntamento nel giardino Mimmo Bucci con le attività di animazione territoriale a cura dell'oratorio. Il calendario completo è consultabile sul sito internet dell'oratorio Don Bosco, a questo link.

I tema di quest'anno prende spunto dal divertente film di animazione "Baby Boss", per sottolineare che «Il vero leader è chi rispetta le regole», come spiega don Francesco Preite, direttore dell'oratorio Redentore. «La collaborazione con Comune e Rotary - prosegue don Francesco - ci permette di fare rete sul territorio. L'educazione riguarda più soggetti coinvolti nel fare inclusione. Ringrazio il Rotary per il contributo, con cui garantiamo l'iscrizione gratuita ai ragazzi provenienti da famiglie con reddito ISEE inferiore a 3.000 Euro».

«L'Estate dei Ragazzi al Redentore - continua il sindaco di Bari Antonio Decaro - è per me opportunità di conoscere e innamorarmi del Libertà in tutte le sue sfaccettature. Ogni volta ripetiamo che è il quartiere con il maggior numero di minori affidati ai servizi sociali e con più adulti ai domiciliari, ma è anche quello che fa registrare più nascite. La frequentazione del Libertà mi ha dato un approccio diverso ai problemi della città. Non esistono baby boss che fanno carriera, perché è una vita che ti porta o in carcere o in una cassa da morto. Frequentando il Libertà ho guardato i ragazzi più piccoli, e da loro ho capito che molto spesso si è costretti a prendere strade sbagliate. La colpa è di tutti se quei ragazzi diventano criminali a 25 anni: non riusciamo a intervenire su un destino già segnato. I quartieri non sono tutti uguali; voi ragazzi del Libertà siete diventati grandi subito e adesso aiutate i più piccoli nel loro percorso educativo. E di questo vi ringrazio».

Un'occasione anche per ribadire la vicinanza delle istituzioni a un rione che è una vera e propria periferia sociale della città. Negli scorsi mesi sono iniziati i lavori per la costruzione di una caserma dei Carabinieri all'interno di un'ala della ex Manifattura Tabacchi, per «Dare al quartiere il controllo del territorio che merita», come sottolinea Vincenzo Molinese, comandante provinciale dell'Arma. «In quella realtà urbana tante brave persone sono vittime di fenomeni criminali - conclude Molinese. L'idea è di far coincidere i Municipi con i presidi delle forze dell'ordine, per accrescere sicurezza e rapporti confidenziali con i cittadini».
pres estate dei ragazzinn
  • Antonio Decaro
  • Quartiere Libertà
  • parrocchia redentore
Altri contenuti a tema
Il sindaco di Bari sul nuovo Dpcm: "Noi primi cittadini manterremo unite le comunità" Il sindaco di Bari sul nuovo Dpcm: "Noi primi cittadini manterremo unite le comunità" Il presidente dell' Anci ha chiesto al Governo ristori immediati e a fondo perfuto
L'artista Fernando Capobianco dona una quadro alla città di Bari L'artista Fernando Capobianco dona una quadro alla città di Bari L'opera “Musica dal cielo” rappresenta i teatri e resterà esposta per alcuni giorni nella sala Massari del Comune
Bari Costasud, stanziati i fondi per progettazione esecutiva degli interventi Bari Costasud, stanziati i fondi per progettazione esecutiva degli interventi Le opere permetteranno di connettere la zona fra Japigia e il mare attraverso la creazione di nuove aree verdi
Bari open space, inizia la pedonalizzazione di piazza Santa Maria del Fonte a Carbonara Bari open space, inizia la pedonalizzazione di piazza Santa Maria del Fonte a Carbonara Oggi e domani l’intervento di urbanistica tattica sulla pavimentazione​. Decaro: «Pronta per la festa di San Michele domenica prossima»
Covid, i sindaci incontrano il ministro Lamorgese. Decaro: «Chiesti più agenti per controlli» Covid, i sindaci incontrano il ministro Lamorgese. Decaro: «Chiesti più agenti per controlli» La responsabile dell'Interno: «Ci saranno forze di polizia necessarie. Collaborazione anche su chiusure»
Bari riconosce la cittadinanza a una donna italoamericana "iure sanguinis" Bari riconosce la cittadinanza a una donna italoamericana "iure sanguinis" Decaro alla signora Julien Martin: «Un piacere accoglierti nella comunità in cui ha scelto di vivere»
Città metropolitana di Bari, Decaro istituisce la "stanza virtuale" con i 41 sindaci Città metropolitana di Bari, Decaro istituisce la "stanza virtuale" con i 41 sindaci Prima riunione online sui temi del nuovo Dpcm, del bando rigenerazione urbana e delle ciclovie in provincia
Nuovo parco della giustizia di Bari, Decaro incontra Bonafede. Prima pietra nel 2023? Nuovo parco della giustizia di Bari, Decaro incontra Bonafede. Prima pietra nel 2023? L'opera potrebbe essere inserita fra quelle che verranno realizzate con i finanziamenti europei del Recovery fund
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.