Collegio Dell'Andro
Collegio Dell'Andro

Collegio "Renato Dell'Andro", lettera aperta degli studenti sulla sicurezza

I lavori per la strada di collegamento tra la struttura e la facoltà non sono ancora partiti dopo un anno dagli accordi, protesta dei ragazzi

Una lettera per sollecitare chi di dovere a provvedere a dei lavori necessari alla sicurezza degli studenti. Ce la invia l'Associazione Studenti Collegio "Renato Dell'Andro" denunciando come ad una anno dall'accordo tra le parti i lavori di messa in sicurezza della strada che dalla facoltà di economia al collegio non siano ancora partiti.

«Scriviamo perché la situazione è diventata insostenibile. Rappresentiamo i ragazzi del collegio "Renato Dell'Andro", situato nel quartiere di Poggiofranco, e siamo stufi di essere presi in giro da Comune, Anas e Università di Bari circa il completamento del marciapiede che collegherebbe il nostro collegio alla facoltà di Economia in completa sicurezza. Ogni giorno siamo costretti a percorrere questo tratto di 500 metri, schivando auto parcheggiate in maniera selvaggia, tanto da essere costretti a camminare sul ciglio della strada. Essendo un tratto trafficato, perché arteria di collegamento con la tangenziale, più volte è capitato di poter essere investiti dalle auto in transito, fortunatamente (per ora?) senza conseguenze. La situazione peggiora la sera, poiché la zona è poco illuminata ed è frequentata da coppie che cercano un po' di intimità. Nulla contro loro, ma nel caso in cui venisse violentata una ragazza residente nel collegio, come la mettiamo? Si sta aspettando che succeda qualcosa di grave per far avviare i lavori? È passato oltre un anno dalla stipula di un accordo tra le parti, dopo una lunghissima trattativa, in quanto inizialmente non si capiva di chi fosse la proprietà del terreno che separa la nostra struttura dall'ingresso della facoltà di Economia. Da allora più nulla. Siamo stati lasciati soli, senza che nessuno ci dia notizie a riguardo circa i termini per l'inizio e il completamento dei lavori. Stiamo aspettando un caso di cronaca per farli avviare? Speriamo che questa lettera aperta possa smuovere un po' la situazione e creare le giuste condizioni affinché partano i lavori e consentano di frequentare la zona con più serenità; inoltre chiediamo che l'Adisu sia in prima linea in questa battaglia in quanto, anch'essa, parte lesa del mancato avvio dei lavori».
  • Università
  • Comune di Bari
  • uniba
Altri contenuti a tema
Il premio Nobel, Giorgio Parisi, ospite d'onore per l'inaugurazione dell'anno accademico Uniba Il premio Nobel, Giorgio Parisi, ospite d'onore per l'inaugurazione dell'anno accademico Uniba L'evento avrà luogo lunedì 13 dicembre 2021 alle 10  al teatro comunale Niccolò Piccinni, il tema sarà La Complessità
Bari, il rettore Stefano Bronzini eletto presidente del Comitato Universitario Regionale Bari, il rettore Stefano Bronzini eletto presidente del Comitato Universitario Regionale Il rettore Uniba guiderà l'organo di controllo e indirizzo che coordina e mette in relazione politiche e strategie dei cinque Atenei della Puglia
Si parla di Pnrr, a Bari arrivano il ministro Colao e il sottosegretario Garofoli Si parla di Pnrr, a Bari arrivano il ministro Colao e il sottosegretario Garofoli Si tratta del primo appuntamento del ciclo di incontri promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri
Ai baresi piacciono i certificati in edicola, 600 richieste in 3 settimane Ai baresi piacciono i certificati in edicola, 600 richieste in 3 settimane Di Sciascio: «Altri trenta titolari di edicole sono pronti ad avviare l’attività, dopo aver seguito la relativa formazione»
Il professor Luigi Vimercati di Uniba premiato tra i "Paladini Italiani della Salute” Il professor Luigi Vimercati di Uniba premiato tra i "Paladini Italiani della Salute” Ottenuto con Il lavoro dal titolo "Tassi di contagiosità della malattia respiratoria acuta da SARS-CoV-2 negli ambienti di vita e lavoro: revisione sistematica e metanalisi"
Università di Bari, dal 3 novembre gli studenti torneranno a seguire in presenza Università di Bari, dal 3 novembre gli studenti torneranno a seguire in presenza Solo nel caso in cui in numero delle prenotazioni fosse superiore alle postazioni disponibili sarà garantita la possibilità di seguire da remoto
A Bari attivato corridoio universitario: ateneo ospita tre studenti rifugiati A Bari attivato corridoio universitario: ateneo ospita tre studenti rifugiati Hanno vinto alcune borse di studio del progetto UNICORE 3.0, frequentano corsi di Fisica e Informatica in lingua inglese
Nobel per la fisica all'italiano Parisi, le congratulazione dell'Ateneo di Bari Nobel per la fisica all'italiano Parisi, le congratulazione dell'Ateneo di Bari Paolo Facchi e Saverio Pascazio, professori di fisica teorica dell’Uniba collaborano il professore da 15 anni
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.