Ylvàrian - La Scala di Corallo
Ylvàrian - La Scala di Corallo
Eventi e cultura

"Ylvàrian - La Scala di Corallo", stasera e domani all'Anchecinema di Bari

Sul palco il video artist Pit Campanella in un'opera inedita sulla multimedialità

Il video artist putignanese Pit Campanella, farà parte dell'opera "Ylvàrian - La Scala di Corallo", che andrà in scena stasera alle ore 21 e in replica domenica alle ore 18 e ore 21 nel teatro AncheCinema di Bari. È un'opera prima, assolutamente inedita che si propone di trasmettere un messaggio dal forte impatto emotivo attraverso multicanali espressivi tra cui una nuova lingua. Un vero e proprio inno alla multimedialità. Prodotta da Studi ADM, e scritta in una lingua inedita, "Ylvàrian - La Scala di Corallo" è una rappresentazione teatrale indipendente di genere fantasy/fantascientifico che narra, attraverso i linguaggi artistici di musica, danza, canto e video, una genesi alternativa del pianeta Terra secondo una visione moderna e con un effetto emozionale potente e dirompente allo stesso tempo.
Pit Campanella, video-artist e video-mapper, con la sua videoarte nella sua carriera ha collaborato tra gli altri anche con Piero Pelù, traduce in immagini video le evocative suggestioni della storia, delle illustrazioni e della musica. Un esperimento espressivo multicanale integrato inonda lo spettatore, creando l'opera interesse e stupore, non solo per il soggetto ma anche per i media utilizzati.
Ylvàrian - La Scala di CoralloYlvàrian - La Scala di CoralloYlvàrian - La Scala di Corallo
Ispirazione forte per l'idea di inscenare "Ylvàrian" le musiche originali in stile epic-cinematic del giovanissimo e talentuoso compositore e polistrumentista Davide Cappiello, in arte Dave Hat, che hanno orientato lo scrittore Domenico Schiraldi per il soggetto dell'opera.
A dominare l'intreccio della scena la poliedrica cantante Anna Rita de Ceglia, in arte MUSA, personaggio principale dell'opera oltre che interessante voce solista che da subito si è sposata perfettamente con lo stile delle musiche dello spettacolo. Innovativo anche lo strumento espressivo utilizzato per i testi: una lingua semi-onomatopeica, l'Ylvàrish appunto che, esattamente come il Na'vi, nel kolossal 'Avatar' di James Cameron, è stata completamente inventata da Dave Hat con l'eclettica Giulia Rucci, scrittrice che per quest'opera cura anche i costumi e il make-up dei personaggi in scena.
Sul palcoscenico le creature e gli scenari del racconto fantasy prendono vita anche grazie alle illustrazioni dell'artista Francesco Albanese. Al ballerino e coreografo Antonio Caggianelli, attualmente impegnato nel cast della commedia musicale di Garinei e Giovannini "Aggiungi un posto a Tavola" in tournée in tutta Italia al fianco di Gianluca Guidi e Lorenza Mario, il compito di interpretare con le sue visioni tersicoree la storia avvincente di Ylvàrian. Le sue coreografie saranno danzate dal suo corpo di ballo formato da Maria Bombini, Laura Bovino, Roberta Cataldo, Alessia De Robertis, Ilaria De Robertis, Moreno Duni, Erika Loprieno e Marina Monopoli.
Nuccio Cappiello, produttore artistico e chief engineer degli Studi ADM, che ha lavorato, tra i tanti nomi, con Piero Cassano dei Matia Bazar e con lo storico gruppo space rock francese Rockets, subentra sin da subito nel ruolo di co-autore, co-arrangiatore, sound engineer e produttore dell'opera.
Il team, tutto pugliese, è arricchito con il light designer Andrea Mundo, l'attore Nicola Napoli e la doppiatrice Sara Campanile per le voci narranti fuori campo, e Diego Loporcaro, musicista elettronico con numerose produzioni discografiche in Italia e all'estero.
Gli spettacoli in cartellone saranno presentati dalla speaker radiofonica Isabella Difronzo.
  • Teatro
Altri contenuti a tema
2 Bari, addio a Vittorio Cosentino, attore e regista di strada Bari, addio a Vittorio Cosentino, attore e regista di strada La notizia della morte con un laconico comunicato dei carabinieri che parlava di un clochard deceduto nella ex Caserma Rossani
Coronavirus spegne la cultura a Bari, le compagnie: «Situazione insostenibile» Coronavirus spegne la cultura a Bari, le compagnie: «Situazione insostenibile» Diverse le cancellazioni di spettacoli, piccoli teatri in crisi, il rinvio del Bif&st ulteriore tegola sul settore
Bari, una nuova sala da 400 posti per un Kismet rinnovato Bari, una nuova sala da 400 posti per un Kismet rinnovato Dopo il rinnovo del foyer, nel fine settimana l'inaugurazione con due spettacoli
Bari, il nome di Vito Maurogiovanni per la sala di rappresentanza del Piccinni Bari, il nome di Vito Maurogiovanni per la sala di rappresentanza del Piccinni Cerimonia di intitolazione questa mattina a dieci anni dalla scomparsa del drammaturgo barese
Al via la stagione del teatro Kismet, si parte il 4 gennaio con Pino Pascali fino a sabato 18 aprile Al via la stagione del teatro Kismet, si parte il 4 gennaio con Pino Pascali
Ascanio Celestini apre a Bari la stagione di prosa dell'AncheCinema Ascanio Celestini apre a Bari la stagione di prosa dell'AncheCinema Sono sei gli spettacoli in programma con attori e autori di rilievo del panorama teatrale italiano e spettacoli emozionanti e divertenti
"La classe non è acqua", Pio e Amedeo a Bari "La classe non è acqua", Pio e Amedeo a Bari I due comici foggiani saranno al teatro Team il 18 dicembre
La Puglia piange la scomparsa dell'attore Cosimo Cinieri, morto in solitudine La Puglia piange la scomparsa dell'attore Cosimo Cinieri, morto in solitudine Il noto interprete di teatro era malato da tempo. Per lui i colleghi avevano indetto una raccolta fondi
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.