un ulivo malato
un ulivo malato
Territorio

Xylella, ricercatori di Bari progettano una macchina per distruggere le uova dell'insetto

Il progetto è stato condotto dall'equipe del professor Porcelli in collaborazione con un laboratorio di Conversano

Elezioni Regionali 2020
Un macchinario che, grazie all'emissione di un getto di vapore, sarebbe capace di eliminare dal terreno le uova di sputacchina, l'insetto vettore del batterio Xylella che provoca la morte degli ulivi. Il progetto di ricerca è stato ideato dall'Università di Bari e dall'istituto di ricerca privato Dyrecta Lab di Conversano, ed è stato presentato questa mattina in conferenza stampa dal gruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, dal prof.Alessandro Massaro dell'Università di Bari che fa parte dell'equipe di ricerca coordinata dal professor Francesco Porcelli, docente di Entomologia del dipartimento di Scienze del suolo, della pianta e degli alimenti (DiSSPA), e da Angelo Maurizio Galiano, amministratore di Dyrecta Lab.

Il costo del macchinario oscillerebbe fra 50 a 100mila euro. Lo studio dell'Università di Bari pubblicato sulla rivista Nature, riporta il risultato di sperimentazioni sul campo condotte in agro di Conversano negli ultimi due anni e giunge alla conclusione che per ogni ciclo dei tre anni di intervento presi a campione, si otterrebbe una diminuzione del vettore pari all'80 percento per anno. Se trasferita nella zona di contenimento oggi individuata tra nord brindisino e sud barese, l'avanzamento della Xylella verrebbe arginato e delimitato, con l'abbattimento del 99 percento dei vettori utilizzabili dal patogeno per raggiungere le 150 specie vegetali nei quali prolifera, distruggendole.

  • Università
  • Xylella
Altri contenuti a tema
Mascherine, 5 ospiti per laureando e accesso con pass, ecco le lauree post Covid a Bari Mascherine, 5 ospiti per laureando e accesso con pass, ecco le lauree post Covid a Bari Presentato questa mattina il protocollo che porterà alle sedute in presenza, Bronzini: «È solo l’inizio di un percorso»
Università di Bari, "Nature Geoscience" pubblica la ricerca sulle eruzioni vulcaniche sottomarine Università di Bari, "Nature Geoscience" pubblica la ricerca sulle eruzioni vulcaniche sottomarine Lo studio del professor Pierfrancesco Dellino e della dottoressa Daniela Mele trova spazio sulla prestigiosa rivista di settore
Covid-19, l'hashtag "Io resto in corsia" del Policlinico di Bari diventa un libro Covid-19, l'hashtag "Io resto in corsia" del Policlinico di Bari diventa un libro Il volume fotografico è stato presentato in ateneo. Ad accompagnare le immagini sono le parole degli operatori sanitari
Xylella in Puglia come il Covid, estirpati quasi 12mila ulivi Xylella in Puglia come il Covid, estirpati quasi 12mila ulivi Nella zona rossa sette milioni di piante sotto controllo con i "tamponi"
Contenimento Xylella in provincia di Bari, arrivano 10 milioni per il monitoraggio Contenimento Xylella in provincia di Bari, arrivano 10 milioni per il monitoraggio I fondi provengono dal piano rigenerazione olivicola. Solo nell'area infetta risultano contaminati 183mila ettari di terreno
Università di Bari, arriva la app per registrare il proprio ingresso ai plessi Università di Bari, arriva la app per registrare il proprio ingresso ai plessi Lo strumento digitale verrà avviato dal 22 giugno. Ecco la procedura da seguire
Niente tasse per chi rientra nelle università di Puglia, Bronzini: «Aperti ad accogliere gli studenti» Niente tasse per chi rientra nelle università di Puglia, Bronzini: «Aperti ad accogliere gli studenti» Il rettore dell'ateneo barese: «Mi preoccupa tendenza alla trasformazione telematica. Ai maturandi dico di scegliere senza emotività»
Policlinico di Bari, ecco la stanza tipo di Asclepios 3. Padiglione pronto entro fine anno Policlinico di Bari, ecco la stanza tipo di Asclepios 3. Padiglione pronto entro fine anno Presentato il primo locale di degenza realizzato nel nuovo plesso: isolamento acustico, luce a led e collegamento Tv le caratteristiche
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.