Università di Bari
Università di Bari
Scuola e Lavoro

Università di Bari, il team di Nefrologia sulla rivista specialistica Faseb Journal

La squadra guidata dal prof. Loreto Gesualdo e dalla prof. Anna Gallone ha studiato le cellule staminali renali

Il 3 luglio scorso la prestigiosa rivista scientifica Faseb Journal ha pubblicato l'articolo dal titolo "Renal progenitor cells revert LPS-induced endothelial-to-mesenchymal transition by secreting CXCL6, SAA4, and BPIFA2 antiseptic peptides", disponibile al link: www.fasebj.org/doi/10.1096/fj.201900351R, frutto di un'importante ricerca svolta dal team della sezione di Nefrologia del prof. Loreto Gesualdo e della prof. Anna Gallone (Dott. Fabio Sallustio e Dr.ssa Alessandra Stasi, i due principali coautori dello studio) dell'Università degli Studi di Bari Aldo Moro che ha condotto lo studio con la collaborazione di altri gruppi dello stesso ateneo.

I reni sono organi deputati alla rimozione dei prodotti di scarto dall'organismo attraverso le urine. Quando i reni sono danneggiati la loro capacità di svolgere questa funzione è compromessa. Gli autori hanno studiato gli effetti delle cellule staminali adulte del rene umano nel danno renale indotto da infezioni batteriche di tipo Gram negativo, e hanno dimostrato che queste cellule possono evitare i danni fibrotici correlati alla disfunzione dell'endotelio vascolare. Inoltre, hanno evidenziato che questo effetto antifibrotico è dovuto alla produzione di specifiche molecole antisettiche (CXCL6, SAA2, SAA4 e BPIFA2) da parte proprio delle cellule staminali renali. In definitiva le cellule staminali renali hanno capacità di proteggere localmente il tessuto renale dai processi fibrotici provocati dalla tossina batterica nota come lipopolisaccaride (LPS).

«Continueremo a studiare l'effetto rigenerativo e protettivo delle molecole prodotte dalle cellule staminali renali per esplorare il loro potenziale terapeutico nel ridurre la fibrosi precoce nel danno renale acuto» ha dichiarato Fabio Sallustio, ricercatore di biologia applicata dell'Università degli Studi di Bari Aldo Moro.
  • Università
  • uniba
Altri contenuti a tema
Università di Bari, il professor Sulpizio nel team di ricerca sui cambiamenti climatici Università di Bari, il professor Sulpizio nel team di ricerca sui cambiamenti climatici L'articolo apparso sulla rivista specializzata "Nature" è il frutto di un lavoro iniziato nel 2013
Universitario in cerca di una stanza? Anche quest'anno c'è "Cercoalloggio Puglia" Universitario in cerca di una stanza? Anche quest'anno c'è "Cercoalloggio Puglia" Attivo lo sportello in collaborazione con Adisu che aiuta gli studenti a trovare alloggio per l'anno accademico nella nostra città
Test di Medicina, Link Bari protesta contro il numero chiuso. Gli studenti: «Esame difficile» Test di Medicina, Link Bari protesta contro il numero chiuso. Gli studenti: «Esame difficile» L'associazione: «Futuro della sanità non può essere deciso dalle crocette». Chi ha affrontato la prova: «Controlli rigidi»
Isolate le alterazioni genetiche causa di una patologia pediatrica, la scoperta dei ricercatori UniBa Isolate le alterazioni genetiche causa di una patologia pediatrica, la scoperta dei ricercatori UniBa Il gruppo del dipartimento di Bioscienze ha rintracciato le varianti dannose del gene Crat che provocano malattie mitocondriali
Università di Bari, partono i test per i corsi a numero chiuso. Si inizia da Medicina Università di Bari, partono i test per i corsi a numero chiuso. Si inizia da Medicina Sono quasi 3mila a provare l'esame d'ammissione. Nelle prossime due settimane si procederà con le altre
A Bari la conferenza internazionale sull'antrace, una tre giorni con ricercatori di tutto il mondo A Bari la conferenza internazionale sull'antrace, una tre giorni con ricercatori di tutto il mondo Da oggi fino a giovedì negli spazi dell'ateneo. Decaro: «Un piacere per noi ospitare persone curiose di scoprire la nostra città»
Cura per la malattia renale cronica, lo studio dell'Università di Bari Cura per la malattia renale cronica, lo studio dell'Università di Bari Nel progetto coinvolti il dipartimento Deto, l'ateneo di Lione e un gruppo farmaceutico pugliese
Università di Bari, il professor Otranto nuovo presidente della Società mondiale di Parassitologia Università di Bari, il professor Otranto nuovo presidente della Società mondiale di Parassitologia Al docente di Veterinaria è stato conferito il Research Award
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.