Università di Bari
Università di Bari
Scuola e Lavoro

Università di Bari, arriva la Student card per sconti e servizi. Link: «Non sia strumento di controllo»

Dopo la app MyUniBa altre novità per gli iscritti ai corsi accademici dell'ateneo. L'associazione studentesca: «Passo avanti ma non basta»

Novità in arrivo per gli studenti dell'Università di Bari: a partire dall'anno accademico 2019/2020, sarà attivata la Student Card. L'iniziativa dell'Università di Bari nasce per consentire agli iscritti di essere in possesso di uno strumento d'identificazione dello status di studente e di accedere in modo agevolato a una serie di servizi quali abbonamenti per i trasporti, biblioteca, rete museale, mense universitarie, scontistica.

La carta sarà personale, munita di QRCode, e riporterà alcuni dati identificativi del possessore. La sua validità sarà legata alla durata legale del percorso di studi e potrà essere richiesta al momento dell'immatricolazione.

Una novità che arriva a pochi giorni dall'annuncio della app MyUniBa, già attiva negli store IoS e Android. Sorgono, però, perplessità fra gli studenti. Link Bari accoglie con riserva la notizia: «Vogliamo che questo sia utile per usufruire di ulteriori agevolazioni per i trasporti urbani, per l'accesso alla cultura e di possibilità di usufruire di tanti altri servizi, ma che in alcun modo tale carta diventi un mero strumento di controllo degli studenti, per esempio, sull'accesso alle biblioteche, in quanto riteniamo che l'università pubblica debba essere accessibile a tutte e tutti, senza la necessità di utilizzare un badge identificativo».

L'associazione studentesca auspica, quindi, che questa Student card sia «Solo il primo passo verso una città sempre più a misura di studente, perciò rivendichiamo una carta del soggetto in formazione, ovvero uno strumento che oltre a riconoscere i soggetti in formazione (sia studenti medi che universitari, nonché chiunque studi) preveda fondi riservati per una copertura che assicuri accesso libero, gratuito e/o agevolato agli studenti per fruire di tutto ciò di cui hanno bisogno nel proprio percorso formativo: dai libri di testo, all'abbonamento per i trasporti, al biglietto unico per entrare in tutti gli spazi culturali, dai musei ai cinema nonché la possibilità di introduzione di un reddito di formazione, per agevolare tutti coloro che non riescono a portare avanti gli studi e che vorrebbero emanciparsi dalle proprie condizioni di partenza».
  • Università
  • uniba
  • Link bari
Altri contenuti a tema
Bari, un progetto per favorire la passione dell'informatica nelle giovani studentesse Bari, un progetto per favorire la passione dell'informatica nelle giovani studentesse Parte "Nerd", iniziativa organizzata da IBM Italia in collaborazione con Università e Politecnico di Bari
Un vecchio farmaco contro il Covid-19? Ecco la ricerca di Uniba Un vecchio farmaco contro il Covid-19? Ecco la ricerca di Uniba Dovrebbe essere in grado di inibire un enzima necessario alla replicazione virale utilizzando la strategia del “drug repurposing”
Bari, identificata l’eruzione di una magnetar extragalattica Bari, identificata l’eruzione di una magnetar extragalattica Coinvolto nello studio un gruppo di ricercatori del Dipartimento Interateneo di Fisica dell’Università e del Politecnico di Bari, e della Sezione di Bari dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
L'università di Bari dice addio a Gabriella Serio, aveva 68 anni L'università di Bari dice addio a Gabriella Serio, aveva 68 anni Era docente di Statistica Medica presso la Scuola di Medicina e Chirurgia
Vaccino Covid, il professor Tafuri (Università di Bari) spiega come funziona Vaccino Covid, il professor Tafuri (Università di Bari) spiega come funziona Il docente di Igiene: «Immunità dopo sette giorni dalla somministrazione della seconda dose»
Lotta al terrorismo, l'Università di Bari firma un accordo con la Direzione antimafia Lotta al terrorismo, l'Università di Bari firma un accordo con la Direzione antimafia Servirà a promuovere iniziative di studio e formazione volte a rafforzare e sostenere la cultura della legalità
Università di Bari, al via domani le attività online dello sportello antiviolenza Università di Bari, al via domani le attività online dello sportello antiviolenza Si inizia con la lezione aperta “La valutazione del rischio di recidiva nell’ambito della violenza intrafamiliare”
Covid, gli animali domestici si infettano ma non contagiano. La ricerca dell'Università di Bari Covid, gli animali domestici si infettano ma non contagiano. La ricerca dell'Università di Bari Lo studio, condotto dall'equipe del professor Nicola Decaro, è stato pubblicato sulla rivista scientifica Nature
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.