cassonetto carta torre a mare
cassonetto carta torre a mare
Territorio

Torre a Mare, nel cassonetto della carta finisce di tutto. Amiu: «Differenziare è obbligo»

Nel contenitore blu sono stati conferiti lattine di vernici, una bustone di plastica e un mattone forato

«Questa foto è stata scattata nei giorni scorsi, in via Resta, a Torre a mare. Nel cassonetto blu, che serve per la raccolta differenziata della carta, qualcuno ha lasciato lattine presumibilmente di vernici, una bustone di plastica e persino un mattone forato». Lo si legge sulla pagina Facebook di Amiu Puglia, dove l'azienda di smaltimento dei rifiuti posta la foto di un cassonetto per la raccolta della carta invaso da altra tipologia di rifiuti.
cassonetto carta torre a mare

Da Amiu ricordano: «Naturalmente il contenitore della carta non è la destinazione per nessuno di questi oggetti, con l'aggravante che quel carico è stato inquinato, dunque la carta che era contenuta comunque al suo interno non può essere più riciclata. Fare la raccolta differenziata non è un optional, è un obbligo di legge che allinea il nostro Paese alle altre Nazioni europee: è, infatti, dal 1975 che l'allora Cee ha emesso le prime direttive in materia. Fare la raccolta differenziata - sia stradale che porta a porta - offre possibilità e prospettive in materia gestione dei rifiuti, è la prima fase di un processo importante, lungo, complesso».

L'azienda di raccolta e smaltimento rifiuti incalza: «Fare la raccolta differenziata fa bene a tutti. Ma è necessario farla bene. A tutti noi cittadini viene chiesto di differenziare i rifiuti con attenzione, per dare un contributo importante, fondamentale. Buttare materiale edili in un cassonetto per la raccolta della carta non aiuta questo processo, anzi lo rallenta se non proprio lo vanifica e non vanifica solo il processo di recupero e riciclo ma vanifica, prima di tutto, l'impegno di tanti cittadini virtuosi, attenti, collaborativi, che sono, per fortuna, la stragrande maggioranza, ma che rischiano di vedere perduti gli sforzi. E restare senza parole».
  • Raccolta differenziata
  • Amiu
Altri contenuti a tema
Degrado e sporcizia in piazza Umberto, intervento straordinario di Amiu Degrado e sporcizia in piazza Umberto, intervento straordinario di Amiu Una catasta di rifiuti portata dal vento delle ultime ore. Il comitato: «Scorsa settimana smantellata una tenda piazzata su un albero»
Bari, prorogato al 30 settembre servizio di pulizia delle spiagge Bari, prorogato al 30 settembre servizio di pulizia delle spiagge Le squadre di Amiu saranno al lavoro sul litorale cittadino per le prossime due settimane
Amiu, via le erbacce dai marciapiedi delle scuole di Bari Amiu, via le erbacce dai marciapiedi delle scuole di Bari Le operazioni dell'azienda municipalizzata sono partire da ieri e proseguiranno fino al prossimo 17 settembre
Raccolta differenziata di carta e cartone, la Puglia migliore regione del Sud Raccolta differenziata di carta e cartone, la Puglia migliore regione del Sud Lo dice il rapporto del consorzio Comieco. Incremento pari a 204.529 tonnellate raccolte, comanda la provincia di Bari
Sgombero e pulizia in corso Italia, clochard aggredisce dipendente Amiu Sgombero e pulizia in corso Italia, clochard aggredisce dipendente Amiu Il presidente Persichella: «Si tratta di un episodio increscioso, siamo vicini ai lavoratori e ci costituiremo parte civile»
Bari, chiuso temporaneamente il centro di conferimento Amiu in via Oberdan Bari, chiuso temporaneamente il centro di conferimento Amiu in via Oberdan Il forte vento degli ultimo giorni ha danneggiato il cancello, rendendolo pericolante
Santuario della Madonna della Grotta avvolto dai rifiuti, parte pulizia straordinaria fra Bari e Modungo Santuario della Madonna della Grotta avvolto dai rifiuti, parte pulizia straordinaria fra Bari e Modungo Al via stamattina le operazioni di Amiu per ripulire uno dei tratti della via peuceta sulla strada del cammino materano
Amiu Puglia ha il suo manager da 100 mila euro, assegnato il bando della discordia Amiu Puglia ha il suo manager da 100 mila euro, assegnato il bando della discordia Nonostante la polemica, e il polverone alzato dall'assessore Petruzzelli, la procedura è andata avanti. Nicola Scelsi la spunta su altri due candidati
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.