I carabinieri
I carabinieri
Attualità

Test Covid per i carabinieri, parte dalla Puglia l'iniziativa di prevenzione

Una campagna realizzata in collaborazione con Fondazione Ania. Screening all’undicesimo reggimento a Bari e alla scuola allievi di Taranto

"Sicuri Per La Tua Sicurezza" è l'iniziativa che il settore assicurativo, attraverso la Fondazione Ania, sta portando avanti in favore dei carabinieri. Un aiuto diretto a chi è stato ed è ancora impegnato in prima linea nell'emergenza Covid-19, seguendo una collaborazione storica che va avanti da oltre un decennio. Così, è stata avviata una campagna di test sierologici, destinati ai militari dell'Arma di tutta Italia, schierati sulle strade e a supporto della popolazione durante le varie fasi dell'allarme legato al Coronavirus. La Fondazione Ania metterà a disposizione 35mila test sierologici per i Carabinieri da effettuare su tutto il territorio nazionale. L'iniziativa è partita in questi giorni coinvolgendo tra i primi i militari dell'Arma pugliesi, con gli screening in corso di svolgimento in due sedi regionali: alla Caserma dell'11° Reggimento a Bari e alla Scuola Allievi di Taranto. Complessivamente sono stati già effettuati oltre 5mila test nelle prime 5 regioni coinvolte nel progetto: oltre alla Puglia, ci sono il Molise, l'Abruzzo, la Calabria e l'Umbria. I prelievi si svolgono nelle caserme dell'Arma e, nelle prossime settimane, l'iniziativa proseguirà nelle altre regioni e si concluderà entro l'autunno.

Si tratta di un progetto importante anche per la sicurezza e la tutela della salute dei cittadini. Vista la capillare distribuzione delle caserme dei Carabinieri sul territorio italiano, i militari dell'Arma sono tra i rappresentanti delle forze dell'ordine che entrano maggiormente a contatto con la popolazione. Nei mesi del lockdown sono stati i primi ad intervenire in soccorso delle persone, soprattutto nelle zone rosse e nelle aree più isolate e difficili da raggiungere, prestando aiuto e soccorso anche agli anziani, ipiù esposti al rischio contagio. Proprio per questo motivo, il settore assicurativo ha deciso di essere accanto ai Carabinieri con un'iniziativa di prevenzione che garantisce massima sicurezza per i militari e per la cittadinanza durante le operazioni di assistenza sul territorio.

La campagna di test sierologici fa parte di un progetto più ampio, portato avanti dal settore assicurativo per la sicurezza, la protezione e la ripartenza del Paese. Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, infatti, molte imprese hanno ampliato le garanzie delle polizze per malattie inserendo indennità di ricovero anche in caso di autoisolamento, altre hanno esteso in maniera gratuita le coperture di interruzione attività determinate da pandemia e l'Ania ha supportato, in sede legislativa, l'istituzione di un fondo di 2miliardi di euro a sostegno del ramo del credito commerciale a breve termine. In questo quadro non poteva certo mancare un sostegno diretto ad un partner istituzionale come l'Arma dei carabinieri con il quale, solo negli ultimi 10 anni, sono state portate avanti importanti iniziative che hanno contribuito ad aumentare il livello di sicurezza sulle strade italiane e a diffondere una nuova cultura del rispetto delle regole e della prevenzione.
  • Carabinieri
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Bari, positivo al Covid-19 il presidente dell'Ordine dei farmacisti D'ambrosio Lettieri Bari, positivo al Covid-19 il presidente dell'Ordine dei farmacisti D'ambrosio Lettieri L'ex senatore della Repubblica è asintomatico e si trova in quarantena
Altamura, casi Covid dopo festa di 18 anni: chiusa per precauzione la scuola "Nervi" Altamura, casi Covid dopo festa di 18 anni: chiusa per precauzione la scuola "Nervi" All'interno dell'istituto Don Milani positivo un dipendente della segreteria: sanificazione e tamponi a tappeto
Coronavirus in Puglia, sono 76 i nuovi positivi su 2.683 test Coronavirus in Puglia, sono 76 i nuovi positivi su 2.683 test Non si registrano decessi, in provincia di Bari i casi sono 30 del totale
Controlli anti-Covid nella zona della movida: multe per 9 ragazzi e due dipendenti di bar Controlli anti-Covid nella zona della movida: multe per 9 ragazzi e due dipendenti di bar Stretta della polizia locale contro il mancato utilizzo delle mascherine e il non rispetto del distanziamento sociale
Scuola e Coronavirus, ecco cosa succede in caso di febbre e sintomi Scuola e Coronavirus, ecco cosa succede in caso di febbre e sintomi Una circolare del Ministero della Salute chiarisce la procedura per alunni e operatori
Coronavirus, la situazione aggiornata in provincia di Bari Coronavirus, la situazione aggiornata in provincia di Bari A Triggiano insegnante positiva al sierologico è risultata negativa al tampone, a Polignano primo decesso legato al "famoso" focolaio
Covid-19, nel barese 27 nuovi casi. In Puglia 51 positivi e tre decessi Covid-19, nel barese 27 nuovi casi. In Puglia 51 positivi e tre decessi Registrati 3.514 tamponi. Due morti in provincia di Foggia e uno in provincia di Taranto
Policlinico di Bari, mamma positiva al Covid partorisce in sicurezza nel reparto di Ginecologia Policlinico di Bari, mamma positiva al Covid partorisce in sicurezza nel reparto di Ginecologia La bambina neonata è risultata positiva al tampone. Il direttore della clinica: «Assistenza sempre garantita a tutte le pazienti»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.