Protesta Liceo De Nittis-Pascali
Protesta Liceo De Nittis-Pascali
Cronaca

Tentano l'occupazione al De Nittis, studenti minacciati da un vigilante

Secondo la versione degli studenti l'uomo avrebbe puntato loro un'arma, smentisce la dirigente Irma D'Ambrosio

Elezioni Regionali 2020
Alcuni studenti cercano di occupare il Liceo De Nittis a Bari e vengono fermati dalla vigilanza armata, che punta loro un'arma. Questa la versione degli studenti relativa a quanto avvenuto nella notte tra domenica 17 e lunedì 18. Gli studenti parlano addirittura di essere stati minacciati di morte.

«Non si tratta di un incidente – dichiara in un comunicato il collettivo Nonsolomarange – ma dell'intenzione premeditata della preside Irma D'Ambrosio di assoldare una guardia giurata armata a difesa della struttura scolastico proprio con il fine di scongiurare le mobilitazioni studentesche. Dopo la mezzanotte un gruppo di studenti si dirigeva verso l'entrata dell'istituto con l'intenzione di occupare la scuola accedendo a volto scoperto verso l'entrata principale. Fuori, una guardia giurata, all'interno di una macchina privata, dopo aver suonato il clacson per intimorirli, è uscita furiosamente dall'auto munita di pistola e, senza neanche essersi dichiarata come un addetto alla sicurezza, ha puntato l'arma ad altezza volto, caricandola e minacciando di sparare, addirittura inseguendo i ragazzi scappati via in seguito alla minaccia. Nella corsa una ragazza si è ferita gravemente ed è stata successivamente portata al Pronto Soccorso».

Smentisce tale versione dei fatti però la dirigente Irma D'Ambrosio, la quale sostiene di essere stata avvertita in piena notte di quanto stava accadendo. E che, stando a quanto a lei riferito, i ragazzi sarebbero scappati via nel momento in cui si sono resi conto della presenza del vigilante, prima che lo stesso potesse mostrare la pistola o la puntasse contro chiunque.

Difficile capire quale sia stata la vera dinamica dei fatti, ciò che è acclarato è la presenza di una vigilanza armata all'esterno della struttura, decisa dalla dirigente per proteggere la scuola. E che la dirigente sapesse che in quella sera ci sarebbe stato il tentativo di occupazione da parte degli studenti. Anche se questo non implica che la D'Ambrosio abbia in qualche modo istigato nessuno ad atti di violenza. Per ora rimane tesa la situazione dopo che la notizia ha iniziato a diffondersi, e in mattinata al liceo Pascali, altra sede dell'istituto è andato in scena uno sciopero bianco a sostegno degli studenti e contro ogni forma di repressione del diritto di protesta.
  • Scuola
  • Minaccia
Altri contenuti a tema
Arredi scolastici, aggiudicata la gara da un milione bandita dal Comune di Bari Arredi scolastici, aggiudicata la gara da un milione bandita dal Comune di Bari Vincitore è la ditta Vastarredo S.r.l per un’offerta a ribasso del 3,51% rispetto all’importo a base d’asta
Ritorno a scuola in presenza, c'è il protocollo di sicurezza firmato da Ministero e sindacati Ritorno a scuola in presenza, c'è il protocollo di sicurezza firmato da Ministero e sindacati Orari scaglionati per ingressi e uscite e percorsi separati. Segnaletica sul distanziamento e sanificazione costante degli spazi. Critiche le opposizioni
Riapertura scuole, dal governo arrivano 2,4 milioni per la Puglia Riapertura scuole, dal governo arrivano 2,4 milioni per la Puglia Alla Città metropolitana di Bari andranno 600mila euro, di cui 200mila al Comune. Fondi saranno impiegati per adeguamento strutturale
Nuovi banchi e arredi nelle scuole di Bari, pubblicata la gara d'appalto Nuovi banchi e arredi nelle scuole di Bari, pubblicata la gara d'appalto Fondi per un milione di euro. Il Comune studia un dossier con l'elenco degli interventi strutturali
Ritorno a scuola in presenza, in Puglia mancano 5 mila unità Ritorno a scuola in presenza, in Puglia mancano 5 mila unità Non solo docenti ma anche personale Ata in deficit, Verga (Uil): «Siamo allo sbando, all’improvvisazione, al si salvi chi può»
Maturità 2020, in Puglia gli studenti più brillanti d'Italia Maturità 2020, in Puglia gli studenti più brillanti d'Italia Nella nostra regione il 5,2 percento dei maturati è uscito con la lode dall'esame
Incertezza sulla ripartenza della scuola a settembre, a Bari sit-in dei dirigenti Incertezza sulla ripartenza della scuola a settembre, a Bari sit-in dei dirigenti Ecco le istanze che hanno presentato al direttore generale Anna Camilleri affinché vengano poste al ministro
No alle elezioni nelle scuole, l'appello di 18 parlamentari in Italia No alle elezioni nelle scuole, l'appello di 18 parlamentari in Italia Tra i firmatari il barese pentastellato Paolo Lattanzio, la lettera inviata al ministro Lamorgese e al ministro Azzolina
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.