Liceo Flacco
Liceo Flacco
Scuola e Lavoro

Scuola, Flacco e Fermi si confermano migliori licei di Bari nella classifica Eduscopio

Amaldi, De Nittis e Cartesio primi per le scienze umane, le lingue e le discipline tecniche. Panetti-Pitagora numero uno fra i professionali

L'Orazio Flacco per l'indirizzo classico e l'Enrico Fermi per quello scientifico si confermano i migliori licei di Bari e dell'hinterland. A dirlo sono le classifiche del rapporto Eduscopio della Fondazione Agnelli. Per i licei classici seguono il Socrate e il Cartesio di Triggiano, che subentra in graduatoria al Cirillo. Anche per i licei scientifici baresi classifica sostanzialmente confermata rispetto all'anno scorso con lo Scacchi sul secondo gradino del podio e il Cartesio che scavalca il Salvemini. A seguire il Cirillo, il Volta e la Cittadella della formazione.

Conferme anche nei licei di scienze umane con l'Amaldi al primo posto, seguito dal Bianchi Dottula. Per quelli con l'opzione economico sociale il Bianchi Dottula conquista il primo posto seguito dal Da Vinci-Majorana di Mola e dall'Ilaria Alpi di Rutigliano. Tra i licei artistici spicca il De Nittis sul podio, mentre tra i licei linguistici si conferma in vetta il Cartesio di Triggiano seguito dal Bianchi Dottula, che scavalca diverse posizioni rispetto all'anno scorso superando il Marco Polo, il Romanazzi e il Giulio Cesare.

Posizioni invariate per gli istituti tecnico economici con Giulio Cesare, Marco Polo e Romanazzi sul podio e per gli istituti tecnologici con il Panetti-Pitagora che precede l'Elena di Savoia.

Da sottolineare come, a differenza di altre città, a Bari i primi posti nelle varie classifiche rimangano saldamente appannaggio degli istituti statali. Per quanto riguarda l'indice di occupazione con impiego di almeno sei mesi nei primi due anni dopo il diploma, gli istituti tecnico economici del Lenoci (48%) e del Gorjux-Tridente-Vivante (47%) si confermano nelle prime due posizioni, seguiti dal Nobel e dal Marco Polo.

Conferme al vertice sia per gli istituti tecnici tecnologici con il Guglielmo Marconi, forte di un 56%, seguito dal Panetti-Pitagora e dall'Elena di Savoia, che scala una posizione, e tra gli istituti professionali nei servizi con il Perotti seguito dal Gorjux-Tridente-Vivante e dall'Ettore Majorana.

Scambio di posizione tra gli istituti professionali industria e artigianato: quest'anno primo il Santarella, seguito dall'Ettore Majorana.
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Aumentano i contagi a Noicattaro, chiuse le scuole fino al 12 dicembre Aumentano i contagi a Noicattaro, chiuse le scuole fino al 12 dicembre Il sindaco Raimondo Innamorato: «Decisione presa insieme ai due dirigenti degli istituti cittadini»
Il Tar respinge sospensione dell'ordinanza, scuole chiuse ad Acquaviva (Bari) Il Tar respinge sospensione dell'ordinanza, scuole chiuse ad Acquaviva (Bari) Udienza il 17 dicembre. Il sindaco Carlucci: «Per quella data spero che i dati epidemiologici ci consentano di riprendere la frequenza in presenza»
Genitori contro il sindaco di Acquaviva (Bari): «Riaprire le scuole» Genitori contro il sindaco di Acquaviva (Bari): «Riaprire le scuole» Il ricorso presentato al Tar ha per firmatari una coppia con due bambini, ma in rappresentanza di 90 genitori
Scuole chiuse ad Acquaviva delle Fonti, il sindaco: «Troppi positivi» Scuole chiuse ad Acquaviva delle Fonti, il sindaco: «Troppi positivi» I casi nella cittadina sono 226, 1 ogni 91 abitanti: «Facciamo uno sforzo, cerchiamo di attenerci rigorosamente alle misure di prevenzione»
Gravina in Puglia, il sindaco chiude le scuole fino al 3 dicembre Gravina in Puglia, il sindaco chiude le scuole fino al 3 dicembre Alesio Valente: «Provvedimento necessario per tutelare la salute dei più piccoli come dei più grandi»
Didattica a distanza, Comune di Bari autorizza la donazione di pc e monitor da parte di Fastweb Didattica a distanza, Comune di Bari autorizza la donazione di pc e monitor da parte di Fastweb Approvata dalla giunta l'iniziativa dell'operatore internet e telefono. Di Sciascio: «Supporteremo i minori e le famiglie in difficoltà economica»
Scuola, il Tar Puglia conferma la didattica "mista". Emiliano: «Molto soddisfatto» Scuola, il Tar Puglia conferma la didattica "mista". Emiliano: «Molto soddisfatto» L'avvocato dei genitori: «Stabiliti limiti d'intervento delle regioni». Il Codacons: «Tribunale dalla parte dei cittadini contro politica demagogica»
Scuola in Puglia, il Tar ha deciso. Si continua con la DaD a richiesta Scuola in Puglia, il Tar ha deciso. Si continua con la DaD a richiesta Respinto il ricorso della Regione, la nuova ordinanza resta valida fino al prossimo 3 dicembre
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.