discarica abusiva bari
discarica abusiva bari
Cronaca

Scoperta a Bari maxi discarica abusiva, rilevata presenza di rifiuti pericolosi

L'indagine della polizia locale. Trovati materiali rivenienti da demolizione di manufatto edile

A qualche chilometro dal centro città, la polizia locale di Bari ha posto sotto sequestro giudiziario, ai sensi dell'art 321 del CPP, un'area di circa 350 metri quadrati, su cui erano depositati cumuli di rifiuti vari provenienti da demolizioni edilizie.

L'ipotesi di reato contestata dal personale del comando di via Aquilino è quella di discarica abusiva, reato rubricato all'art. 256, comma 3, del Testo unico ambientale. Al momento dell'intervento sul posto erano presenti due operai, dipendenti della ditta che stava eseguendo lavori edili in un immobile nei pressi del sito.

Gli agenti e ufficiali di polizia giudiziaria, intervenuti hanno accertato che sull'area pertinenziale all'edificio in cui erano in esecuzione i lavori era stato realizzato un riempimento di circa 60 cm di altezza sull'originario piano campagna, con rifiuti speciali costituiti in prevalenza da materiale riveniente da demolizione di manufatto edile, accatastati in un'area posteriore della superficie di circa 350 mq.

Dall'ispezione dei rifiuti presenti e già spianati, sulla parte laterale dell'immobile, si rinvenivano frammenti di materiale presumibilmente in cemento amianto, mentre all'interno di un cumulo presente nella parte posteriore, parzialmente visibile, affiorava un terminale di una canna fumaria anch'esso presumibilmente in cemento amianto. Sono stati prelevati campioni dal suddetto materiale per il successivo invio all'ARPA Puglia per le relative analisi quali-quantitative.

Nonostante un apposito regolamento ministeriale, entrato in vigore a novembre dello scorso anno, che disciplina il riutilizzo, a determinate condizioni, del materiale di risulta proveniente dalle demolizione edili, i suddetti cumuli erano privi di tracciabilità e analisi qualitativa, mentre il titolare del cantiere non ha fornito le indicazioni sui siti di produzione dei suddetti rifiuti speciali.
  • Rifiuti
  • polizia locale
Altri contenuti a tema
Amiu Puglia, a Bari rimossi rifiuti abbandonati su strada san Giorgio Martire Amiu Puglia, a Bari rimossi rifiuti abbandonati su strada san Giorgio Martire Continua il programma di interventi straordinari concordato con l'amministrazione comunale
Trasporta merci pericolose senza autorizzazione, multa e ritiro della patente Trasporta merci pericolose senza autorizzazione, multa e ritiro della patente Il carico è risultato privo del necessario documento di trasporto
Rifiuti, Commissione parlamentare ecomafie in missione anche a Bari Rifiuti, Commissione parlamentare ecomafie in missione anche a Bari Il presidente Morrione: «Indispensabile una verifica dei danni»
Polizia Locale Bari, sanzioni per autoarticolato: 17 violazioni al Codice della Strada Polizia Locale Bari, sanzioni per autoarticolato: 17 violazioni al Codice della Strada Gli autisti non avevano rispettato i tempi di guida e di riposo, oltre a viaggiare a velocità superiore ai limiti
Degrado e prostituzione: a Bari arrestata 30enne, estorceva denaro a prostitute Degrado e prostituzione: a Bari arrestata 30enne, estorceva denaro a prostitute Scatta l'arresto da parte della Polizia locale
Oltre 3mila incidenti a Bari nel 2023, il report della polizia locale Oltre 3mila incidenti a Bari nel 2023, il report della polizia locale Dato importante relativo a chi circola senza assicurazione, sono 745 le multe elevate
Apre sabato il primo centro comunale di raccolta nella città di Bari Apre sabato il primo centro comunale di raccolta nella città di Bari Tutto pronto nella nuova struttura in via Martin Luther King
Trasportava clienti da Taranto a Bari senza autorizzazione, fermato taxi abusivo all'aeroporto Trasportava clienti da Taranto a Bari senza autorizzazione, fermato taxi abusivo all'aeroporto Multa per il conducente e fermo amministrativo per il veicolo per un periodo da 2 a 8 mesi
© 2001-2024 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.