Guardia di Finanza
Guardia di Finanza
Cronaca

Giro di scommesse illegali, arrestato a Malta latitante barese vicino alla 'Ndrangheta

Il 43enne è accusato di associazione mafiosa e truffa aggravata ai danni dello Stato. Il suo nome era emerso nell'indagine "Galassi" della Gdf

Finisce in manette a Malta il 43enne barese Antonio Ricci, accusato di collegamenti diretti con la 'Ndrangheta. L'uomo era fuggito a un maxi blitz nel novembre 2018 quando entrò nel vivo l'operazione "Galassia" condotta dalla Guardia di finanza tra Calabria, Sicilia e Puglia, e coordinata dalla Dda di Reggio Calabria, che aveva smantellato una rete di affari sulle scommesse clandestine.

Su Ricci e gli altri 67 destinatari dei provvedimenti di fermo in Calabria pende l'accusa di associazione mafiosa, abusivo esercizio dei giochi e delle scommesse, omessa dichiarazione di ricavi, truffa aggravata ai danni dello Stato per oltre 60 milioni di euro.

Il maxi blitz delle Fiamme gialle aveva visto impegnati ottocento militari in tutta Italia, personale del Centro operativo della Direzione investigativa antimafia di Reggio Calabria, così come del Servizio centrale investigazione criminalità organizzata e del Nucleo speciale tutela privacy e frodi tecnologiche delle Fiamme Gialle di Roma. A coordinare le indagini la Direzione nazionale antimafia della capitale e dalla Dda di Reggio Calabria, guidata dal procuratore Giovanni Bombardieri.

L'attività investigativa di Dda e Gdf aveva permesso di sequestrare i profitti dell'organizzazione criminale, oltre a quello di 23 società estere, 15 società italiane operanti nel settore dei giochi e delle scommesse, 24 immobili, 7 automezzi, 33 siti nazionali e internazionali di "gambling on line". Nel mirino degli inquirenti erano finite anche innumerevoli quote societarie e conti correnti nazionali ed esteri, per sequestri da un valore complessivo di oltre 723 milioni di euro.
  • Guardia di Finanza
  • antimafia
  • mafia
Altri contenuti a tema
Reclutavano braccianti in provincia di Bari per sfruttarli nei campi. Otto patteggiamenti Reclutavano braccianti in provincia di Bari per sfruttarli nei campi. Otto patteggiamenti I lavoratori, tutti italiani, venivano impiegati per 14 ore sotto i tendoni e dovevano restituire 2 euro al giorno al caporale
Truffavano un Comune in provincia di Taranto, scattano i sequestri anche a Bari Truffavano un Comune in provincia di Taranto, scattano i sequestri anche a Bari Operazione della Guardia di finanza nei confronti di un'azienda incaricata della riscossione dei tributi
Rutigliano, azienda incassa il finanziamento senza eseguire i lavori. Sequestri da 350mila euro Rutigliano, azienda incassa il finanziamento senza eseguire i lavori. Sequestri da 350mila euro Il responsabile aveva chiesto un contributo europeo alla regione per l'ammodernamento dell'attività di vendita di frutta all'ingrosso
Giro di affari illeciti gestito da Giancaspro, arrestato l'ex patron del Bari calcio Giro di affari illeciti gestito da Giancaspro, arrestato l'ex patron del Bari calcio Secondo la Guardia di finanza distraeva i soldi dalla società sportiva per appalti e sponsorizzazioni. Indagato anche il sindaco di Trani Bottaro
Porto di Bari, scoperti 240mila euro di valuta non dichiarata Porto di Bari, scoperti 240mila euro di valuta non dichiarata Beccati cittadini di origine albanese, bulgara, macedone e kosovara che cercavano di importare o esportare il denaro
Associazione mafiosa e traffico di droga, venti arresti tra il Veneto e Bari Associazione mafiosa e traffico di droga, venti arresti tra il Veneto e Bari La massiccia operazione portata avanti dai carabinieri, impegnati anche i nuclei cinofili
Porto di Bari, nascondevano cocaina e contanti nel camion carico di patate. Arrestati Porto di Bari, nascondevano cocaina e contanti nel camion carico di patate. Arrestati I due malviventi sono stati trovati in possesso di 150mila euro. Erano pronti a imbarcarsi per l'Albania
Lenticchie egiziane e cinesi spacciate come di Altamura. Scattano le denunce Lenticchie egiziane e cinesi spacciate come di Altamura. Scattano le denunce Una maxi frode alimentare scoperta dalla Guardia di finanza di Torino: sequestrate oltre 20 tonnellate di prodotti
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.