Guardia di Finanza
Guardia di Finanza
Cronaca

Giro di scommesse illegali, arrestato a Malta latitante barese vicino alla 'Ndrangheta

Il 43enne è accusato di associazione mafiosa e truffa aggravata ai danni dello Stato. Il suo nome era emerso nell'indagine "Galassi" della Gdf

Finisce in manette a Malta il 43enne barese Antonio Ricci, accusato di collegamenti diretti con la 'Ndrangheta. L'uomo era fuggito a un maxi blitz nel novembre 2018 quando entrò nel vivo l'operazione "Galassia" condotta dalla Guardia di finanza tra Calabria, Sicilia e Puglia, e coordinata dalla Dda di Reggio Calabria, che aveva smantellato una rete di affari sulle scommesse clandestine.

Su Ricci e gli altri 67 destinatari dei provvedimenti di fermo in Calabria pende l'accusa di associazione mafiosa, abusivo esercizio dei giochi e delle scommesse, omessa dichiarazione di ricavi, truffa aggravata ai danni dello Stato per oltre 60 milioni di euro.

Il maxi blitz delle Fiamme gialle aveva visto impegnati ottocento militari in tutta Italia, personale del Centro operativo della Direzione investigativa antimafia di Reggio Calabria, così come del Servizio centrale investigazione criminalità organizzata e del Nucleo speciale tutela privacy e frodi tecnologiche delle Fiamme Gialle di Roma. A coordinare le indagini la Direzione nazionale antimafia della capitale e dalla Dda di Reggio Calabria, guidata dal procuratore Giovanni Bombardieri.

L'attività investigativa di Dda e Gdf aveva permesso di sequestrare i profitti dell'organizzazione criminale, oltre a quello di 23 società estere, 15 società italiane operanti nel settore dei giochi e delle scommesse, 24 immobili, 7 automezzi, 33 siti nazionali e internazionali di "gambling on line". Nel mirino degli inquirenti erano finite anche innumerevoli quote societarie e conti correnti nazionali ed esteri, per sequestri da un valore complessivo di oltre 723 milioni di euro.
  • Guardia di Finanza
  • antimafia
  • mafia
Altri contenuti a tema
Controlli anti contraffazione nelle province Bari e Bat, sequestrati 10mila articolo Controlli anti contraffazione nelle province Bari e Bat, sequestrati 10mila articolo Sono otto i soggetti denunciati dalla Guardia di finanza, nove le sanzioni amministrative elevate
San Pasquale, sorpreso a cedere dosi di marijuana. Arrestato San Pasquale, sorpreso a cedere dosi di marijuana. Arrestato Nella sua abitazione di Japigia il pusher aveva altre sostanze stupefacenti e oltre 7mila euro in contanti
Estorsioni, gioco d'azzardo e guerre di mafia. La mappa dei clan criminali a Bari Estorsioni, gioco d'azzardo e guerre di mafia. La mappa dei clan criminali a Bari Pubblicata la relazione della Dia relativa al secondo semestre 2018 che individua la spartizione del territorio fra le famiglie
Bari ricorda la strage di via D'Amelio, intitolato un giardino a Emanuela Loi Bari ricorda la strage di via D'Amelio, intitolato un giardino a Emanuela Loi Dopo due anni e mezzo all'agente della scorta di Paolo Borsellino viene intitolata un'area verde nei pressi del parco 2 giugno
Putignano, vendeva illegalmente gasolio. Denunciato titolare di un'autorimessa Putignano, vendeva illegalmente gasolio. Denunciato titolare di un'autorimessa In corso gli accertamenti dei finanzieri per quantificare le accise evase dal carburante di contrabbando
Educatrici sottopagate, arrestato gestore di asili nelle province di Bari e Brindisi Educatrici sottopagate, arrestato gestore di asili nelle province di Bari e Brindisi L'uomo corrispondeva alle lavoratrici cifre inferiori del 40 percento rispetto al contratto. Sue le due strutture sequestrate a Valenzano nel 2018
Scarpe e borse contraffatte al mercato di Altamura, scattano i sequestri Scarpe e borse contraffatte al mercato di Altamura, scattano i sequestri La Guardia di Finanza ha intensificato l'attività anche per tutelare al massimo l'utenza
Cala Ponte di Polignano nel mirino della Finanza. Perquisita anche la Popolare di Bari Cala Ponte di Polignano nel mirino della Finanza. Perquisita anche la Popolare di Bari Nei guai i quattro imprenditori della famiglia Fusillo, che dovranno rispondere del reato di bancarotta fraudolenta
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.