polizia
polizia
Cronaca

Rubano smartphone denaro ad un 21enne minacciandolo con un coltello: due arresti

Un marocchino già noto alle forze dell'ordine e una ragazza di 21 anni sono stati bloccati dagli agenti della Polizia di Bari in piazza Sant'Antonio

Ieri notte, in centro città, i poliziotti della Squadra Volante dell'UPGSP della Questura di Bari hanno arrestato un cittadino marocchino 40enne, pregiudicato, e una donna barese 21enne, incensurata. I due si sono resi responsabili del reato di rapina aggravata, in concorso con una terza persona che si è data alla fuga, riconosciuta dagli operanti per un pregiudicato bitontino 24enne. I tre, in Corso Cavour, si sono avvicinati a 4 giovani e, sotto la minaccia di un coltello a serramanico di 15 cm, brandito dal cittadino straniero, si sono impossessati del denaro e di un telefono cellulare di un 21enne.
Un giovane del gruppo di 4 persone ha reagito con l'intento di far desistere i tre malfattori dalla loro azione criminosa ma, per tutta risposta, è stato colpito con un pugno al volto dal marocchino che, subito dopo, ha tentato di colpirlo al basso ventre con il coltello; il giovane, tuttavia, è riuscito ad afferrarlo per un braccio, impedendogli di portare a termine il suo gesto violento.
I malfattori si sono dati così a precipitosa fuga ma, alcuni istanti dopo, sono stati intercettati dai poliziotti nella vicina Piazza Sant'Antonio. Dopo un breve e rocambolesco inseguimento, la coppia è stata fermata dagli agenti mentre il terzo giovane è riuscito a far perdere le proprie tracce. La perquisizione personale effettuata sul posto a carico del cittadino straniero ha consentito di rinvenire il coltello ed il telefono cellulare rapinato. Al cittadino marocchino, oltre al reato di rapina, sono stati altresì contestati i reati di resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di coltello.
La vittima ha fatto ricorso a cure mediche presso il Pronto Soccorso del Policlinico e, al termine degli accertamenti, è stata dimessa senza gravi esiti.
  • Polizia di Stato
  • Rapina
Altri contenuti a tema
Cinquantenne ai domiciliari dà in escandescenze per un dolore ai denti, interviene la polizia Cinquantenne ai domiciliari dà in escandescenze per un dolore ai denti, interviene la polizia L'uomo non era soddisfatto della risposta avuta dagli operatori del 118 e ha iniziato a distruggere casa sua
Tentata rapina in un supermercato, arrestata 30enne Tentata rapina in un supermercato, arrestata 30enne La donna, iniseme ad un complice, ha reagito quando è stata scoperta
Sparatoria al Castello Svevo il 31 dicembre, arrestato il presunto colpevole Sparatoria al Castello Svevo il 31 dicembre, arrestato il presunto colpevole Il ferito, ancora in prognosi riservata, non è in pericolo di vita
Sparatoria nei pressi del castello Svevo, ferito un 30enne Sparatoria nei pressi del castello Svevo, ferito un 30enne Sul posto è intervenuta la Squadra Mobile, l'uomo è stato trasportato al Policlinico
A bordo di una moto non si ferma all'alt dei poliziotti: denunciato 26enne A bordo di una moto non si ferma all'alt dei poliziotti: denunciato 26enne Il giovane è stato fermato nel quartiere San Paolo dopo un breve inseguimento
Nascondeva 23 chili di fuochi illegali in casa: arrestato 19enne Nascondeva 23 chili di fuochi illegali in casa: arrestato 19enne Gli agenti del Nucleo artificieri hanno intensificato i controlli in vista della notte di Capodanno
Natale a Bari, forze dell'ordine in campo per evitare assembramenti: 15 sanzioni, controllati più di mille Green pass Natale a Bari, forze dell'ordine in campo per evitare assembramenti: 15 sanzioni, controllati più di mille Green pass I militari hanno controllato circa 4500 persone
Rapine nei supermercati, un arresto e due denunce a Bari Rapine nei supermercati, un arresto e due denunce a Bari I colpi messi a segno a Poggiofranco e a Palese
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.