Carabinieri
Carabinieri
Cronaca

Giovinazzo, rapinò un 54enne sul pianerottolo. Arrestato 21enne di Santo Spirito

Il giovane aveva realizzato il colpo un anno fa. Denunciati i complici

Lo attese sul pianerottolo di casa per poi coglierlo di sorpresa, aggredirlo e rubargli la catenina ed il borsello. I Carabinieri della stazione di Giovinazzo hanno arrestato S.I., 21enne censurato di Bari, originario del quartiere Santo Spirito, accusato di rapina in concorso per l'episodio avvenuto il 17 ottobre 2017.

Fondamentali per le indagini dei militari comandati luogotenente Dino Amato le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza poste in via Devenuto e nel rione 167 del comune alle porte di Bari. La svolta nelle investigazioni degli inquirentii giovinazzesi, infatti, è arrivata proprio grazie all'analisi dei video che mostravano i tratti somatici del rapinatore, gli abiti che indossava al momento dell'aggressione e l'autovettura utilizzata per la fuga.

L'autore della brutale aggressione ai danni del 54enne, che era appena tornato a casa dopo la passeggiata col suo cane, è finito in manette. Secondo l'accusa il 21enne, col volto coperto da un cappello, da un fazzoletto e con una pistola in pugno, non esitò a colpirlo su uno zigomo e alla testa pur di farsi consegnare gli effetti personali oggetto dell'efferato furto.

Il 54enne, però, senza timore e nonostante fosse stato colpito alla testa, reagì sferrando un pugno in pieno volto al suo aggressore, riuscendo così a metterlo in fuga, prima di essere soccorso dai sanitari del 118 e trasportato presso l'ospedale monsignor Tonino Bello di Molfetta, dove gli fu ricucito il taglio sul volto e gli furono prescritti 8 giorni di prognosi.

Sul posto giunsero anche i Carabinieri di Giovinazzo che, dopo aver ascoltato la vittima, hanno visionato anche le immagini registrate dagli impianti di videosorveglianza della zona. Immagini che, nel corso dell'attività investigativa, si sono così rivelate fondamentali e che hanno condotto al 21enne ed ai suoi due complici, tutti provenienti dal quartiere a nord di Bari.

E se i due complici sono stati denunciati in stato di libertà presso la Procura della Repubblica di Bari, ​mirati approfondimenti investigativi hanno consentito di identificare inequivocabilmente il reo, nei confronti del quale il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Bari ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.

A S.I., raggiunto presso la propria abitazione, è stato notificato il provvedimento prima di essere condotto presso il carcere di Bari, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.
  • Carabinieri
  • Rapina
Altri contenuti a tema
Castellana, sorpreso a spacciare in centro. Arrestato giornalaio ambulante 36enne Castellana, sorpreso a spacciare in centro. Arrestato giornalaio ambulante 36enne L'uomo era più intento a "guardarsi intorno" che a vendere la propria merce
Turi, ruba l'Ape a un bracciante agricolo. Arrestato un minorenne di Casamassima Turi, ruba l'Ape a un bracciante agricolo. Arrestato un minorenne di Casamassima Carabinieri al lavoro per rintracciare i suoi tre complici del furto
Da Bari a Molfetta per rubare in un appartamento. Presi due pregiudicati del Libertà Da Bari a Molfetta per rubare in un appartamento. Presi due pregiudicati del Libertà I malfattori, di 27e 40 anni, avevano rubato le chiavi di casa dalla macchina della proprietaria parcheggiata nei pressi della Fiera
Polignano, i Carabinieri setacciano il "Meraviglioso Natale". Multe per 50.000 euro Polignano, i Carabinieri setacciano il "Meraviglioso Natale". Multe per 50.000 euro Nel mirino dei NAS sono finiti venditori senza autorizzazione e prodotti privi di certificazione HACCP. Nei guai anche assuntori di droga
Furti in appartamento a Palo del Colle, presi due pregiudicati Furti in appartamento a Palo del Colle, presi due pregiudicati In manette un 39enne di Bitonto e un 26enne del luogo. Si cercano gli altri elementi della banda
Bari, porto d'armi per la guerra fra clan ed estorsioni ai commercianti. 14 arresti Bari, porto d'armi per la guerra fra clan ed estorsioni ai commercianti. 14 arresti Maxi operazione dei Carabinieri, che temevano la fuga dei destinatari del provvedimento. Un altro arresto all'estero
Polignano, prima la lite al ristorante poi i colpi di pistola contro l'auto. Presi due pregiudicati Polignano, prima la lite al ristorante poi i colpi di pistola contro l'auto. Presi due pregiudicati I malviventi avevano deciso di vendicarsi del diverbio con il suocero di uno dei due sparando alla vettura
Gravina in Puglia, custodivano armi e droga in casa. Presi tre insospettabili Gravina in Puglia, custodivano armi e droga in casa. Presi tre insospettabili In manette sono finiti due coniugi e un'altra persona. Sequestrati anche diversi contanti
© 2001-2018 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.