Carabinieri
Carabinieri
Cronaca

Giovinazzo, rapinò un 54enne sul pianerottolo. Arrestato 21enne di Santo Spirito

Il giovane aveva realizzato il colpo un anno fa. Denunciati i complici

Lo attese sul pianerottolo di casa per poi coglierlo di sorpresa, aggredirlo e rubargli la catenina ed il borsello. I Carabinieri della stazione di Giovinazzo hanno arrestato S.I., 21enne censurato di Bari, originario del quartiere Santo Spirito, accusato di rapina in concorso per l'episodio avvenuto il 17 ottobre 2017.

Fondamentali per le indagini dei militari comandati luogotenente Dino Amato le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza poste in via Devenuto e nel rione 167 del comune alle porte di Bari. La svolta nelle investigazioni degli inquirentii giovinazzesi, infatti, è arrivata proprio grazie all'analisi dei video che mostravano i tratti somatici del rapinatore, gli abiti che indossava al momento dell'aggressione e l'autovettura utilizzata per la fuga.

L'autore della brutale aggressione ai danni del 54enne, che era appena tornato a casa dopo la passeggiata col suo cane, è finito in manette. Secondo l'accusa il 21enne, col volto coperto da un cappello, da un fazzoletto e con una pistola in pugno, non esitò a colpirlo su uno zigomo e alla testa pur di farsi consegnare gli effetti personali oggetto dell'efferato furto.

Il 54enne, però, senza timore e nonostante fosse stato colpito alla testa, reagì sferrando un pugno in pieno volto al suo aggressore, riuscendo così a metterlo in fuga, prima di essere soccorso dai sanitari del 118 e trasportato presso l'ospedale monsignor Tonino Bello di Molfetta, dove gli fu ricucito il taglio sul volto e gli furono prescritti 8 giorni di prognosi.

Sul posto giunsero anche i Carabinieri di Giovinazzo che, dopo aver ascoltato la vittima, hanno visionato anche le immagini registrate dagli impianti di videosorveglianza della zona. Immagini che, nel corso dell'attività investigativa, si sono così rivelate fondamentali e che hanno condotto al 21enne ed ai suoi due complici, tutti provenienti dal quartiere a nord di Bari.

E se i due complici sono stati denunciati in stato di libertà presso la Procura della Repubblica di Bari, ​mirati approfondimenti investigativi hanno consentito di identificare inequivocabilmente il reo, nei confronti del quale il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Bari ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.

A S.I., raggiunto presso la propria abitazione, è stato notificato il provvedimento prima di essere condotto presso il carcere di Bari, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.
  • Carabinieri
  • Rapina
Altri contenuti a tema
Picchiano e rapinano un 20enne in strada. Arrestati due minorenni Picchiano e rapinano un 20enne in strada. Arrestati due minorenni I malviventi hanno avvicinato la vittima con la scusa di chiedere l'orario. In manette un 15enne e un 17enne
Tenta di scippare lo smartphone a una donna. Arrestato 39enne in via Dante Tenta di scippare lo smartphone a una donna. Arrestato 39enne in via Dante L'uomo, marocchino, è stato preso grazie alla resistenza e alle grida della vittima, che ha allertato la Polizia locale
Libertà, rubano uno scooter minacciando il proprietario con la pistola. Preso 16enne Libertà, rubano uno scooter minacciando il proprietario con la pistola. Preso 16enne La Polizia cerca il complice, un 19enne. A casa sua trovati due giubbotti antiproiettile
Bitritto, la "zingara che fotografa i bambini" è un fake: i carabinieri chiudono il caso Bitritto, la "zingara che fotografa i bambini" è un fake: i carabinieri chiudono il caso I militari smentiscono, facendo rientrare l'allarmismo che era circolato fra i genitori
Acquaviva, forzavano le auto nel parcheggio dell'ospedale. Arrestati 3 baresi Acquaviva, forzavano le auto nel parcheggio dell'ospedale. Arrestati 3 baresi I malviventi cercavano chiavi di casa lasciate all'interno delle vetture in sosta
Castellana, girava per il centro con mezzo chilo di marijuana. Preso pusher 18enne Castellana, girava per il centro con mezzo chilo di marijuana. Preso pusher 18enne Nella sua abitazione i carabinieri hanno trovato altri 600 grammi di sostanza stupefacente
Bari, sequestrati 200.000 Euro a zia e nipote. Sarebbero vicini alla criminalità di Japigia Bari, sequestrati 200.000 Euro a zia e nipote. Sarebbero vicini alla criminalità di Japigia I due, genero e cognata di un esponente del clan di quartiere, sono stati denunciati per riciclaggio
Triggiano, rapinò un negozio lo scorso novembre. Arrestato 24enne pregiudicato Triggiano, rapinò un negozio lo scorso novembre. Arrestato 24enne pregiudicato I carabinieri cercano il complice. Decisive le immagini delle telecamere di sicurezza
© 2001-2018 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.