cocaina porto di bai
cocaina porto di bai
Cronaca

Porto di Bari, nascondevano cocaina e contanti nel camion carico di patate. Arrestati

I due malviventi sono stati trovati in possesso di 150mila euro. Erano pronti a imbarcarsi per l'Albania

Nel loro camion che trasportava patate nascondevano sette chili di cocaina. I finanzieri del secondo gruppo Bari, unitamente ai funzionari dell'Agenzia delle dogane, nell'ambito dei controlli sui mezzi e sulle merci in arrivo ed in partenza da e verso paesi terzi, soprattutto extra UE, hanno proceduto al sequestro presso il porto di Bari di circa sette chilogrammi di cocaina ed oltre 150.000 euro in contanti, nonché all'arresto di due responsabili di origine albanese.

I due, autotrasportatori di 30 e 44 anni, viaggiavano a bordo di un camion frigo carico di 20 tonnellate di patate surgelate provenienti dall'Olanda, in procinto di imbarcarsi sulla MotoNave AF Marina, diretti in Albania, quando sono incappati nei controlli di doganieri e finanzieri.

Il controllo si è concentrato all'interno della cabina di guida, dove è stato individuato un doppiofondo ricavato in un vano naturale del mezzo, chiuso e di difficile accesso.

Con grande stupore, chi operava il controllo ha individuato e poi estratto, una alla volta e con non poche difficoltà, quindici mazzette incelofanate di banconote di vario taglio, soprattutto 20 e 50 euro, frammiste a sei panetti, protetti con nastro da imballaggio, contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina.

All'esito del controllo sono stati rinvenuti kg. 6,775 di cocaina e denaro contante per una somma pari a 151.640 euro, il tutto sottoposto a sequestro, unitamente all'autoarticolato utilizzato per il trasporto. I due cittadini albanesi, su conforme parere del Pubblico Ministero presso il locale Tribunale, sono stati tratti in arresto per il reato di traffico internazionale di sostanze stupefacente e condotti nel Bari. Sono in corso accertamenti al fine di individuare ulteriori responsabilità.
  • Guardia di Finanza
  • Droga
  • Porto di Bari
  • agenzia delle dogane
Altri contenuti a tema
Fermato corriere della droga a Bari, aveva 54 ovuli di coca nell'intestino Fermato corriere della droga a Bari, aveva 54 ovuli di coca nell'intestino L'uomo,un 35enne nigeriano, era appena sbarcato da un volo proveniente dalla Spagna, sequestrate in totale 11 mila dosi
Porto di Bari, scoperto con un dispositivo antinquinamento falso sul camion. Scatta la multa Porto di Bari, scoperto con un dispositivo antinquinamento falso sul camion. Scatta la multa La polizia ha sequestrato il mezzo, di nazionalità bulgara, fino a quando non si sarà messo in regola con le norme europee
False cartelle esattoriali a Bari e nella BAT, fermata una famiglia di truffatori False cartelle esattoriali a Bari e nella BAT, fermata una famiglia di truffatori I tre, due donne e un uomo, avevano guadagnato così diverse migliaia di euro. Ecco l'avviso della guardia di finanza
Movida ad Altamura, arrestato un altro pusher 19enne Movida ad Altamura, arrestato un altro pusher 19enne Secondo caso in pochi giorni, il giovane aveva con sé cocaina, marijuana e denaro contante
Beccati con 6 kg di marijuana in borsa, due arresti a Bari Beccati con 6 kg di marijuana in borsa, due arresti a Bari Un 22enne e un 30enne residenti in Campania sono stati colti in flagranza dalla polizia in via Capruzzi
Spaccia in un B&B sotto falso nome, arrestato Spaccia in un B&B sotto falso nome, arrestato L'uomo, un ventinovenne, è stato sorpreso con 50 grammi di hashish già diviso in dosi
Monopoli, nascondeva sei chili di droga nella ruota di scorta. Arrestata 25enne Monopoli, nascondeva sei chili di droga nella ruota di scorta. Arrestata 25enne In manette anche un 32enne. Due denunce e dieci segnalazioni alla Prefettura fra gli assuntori
Bari, controlli antidroga in città. Arrestati sei pusher Bari, controlli antidroga in città. Arrestati sei pusher In una delle quattro operazioni dei carabinieri sequestrata anche una pistola
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.