Banca Popolare di Bari
Banca Popolare di Bari
Cronaca

Popolare di Bari, Savona (Consob): «Presumibilmente perso il capitale di 442 milioni di euro»

Audizione questa mattina in Commissione Finanze, presente anche Decaro: «Necessario che rimanga una banca al sud, tutelare azionisti e dipendenti»

Un capitale di 442 milioni di euro stimato in base agli ultimi dati in possesso di Consob relativi a fine giugno 2019 che si può «Presumere sia perso».

Sono le parole di Paolo Savona presidente Consob durante l'audizione alla Commissione Finanze delle Camera in relazione al caso Banca Popolare di Bari.

«L'intervento previsto - sottolinea Savona - comprende un piano di rilancio che abbraccia le esigenze bancarie del Mezzogiorno. Il patrimonio netto di cui abbiamo informazioni si deve presumere che a seguito delle perdite sia perso. Stiamo parlando di circa 70 mila piccoli azionisti».

«Non si tratta di un problema solo di salvataggio, ma di rilancio. Necessità di tutti ora è conoscere tale piano di rilancio, per poterlo giudicare e valutare se rientri nella normativa italiana ed europea. Come Consob siamo disponibili anche a collaborare alla stesura del piano. Possiamo auspicare, e su questo punto ci tengo particolarmente, che Governo e Parlamento decidano di avviare, in seguito a questa esperienza, un esperimento di trasparenza e di rendicontazione della futura attività della Popolare di Bari o della banca in cui essa confluirà, utilizzando per ogni atto una contabilità criptata e decentrata ricorrendo ad algoritmi basati sui metodi di intelligenza artificiale per valutare il metodo di credito, garantendo così una valutazione oggettiva della concessione del credito. In questo modo si eviterebbero le concessioni anomale emerse nelle ultime crisi bancarie».

Durante l'audizione è stato anche sentito il sindaco di Bari, Antonio Decaro che ha sottolineato il forte radicamento sul territorio dell'istituto di credito barese che conta oltre 600 mila clienti di cui 100 mila aziende, oltre a circa 77 mila soci. Un radicamento che si è visto anche nel momento della crisi, quando i clienti hanno continuato a dare fiducia alla banca e solo un 5% di loro ha deciso di spostarsi.

«La comunità barese accolto positivamente il decreto per salvataggio della Banca Popolare di Bari. Questa può essere l'occasione per utilizzare BpB come perno di aggregazione di altre banche del sud per giungere ad una "banca del Mezzogiorno". Ci sono state delle distorsioni, la magistratura sta indagando e dirà quali, ma ora c'è la possibilità anche da parte della politica di controllare chi doveva e deve farlo. L'auspicio è che ci sia una normale operatività della banca in questo periodo».

«Le problematiche da affrontare riguardano gli azionisti e i dipendenti - conclude Decaro - Gli azionisti oggi hanno in mano azioni con un valore di mercato molto più basso del valore nominale. Nel caso in cui una banca fallisca ci sono norme a tutela degli azionisti, ma se non fallisce non c'è nessuna norma e non so se c'è la possibilità di inserirne una simile nel decreto. Per i dipendenti invece sappiamo che c'è un esubero, ma auspichiamo che ci sia una gestione socialmente responsabile delle eventuali eccedenze di personale».
  • Antonio Decaro
  • Banca Popolare di Bari
Altri contenuti a tema
Gli attori di "Mudù" scendono in campo per il Villaggio dell'accoglienza di Agebeo Gli attori di "Mudù" scendono in campo per il Villaggio dell'accoglienza di Agebeo Il 28 febbraio nell'auditorium della Legione allievi della Guardia di finanza lo spettacolo per la raccolta fondi
Popolare di Bari, azionisti e obbligazionisti vanno risarciti al 100% Popolare di Bari, azionisti e obbligazionisti vanno risarciti al 100% La sentenza è stata emessa dall'arbitro per le controversie finanziarie istituito presso la Consob
A Bari il cantante Odino Faccia, candidato al premio Nobel per la pace A Bari il cantante Odino Faccia, candidato al premio Nobel per la pace Fino al 29 febbraio in Puglia sarà interessata eventi all'insegna della pace nelle sedi istituzionali e nelle scuole. Si chiude con il concerto al TeatroTeam
Coronavirus, Decaro richiama i sindaci: «No ad iniziative autonome e non concordate» Coronavirus, Decaro richiama i sindaci: «No ad iniziative autonome e non concordate» Dello stesso tenore un comunicato del ministro Speranza: «Indispensabile che ci sia un solo centro di coordinamento per la gestione dell’emergenza»
Banca popolare di Bari, Paolo De Angelis nominato direttore generale Banca popolare di Bari, Paolo De Angelis nominato direttore generale La decisione dei commissari straordinari avallata dal gradimento di Fondo Interbancario e Mediocredito
Carnevale di Putignano, il "gran cornuto" 2020 è Uccio De Santis Carnevale di Putignano, il "gran cornuto" 2020 è Uccio De Santis Il famoso comico, vittima il 31 dicembre di un brutto incidente, ha raccolto il testimone dal sindaco metropolitano Decaro
Calo degli affari e diffidenza per il Corona Virus, il sindaco incontra la comunità cinese di Bari Calo degli affari e diffidenza per il Corona Virus, il sindaco incontra la comunità cinese di Bari Decaro: «La paura e la discriminazione non devono mai essere la risposta alle questioni che siamo chiamati ad affrontare»
Bari, prende forma il mercato di via Pitagora. Decaro: «Pronto entro l'anno» Bari, prende forma il mercato di via Pitagora. Decaro: «Pronto entro l'anno» Il sindaco: «Installati i box, si procede con il montaggio delle capriate nella parte superiore»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.