tribunale
tribunale
Cronaca

Omicidio Bruna Bovino a Mola di Bari, annullata l'assoluzione dell'ex amante

La decisione della Cassazione. Il processo d'appello dovrà essere celebrato di nuovo

Elezioni Regionali 2020
Un nuovo processo dovrà stabilire fu Antonio Colamonico a uccidere l'ex amante Bruna Bovino, 29enne italo-brasiliana assassinata nel suo centro estetico a Mola di Bari il 12 dicembre 2013. La decisione è stata presa dalla Corte di Cassazione, che ha annullato con rinvio la sentenza del 2018 con cui la Corte d'Appello di Bari aveva assolto Colamonico, ex amante della vittima, per non aver commesso il fatto. In primo grado l'imputato era stato condannato a 25 anni di reclusione.

L'arresto risale al 2014, con le accuse di omicidio volontario e incendio doloso: secondo l'accusa Colamonico aveva appiccato il fuoco per cancellare le tracce dell'omicidio di Bruna Bovino. Il corpo della donna fu trovato quasi completamente carbonizzato sul pavimento all'interno del centro estetico di Mola di Bari, dopo essere stata raggiunta da 20 colpi di forbici e poi strangolata. Accanto al cadavere furono ritrovate tracce di sangue e indumenti.

La sentenza di assoluzione fu emanata dalla Corte d'Appello di Bari in base a una nuova pista non battuta durante le indagini. Fra le mani di Bruna Bovino vennero ritrovati alcuni capelli rossi, secondo la difesa di Colamonico appartenenti al vero assassino della giovane. In seguito arrivò il ricorso di alcune associazioni antiviolenza, della Procura di Bari e delle parti civili: la famiglia di Bruna riteneva, infatti, che i capelli appartenessero alla vittima stessa, che se li sarebbe strappati con le mani sporche di sangue nel tentativo di divincolarsi dallo strangolamento. Ipotesi che ha portato la Cassazione ad accogliere il ricorso presentato dalla Procura di Bari e dalle parti civili.
  • Cassazione
  • Omicidio
  • tribunale di bari
Altri contenuti a tema
Uccisero un 24enne in un finto incidente per truffare l'assicurazione, tre condanne a 30 anni Uccisero un 24enne in un finto incidente per truffare l'assicurazione, tre condanne a 30 anni I fatti risalgono al 2016, quando uno degli imputanti investì la vittima in un falso sinistro stradale sulla provinciale Adelfia-Cassano
Popolare di Bari, il Tribunale reintegra il dirigente che accusò i due Jacobini Popolare di Bari, il Tribunale reintegra il dirigente che accusò i due Jacobini Il giudice ha accolto il ricorso, dichiarando non valido il licenziamento del 2016
Sala bingo Ambassador Bari a rischio chiusura, i lavoratori protestano davanti al Tribunale Sala bingo Ambassador Bari a rischio chiusura, i lavoratori protestano davanti al Tribunale Stamattina la manifestazione degli impiegati all'esterno del palazzo di giustizia di piazza Enrico de Nicola
Nuovo procuratore aggiunto al tribunale di Bari è Giuseppe Maralfa Nuovo procuratore aggiunto al tribunale di Bari è Giuseppe Maralfa Originario di Molfetta, è stato nominato all'unanimità dal Consiglio Superiore della Magistratura
Due anni fa il Tribunale di Bari si trasferiva nelle tende, il video della Camera penale Due anni fa il Tribunale di Bari si trasferiva nelle tende, il video della Camera penale Le immagini di quei giorni: «Ad oggi siamo ancora nel disagio, la crisi Covid ha evidenziato i limiti delle soluzioni adottate»
Tribunale di Bari evacuato per allarme antincendio Tribunale di Bari evacuato per allarme antincendio Forse all'origine della errata segnalazione c'è il forte vento. Situazione ora tornata alla normalità
Fase due, lunghe code all'ingresso del Tribunale di Bari Fase due, lunghe code all'ingresso del Tribunale di Bari Fra controlli di sicurezza e rilevazione della temperatura si allungano i tempi d'ingresso al palazzo di giustizia
Stop alle visite per i genitori non collocatari, lo decide il Tribunale di Bari Stop alle visite per i genitori non collocatari, lo decide il Tribunale di Bari La sentenza è stata espressa in relazione a una causa di separazione: precedenza alla salute del minore
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.