Università di Bari
Università di Bari
Scuola e Lavoro

Niente tasse universitarie per chi si trasferisce in un ateneo della Puglia, c'è il sì della giunta

Leo: «Risposta concreta alle famiglie e alle istituzioni accademiche regionali. Intervento che poggia su analisi del rientro dei fuorisede»

Elezioni Regionali 2020
La giunta regionale della Puglia ha varato l'incentivo per gli studenti universitari iscritti a una università fuori regione. Su proposta dell'assessore all'Istruzione, alla Formazione, al Lavoro, Sebastiano Leo, il governo regionale ha delineato una misura che si propone di aiutare le famiglie che a seguito della crisi economica determinata dall'emergenza sanitaria sono in difficoltà nel sostenere gli studi dei loro figli fuori regione. Al contempo, l'assessore ha inteso dare agli atenei pugliesi la possibilità di accogliere un maggior numero di studenti.

L'iniziativa in favore degli studenti universitari che studiano fuori regione è stata preceduta da un investimento di 4,5 milioni destinati a erogare bonus di 500 euro per ogni studente in condizione di fragilità economica in modo da supportare la didattica a distanza e 12 milioni per la copertura totale delle borse di studio Adisu, anche per il prossimo anno accademico.

Si tratta di un intervento straordinario destinato a garantire il diritto allo studio universitario nella fase emergenziale da Covid-19. L'incentivo consiste nel riconoscere alle studentesse e agli studenti iscritti in atenei fuori regione nell'anno accademico 2019-20, che decidano di trasferirsi in una università pugliese per l'anno accademico 2020-21, di non pagare la tassa regionale per il diritto allo studio universitario e le tasse universitarie.

La misura è a sportello, quindi le domande sono valutate in ordine di arrivo e fino ad esaurimento dei fondi stanziati. L'intervento sarà attuato dall'Agenzia regionale per il diritto allo studio universitario Adisu Puglia, anche attraverso accordi con gli atenei e le Afam pugliesi.

«Ho dato una risposta concreta alle tante sollecitazioni delle famiglie e alle richieste delle Università pugliesi – afferma Leo – che avvertono la necessità di agevolare il rientro di studentesse e studenti universitari, in Puglia. Questo investimento poggia su un'analisi approfondita di quanto è avvenuto nella fase iniziale dell'emergenza sanitaria quando i numerosi rientri degli studenti fuorisede, dalle regioni maggiormente colpite dal contagio, ha rappresentato una criticità per le politiche di contenimento della diffusione del virus. Oltre a causare un problema sanitario, il Covid-19 ha ridotto la capacità delle famiglie nel sostenere i propri figli agli studi. Per queste ragioni ho ritenuto doveroso intervenire con un incentivo che riporti a casa i nostri giovani in modo da ridurre le situazioni di potenziale contagio da Covid-19 ed evitare alle famiglie le spese eccessive in una fase di difficoltà economiche. Sono consapevole che la molla per il rientro non è legata unicamente all'esonero dalle tasse per un anno accademico, ma è certamente un aiuto».
  • Regione Puglia
  • Università
  • sebastiano leo
Altri contenuti a tema
Coronavirus, nuova impennata di casi in Puglia: oggi sono 26 Coronavirus, nuova impennata di casi in Puglia: oggi sono 26 Sono 11 in provincia di Bari. Sanguedolce: «Sei vacanzieri tornati da Malta e cinque contatti stretti della donna incinta ricoverata al Di Venere»
Presunte tangenti in cambio di appalti, indagati due funzionari della Regione Puglia Presunte tangenti in cambio di appalti, indagati due funzionari della Regione Puglia Perquisizioni della guardia di finanza. Nel mirino della Procura anche il direttore di Asset Elio Sannicandro, la cui posizione sembra più sfumata
Arpal Puglia, al via la procedura telematica per iscrizione ai concorsi Arpal Puglia, al via la procedura telematica per iscrizione ai concorsi L'agenzia regionale politiche del lavoro cerca nuove risorse per potenziare l'organico
Crisi Covid, dalla Regione Puglia 50 milioni per le aziende di turismo e cultura Crisi Covid, dalla Regione Puglia 50 milioni per le aziende di turismo e cultura La misura è interamente a fondo perduto. Gli uffici istruiranno la fase di avviso pubblico
Crisi Covid-19, dalla Regione Puglia altri 89 milioni per le imprese Crisi Covid-19, dalla Regione Puglia altri 89 milioni per le imprese Le risorse aggiuntive riguarderanno i settori del manufatturiero, del commercio e dei servizi
Stagione di caccia, in Puglia si inizia il 20 settembre Stagione di caccia, in Puglia si inizia il 20 settembre La giunta regionale ha approvato il calendario. Termine il 31 gennaio
Regione Puglia, dal 7 all'11 settembre il concorsone per 566 infermieri Regione Puglia, dal 7 all'11 settembre il concorsone per 566 infermieri La prova si svolgerà nei padiglioni della Fiera del Levante per le misure anti Covid. Sono 16.856 i candidati
Covid-19, Emiliano chiede alle prefetture della Puglia di intensificare i controlli Covid-19, Emiliano chiede alle prefetture della Puglia di intensificare i controlli Il governatore: «Occhio a movida e spiagge, in autunno tornerà il contagio». Lopalco: «Serve responsabilità». Bellomo: «In una settimana 6mila verifiche»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.