cesare dentico
cesare dentico
Enti locali

Morì per salvare 6 bambini in mare a Castellaneta. Cesare Dentico nominato Cavaliere della Repubblica

Accadde il 14 giugno 2015. Decaro: «Il tuo Paese ti rende onore»

Il 14 giugno 2015 si gettò in mare per salvare le vite in pericolo di sei bambini, finendo per perdere la sua. La storia di Cesare Dentico, eroe barese che quel giorno morì nelle acque di Castellaneta Marina, è rimasta impressa nel cuore e nella memoria della comunità cittadina per il suo grande valore.

Ieri a Dentico è stata riconosciuta l'onorificenza postuma di Cavaliere della Repubblica Italiana dal presidente Sergio Mattarella, per mano del prefetto di Bari Marilisa Magno. «Con decreto del presidente della Repubblica Cesare Dentico è stato insignito dell'onorificenza al merito di Cavaliere della Repubblica italiana, come aveva richiesto la città di Bari qualche settimana dopo la sua morte. Questo è il minimo che ti dobbiamo, tutti, per sempre. Ciao Cesare, da oggi Cavaliere del coraggio del nostro Paese», ha scritto su Facebook Antonio Decaro, sindaco di Bari.

«Sono passati 3 anni e 6 mesi da quel 14 giugno in cui Cesare Dentico morì nel mare di Castellaneta per salvare delle giovani vite - ricorda il primo cittadino. Nei giorni a seguire tante parole furono spese ma forse questo Paese mai aveva detto veramente grazie a questo uomo coraggioso che non ha esitato a tuffarsi in mare per salvare un gruppo di bambini. Ancora oggi le loro famiglie, rimaste anonime, non hanno mai parlato, neanche per dire grazie. Per fortuna, questo Paese complesso, con tanti problemi, a volte ingiusto, ieri ha scritto la parola Eroe sulla storia di un cittadino barese, morto semplicemente perché era un bravo cittadino. Una brava persona».
  • Antonio Decaro
Altri contenuti a tema
Diritti Lgbtqi, i candidati sindaco di Bari a confronto Diritti Lgbtqi, i candidati sindaco di Bari a confronto Questa mattina il dibattito in occasione della giornata contro l'omofobia. Polemica Decaro-Melini sull'opuscolo "Che cos'è l'amor"
Bari, iniziato l'abbattimento del muro della Rossani. Prende forma il nuovo parco Bari, iniziato l'abbattimento del muro della Rossani. Prende forma il nuovo parco Decaro: «Intervento atteso da 29 anni. Un altro pezzo di città restituito ai baresi, va giù un simbolo dell'inviolabilità di questo spazio»
Missione Bari, decoro urbano e legalità diventano protagonisti di un videogioco Missione Bari, decoro urbano e legalità diventano protagonisti di un videogioco Il sindaco Decaro "perlustra" la città per guadagnare punti-civiltà. Le voci dei passanti sono di Tiziana Schiavarelli e Dante Marmone
Bari, al via la riqualificazione di piazzetta dei Papi nel Municipio II. Interventi conclusi in 4 mesi Bari, al via la riqualificazione di piazzetta dei Papi nel Municipio II. Interventi conclusi in 4 mesi L'importo del cantiere è di 400mila euro. Decaro: «Trasformare gli spazi fisici della città in luoghi per la socializzazione»
"Se voti Decaro ti do 50 euro". Il sindaco: "Denunci tutto in Procura" "Se voti Decaro ti do 50 euro". Il sindaco: "Denunci tutto in Procura" Sui social una persona lamenta una presunta offerta di denaro ma il primo cittadino risponde a tono
Bari, sul lungomare di San Girolamo arriva la nuova illuminazione Bari, sul lungomare di San Girolamo arriva la nuova illuminazione A postare la foto dei lampioni appena installati è stato il sindaco Antonio Decaro sulla sua pagina Facebook
Bari vecchia, illuminazione artistica sulla cupola di Santa Teresa dei Maschi. C'è l'accordo Bari vecchia, illuminazione artistica sulla cupola di Santa Teresa dei Maschi. C'è l'accordo Questa mattina la sottoscrizione del protocollo. Decaro: «Abbiamo firmato un patto con la bellezza di questa città»
Comunali Bari 2019, Iniziativa democratica consegna il programma a Decaro Comunali Bari 2019, Iniziativa democratica consegna il programma a Decaro Pisicchio: «Aperti al mondo civico con candidati provenienti da diversi ambiti professionali»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.