Polizia
Polizia
Cronaca

Monopoli, lancia una scrivania contro il medico del pronto soccorso. Arrestato 44enne

L'uomo, con problemi di abuso d'alcool, è stato posto ai domiciliari in una comunità terapeutica. A febbraio un episodio analogo a opera di un giovane tossicodipendente

Dapprima minaccia un medico del pronto soccorso dell'ospedale di Monopoli pretendendo un certificato senza rispettare il suo turno, poi prende a calci e pugni l'ortopedico contro cui ha lanciato anche una scrivania, causandogli lesioni guaribili in 30 giorni. La Polizia di Stato ha eseguito una misura cautelare nei confronti di un pluripregiudicato monopolitano di 44 anni, con l'accusa di violenza e minaccia a pubblico ufficiale, lesioni, violenza privata e interruzione di pubblico servizio.

I poliziotti del commissariato di Monopoli lo ha sottoposto agli arresti domiciliari presso una comunità terapeutica dal momento che il reo ha evidenziato problemi legati all'uso di alcool. L'uomo è stato bloccato solo con l'intervento di numerosi operatori sanitari, dopo aver creato scompiglio in tutto l'ospedale e terrorizzato gli utenti del nosocomio e tutti gli operatori del presidio sanitario.

Le indagini, la ricostruzione meticolosa dell'accaduto e il piano di vigilanza delle strutture ospedaliere messo in atto dai poliziotti del locale Commissariato di P.S. hanno consentito di giungere in sicurezza all'emissione del provvedimento cautelare emesso da parte del Gip del Tribunale di Bari.

Nel mese di febbraio scorso, inoltre, si era verificata un'ulteriore aggressione a un presidio del Servizio Sanitario, questa volta da parte di un giovane di 31 anni di Monopoli con problemi legati all'assunzione di sostanze stupefacenti. La perquisizione nell'abitazione del ragazzo ha consentito il sequestro della mazza da baseball utilizzata all'interno del presidio per minacciare i sanitari e di una piccola quantità di droga per uso personale. Il ragazzo, oltre a essere stato segnalato alla Prefettura di Bari, è stato deferito all'A.G. in stato di libertà per i reati di minaccia, di violenza privata e di interruzione di pubblico servizio.
  • Polizia di Stato
  • Monopoli
Altri contenuti a tema
La polizia di Stato in Fiera del Levante, uno stand dedicato ai bambini La polizia di Stato in Fiera del Levante, uno stand dedicato ai bambini Per i più piccoli esperienze d'immersione in piscina con i sommozzatori del Cnes di La Spezia
San Paolo, la volante della polizia finisce contro un muro San Paolo, la volante della polizia finisce contro un muro Gli agenti che erano nel veicolo sono stati soccorsi dall'ambulanza e non hanno riportato gravi ferite
Partono i lavori dell'ospedale Monopoli-Fasano, Emiliano: «La Puglia è tutta un cantiere» Partono i lavori dell'ospedale Monopoli-Fasano, Emiliano: «La Puglia è tutta un cantiere» Posato il primo plint di cemento armato. Il governatore: «Stiamo rispettando il cronoprogramma. Poi toccherà dotare queste strutture di personale»
Un opificio abbandonato a Casamassima come magazzino di mezzi rubati Un opificio abbandonato a Casamassima come magazzino di mezzi rubati Ritrovati proventi di furti effettuati principalmente in provincia di Taranto, il valore si aggira sui 500 mila euro
Bari, tafferugli in piazza Moro. Fermato un cittadino extracomunitario Bari, tafferugli in piazza Moro. Fermato un cittadino extracomunitario Sul posto sono intervenuti poliziotti e militari di guardia di finanza ed esercito
Bari, rapinano una parafarmacia in via Putignani, arrestati Bari, rapinano una parafarmacia in via Putignani, arrestati Si tratta di un 23enne e un 20enne baresi. Il titolare ha riportato ferite guaribili in 30 giorni
La "migrazione dei rifiuti" arriva anche a Monopoli, il sindaco: «Obiettivo eliminare bidoni» La "migrazione dei rifiuti" arriva anche a Monopoli, il sindaco: «Obiettivo eliminare bidoni» Angelo Annese, primo cittadino del comune in provincia di Bari, posta un video in cui scopre sul fatto i responsabili
Daspo, lotta all'abusivismo e alla violenza di genere: il bilandio estivo della Questura di Bari Daspo, lotta all'abusivismo e alla violenza di genere: il bilandio estivo della Questura di Bari Tredici le proposte per l'applicazione della sorveglianza, emessi nove fogli di via e trentotto avvisi orali. Applicata la legge "Codice rosso"
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.