Largo Adua dalla Torre
Largo Adua dalla Torre
Cronaca

Largo Adua a Bari, via i tavolini e multe alle attività

Ristoratori e Comitato di cittadini insieme per trovare una soluzione che possa essere ideale per tutti

Via i tavolini da largo Adua a Bari e multe fino a 5 mila euro per i ristoratori. Dopo anni di convivenza difficile tra cittadini e attività, qualche giorno fa si è giunti alla bonifica della zona con l'obbligo dato ai ristoratori di togliere tavoli e sedie dai marciapiedi e contestuali multe fino a 5 mila euro.

C'è rabbia ora da parte dei commercianti che si trovano ad essere penalizzati in un momento clou della stagione in cui i tavoli esterni sono fondamentali. E si rischia lo scontro con la cittadinanza che da sempre cerca una soluzione alla problematica creata dalla presenza delle attività. Sulla pagina Facebook del sindaco alcuni ristoratori protestano per quanto accaduto e lo staff del sindaco replica: «Conosciamo bene la questione e i commercianti che sono stati purtroppo sanzionati ne conoscono bene anche il motivo, perché erano consapevoli di non stare rispettando le regole per la somministrazione di alimenti e bevande che fa la Asl e non il Comune. Stiamo cercando di individuare delle soluzioni che tengano insieme le esigenze delle attività commerciali con quelle della viabilità della zona e dei residenti».

«Stiamo cercando una soluzione d'intesa con i ristoratori interessati - dichiara Mauro Gargano, presidente del Comitato Salvaguardia Zona Umbertina - La regolamentazione delle concessioni rientra negli scopi del comitato sin dalla sua costituzione».

Tre anni fa una soluzione era stata individuata, stando a quanto riferisce il Comitato, ma problemi burocratici hanno impedito che si potesse mettere in pratica. Lo stesso problema potrebbe a breve interessare anche le attività presenti a Bari Vecchia. Toccherà al sindaco Antonio Decaro trovare una soluzione alla problematica avendo, al momento, tenuto per sé la delega all'Urbanistica.
  • largo adua
  • comitato
Altri contenuti a tema
Largo Adua, sì a tavolini e ombrelloni ma niente gazebo Largo Adua, sì a tavolini e ombrelloni ma niente gazebo Superato lo scoglio dell'attraversamento, il documento approvato in un incontro tra comune, esercenti e comitati cittadini
Sicurezza stradale a Bari, le proposte dei cittadini dell'Umbertino Sicurezza stradale a Bari, le proposte dei cittadini dell'Umbertino Le richieste presentate in occasione della commissione congiunta del Municipio I
Bari, ordinanze sospese tornano i tavoli in largo Adua Bari, ordinanze sospese tornano i tavoli in largo Adua Dopo alcuni giorni dalla sgombero i locali tornano ad occupare il marciapiede in attesa di una soluzione
Tavolini in largo Adua, arriva l'ordinanza di sgombero. Si va verso la pedonalizzazione? Tavolini in largo Adua, arriva l'ordinanza di sgombero. Si va verso la pedonalizzazione? Continua il braccio di ferro nell'umbertino, la chiusura della strada richiesta dai commercianti vede contrari i residenti
Largo Adua, la rabbia di un commerciante: «Vogliamo lavorare onestamente» Largo Adua, la rabbia di un commerciante: «Vogliamo lavorare onestamente» Parla uno dei titolari delle attività dopo la diffida della Sovraintendenza a togliere i tavolini esterni, appello al sindaco: «Trovi una soluzione»
Un nuovo colosso del food presto vicino alla Mater Dei, è polemica Un nuovo colosso del food presto vicino alla Mater Dei, è polemica Partito il cantiere per la costruzione della struttura di circa 2 mila e 500 metri quadri, protestano i comitati
Comunali a Bari, i candidati sindaco sottoscrivono le richieste dei comitati Comunali a Bari, i candidati sindaco sottoscrivono le richieste dei comitati La firma è già stata messa da Corallo e Melini, a breve toccherà a Pani. In sospeso gli altri
Bari, l'Umbertino, WhatsArt e l'eterna diatriba tra arte e decoro urbano Bari, l'Umbertino, WhatsArt e l'eterna diatriba tra arte e decoro urbano Comparsi davanti al Kursaal i barattoli riciclati da usare come cestini e posacenere, ma non tutti hanno apprezzato
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.