Una barca a vela
Una barca a vela
Servizi sociali

La vela per migliorare la vita di chi ha il morbo di Parkinson, ecco il progetto del Comune

L'iniziativa coinvolgerà dodici persone tra i 25 e i 55 anni. Bottalico: "Vivere stimoli fisici, psicologici ed emozionali migliora la percezione di sé"

Dodici persone tra i 25 e i 55 anni, ammalatesi precocemente del morbo di Parkinson, potranno apprendere le norme e le tecniche di base del governo di una imbarcazione a vela e partecipare ad una regata. Si tratta di ParkinsONsail, il progetto ideato dal Consorzio Beata Chiara in collaborazione con la società sportiva MattiXFede, finanziato dall'assessorato al Welfare nell'ambito dell'avviso pubblico "Creatività e movimento oltre le barriere".
"Questo progetto - commenta l'assessora al WelfareFrancesca Bottalico - utilizza l'esperienza dello sport nautico per eccellenza per offrire a persone giovani, malate di Parkinson, la possibilità di vivere una serie di stimoli - fisici, psicologici ed emozionali - che possono contribuire a migliorare la percezione di sé. Troppo spesso le malattie vengono affrontate solo dal punto di vista clinico, mentre un approccio che metta la persona, e non il paziente, al centro di un percorso complessivo può rivelarsi ben più incisivo per la qualità della vita dei malati. Non appena il meteo lo consentirà inizieranno le uscite in barca a vela: seguiremo attentamente l'andamento di questo progetto, che interpreta perfettamente la nostra idea di welfare inclusivo e generativo di nuove possibilità".
Per informazioni e iscrizioni: 389 7693100.
  • Francesca Bottalico
  • ParkinsONsail
Altri contenuti a tema
Teatro sociale e laboratori di inclusione, al via due progetti finanziati dal cinque per mille Teatro sociale e laboratori di inclusione, al via due progetti finanziati dal cinque per mille Bottalico: «Programma educativo gratuito e aperto a tutti. Settanta tra adulti e minori coinvolti»
San Girolamo, la villa confiscata alla mafia si trasforma in un ambulatorio solidale San Girolamo, la villa confiscata alla mafia si trasforma in un ambulatorio solidale Questa mattina partiti i lavori di conversione della struttura destinata al consorzio Beata Chiara. Lacoppola: «Amministrazione non rinuncia alla sua presenza istituzionale»
San Girolamo, apre il centro diurno Chiccolino 2.0 per il recupero dei giovani a rischio devianza San Girolamo, apre il centro diurno Chiccolino 2.0 per il recupero dei giovani a rischio devianza La struttura sorge in un bene confiscato alla mafia. Decaro: «Qui si insegna ai ragazzi a guardare al proprio futuro»
La danza come percorso di benessere per giovani e adulti, al via il progetto "Social tango" La danza come percorso di benessere per giovani e adulti, al via il progetto "Social tango" Appuntamento domenica 8 settembre nel giardino Michele Campione con l’evento di presentazione
Emergenza caldo, il bilancio degli interventi effettuati a Bari da giugno ad agosto Emergenza caldo, il bilancio degli interventi effettuati a Bari da giugno ad agosto Numerosi accessi ai centri d'accoglienza e nelle strutture "on the road". Bottalico: «Raggiunti anche i casi più difficili»
Al via "estate per tutti", un soggiorno socio-riabilitativo per 34 cittadini di Bari con disabilità Al via "estate per tutti", un soggiorno socio-riabilitativo per 34 cittadini di Bari con disabilità Bottalico: «Impegno a favore delle persone più fragili prosegue e si intensifica in un periodo dove la solitudine si sente di più»
Centri ludici, le famiglie promuovono il servizio. Chiesti orari d'apertura più lunghi Centri ludici, le famiglie promuovono il servizio. Chiesti orari d'apertura più lunghi Media di 4.73 risposte positive su un massimo di 5. Bottalico: «Un'attività riconosciuta come buona prassi dal Ministero dell'Interno»
Bari, al via le attività in piscina e i corsi di yoga per gli over 65. Già 35 anziani iscritti Bari, al via le attività in piscina e i corsi di yoga per gli over 65. Già 35 anziani iscritti Parte il progetto "Nonn è mai troppo tardi", finanziato dall'assessorato al Welfare con il 5x1000 e diffuso in tutta la città
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.