Poliziotto con bambini
Poliziotto con bambini
Cronaca

Incontro casuale e la bimba riconosce il poliziotto barese che l'ha salvata dall' "orco"

L'agente era a fare la spesa quando è stato avvicinato dalla piccola di cui si occupò quando allontanarono il compagno della madre per abusi

Si sono incontrati in un supermercato, la vittima e il suo eroe. Una bimba vittima di violenza in famiglia, sua madre e il poliziotto che si occupò di lei quando con i colleghi portarono via il compagno della madre, per abusi. Un eroe originario di una cittadina del Barese l'ispettore Vincenzo D'Acciò, da un po' di tempo responsabile del posto fisso di polizia dell'ospedale di Perugia, dopo una vita passata a girare le questure di tutto il Paese.

«Ero nel solito supermercato, perso tra le corsie, intento a cercare invano un prodotto sullo scaffale – racconta D'Acciò, che è anche un amante della scrittura e della poesia, con due raccolte già pubblicate - ad un tratto mi sento osservato, giro la testa verso sinistra e in fondo alla corsia vedo una bambina, avrà avuto una decina di anni, che mi fissa e sorride. Incuriosito ricambio il sorriso e penso che magari mi ha confuso con qualcun altro, la bambina va via ed io riprendo la vana ricerca di quello che mi serve sullo scaffale».

«Ad un tratto la bambina è vicina a me – continua il racconto - mi guarda e mi sorride timidamente. Cerco di focalizzare il suo viso, cerco di ricordare dove ho incontrato quel viso che pian piano scava nella memoria. Ad un tratto mentre ci guardiamo lei mi chiede: "Sei tu l'ispettore? Sono stata con te quando avete portato via di casa quell'uomo cattivo amico della mamma!". Adesso tutto è chiaro è passato del tempo, quasi due anni, ma ricordo l'accaduto».

«La bambina continua a sorridermi - si legge ancora nella testimonianza del poliziotto - avrei voluto abbracciarla ma l'unica cosa che sono riuscito a fare è allungare il braccio e accarezzarle la testa. Mi guardo istintivamente attorno ed ecco, vedo la mamma che ad inizio corsia mi sorride e ricambia il saluto e da lontano mi dice: "Parla spesso di lei". Guardo la bambina che continua a sorridermi, le chiedo se va tutto bene, mi risponde "Adesso sì". Le accarezzo nuovamente il capo visibilmente bloccato come un cretino, forse lei capisce e mi saluta con un dolcissimo ciao, ricambio e aspetto che si allontani, guardo la mamma la saluto con un cenno della mano, lei ricambia e va via. Resto immobile, sono bloccato emotivamente, un brivido mi attraversa, un misto di gioia, amarezza, felicità, non so, ma è stato bello. Tanti pensieri nella testa, ma una considerazione su tutte: nel bene o nel male sono fortunato, faccio un lavoro straordinario pieno di brutture e disperazione, ma che ogni tanto mi permette anche di rendere felice una bambina».
  • Polizia di Stato
  • Violenza
Altri contenuti a tema
Fornisce generalità false alla Polizia. Preso 18enne con mandato di cattura Fornisce generalità false alla Polizia. Preso 18enne con mandato di cattura Il giovane era fuggito da una comunità del brindisino dove era ristretto. È stato trasferito in carcere
Lancio di sassi contro i tifosi del Bari di rientro da Palmi. Danni ai veicoli Lancio di sassi contro i tifosi del Bari di rientro da Palmi. Danni ai veicoli Il fatto all'altezza dello svincolo di Chiatona, nel tarantino. Non ancora identificati i responsabili
Monopoli, lancia una scrivania contro il medico del pronto soccorso. Arrestato 44enne Monopoli, lancia una scrivania contro il medico del pronto soccorso. Arrestato 44enne L'uomo, con problemi di abuso d'alcool, è stato posto ai domiciliari in una comunità terapeutica. A febbraio un episodio analogo a opera di un giovane tossicodipendente
Sorpreso con novecento grammi di hashish e marijuana, arrestato Sorpreso con novecento grammi di hashish e marijuana, arrestato L'uomo, un 27enne, incensurato di Palo del Colle si trova ora nel carcere di Bari
Arbitro aggredito a Bari, la Virtus Palese esclusa per un anno da ogni campionato Arbitro aggredito a Bari, la Virtus Palese esclusa per un anno da ogni campionato Mano pesante del giudice sportivo dopo i fatti del 9 marzo. Squalifiche lunghe anche per i dirigenti e calciatori
Donna data alle fiamme dall'ex trasferita in aereo a Bari Donna data alle fiamme dall'ex trasferita in aereo a Bari L'episodio avvenuto a Reggio Calabria, la vittima ha ustioni sul 70% del corpo
Bari piange Raffaele Di Terlizzi, poliziotto eroe che salvò 15 persone Bari piange Raffaele Di Terlizzi, poliziotto eroe che salvò 15 persone L'agente, da anni a Pisa, è scomparso alla giovane età di 45 anni a causa di una malattia
Arbitro aggredito a Bari, la mamma di un calciatore della Levante: «Abbiamo provato a difenderlo» Arbitro aggredito a Bari, la mamma di un calciatore della Levante: «Abbiamo provato a difenderlo» La testimonianza di una spettatrice: «Dagli spalti incitavano ad avere atteggiamenti violenti. La Figc prenda provvedimenti»
© 2001-2019 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.