albero di natale distrutto a gravina
albero di natale distrutto a gravina
Cronaca

Gravina, distrutto da una bomba l'albero di Natale in piazza

Il sindaco: «Isoliamo questi farabutti». Il consigliere regionale Conca: «Un atto intimidatorio»

L'albero di Natale nella centralissima piazza Scacchi, a Gravina in Puglia, è stato distrutto da una bomba carta. Verso le 4 della notte scorsa l'installazione, che constava anche di una slitta per i bambini e di led luminoso che proiettava messaggi pubblicitari delle attività commerciali limitrofe, è stata fatta saltare in aria da un ordigno piazzato sotto l'albero. La potenza dell'esplosione ha frantumato anche le finestre delle case vicine e la teca a protezione della statua di San Michele, provocando pericolo per i passanti.
albero di natale distrutto a gravinaalbero di natale distrutto a gravinaalbero di natale distrutto a gravinaalbero di natale distrutto a gravinaalbero di natale distrutto a gravina
«Mi auguro davvero che vengano subito presi gli autori di questo vile gesto - scrive Alesio Valente, sindaco di Gravina. Carabinieri e Polizia Locale sono al lavoro e di certo acquisiranno anche le immagini delle telecamere della zona. Ma chi ha visto qualcosa o sa, ci dia una mano. Questa città non diverrà mai un campo di guerra. Tutti dobbiamo essere esempio di correttezza. Dobbiamo isolare sempre più questi farabutti».

Mario Conca, consigliere del Movimento 5 stelle in Regione Puglia, commenta: «Quanto successo stanotte in piazza Scacchi non è stata una bravata, questa è mafia, delinquenza vera. Una bomba carta capace di frantumare vetri a distanza e messa sotto un albero che proiettava pubblicità luminosa, oltre che consentire ai bimbi di farsi la foto sull'annessa slitta, è paragonabile a un attentato ad un'attiva commerciale. Che differenza passa tra l'accaduto gravinese e la bomba carta fatta esplodere davanti alla saracinesca del bar di Taranto qualche settimana fa? A chi dava fastidio quel piccolo business luminoso ideato da giovani che si ingegnano per non emigrare? Chiamiamo le cose con il loro nome, tentare di sminuirle ci rende complici. Spero che una piazza cosi centrale fosse schermata da telecamere pubbliche, quelle private puntano sull'uscio e sono poco utili in questo caso, alfine di consentire alle forze dell'ordine di assicurare alla giustizia i malviventi, sempre che non fossero incappucciati e a piedi, motivo in più per non declassare il fattaccio a ragazzata».
  • Bomba
  • Natale
Altri contenuti a tema
Bari, allarme bomba alla stazione centrale Bari, allarme bomba alla stazione centrale Sul posto la polizia e gli artificieri, si spera nel solito bagaglio incustodito
Cellamare, distrutti da una bomba gli spogliatoi dei nuovi campi sportivi Cellamare, distrutti da una bomba gli spogliatoi dei nuovi campi sportivi Il sindaco: «Un gesto vile che non spegnerà il sorriso e la voglia di questa comunità»
La Befana è già arrivata al Libertà con 200 giochi e 40 kg di caramelle La Befana è già arrivata al Libertà con 200 giochi e 40 kg di caramelle Successo per l'evento organizzato dal gruppo delle mamme del quartiere, nuovo appuntamento a febbraio
Natale a Bari, tutti gli appuntamenti dell'ultimo weekend di festa Natale a Bari, tutti gli appuntamenti dell'ultimo weekend di festa Al parco 2 giugno il 6 gennaio la grande festa di chiusura con "La Befana vien di giorno"
"Aspettando la Befana", da domani all'epifania eventi per grandi e piccini a Monopoli "Aspettando la Befana", da domani all'epifania eventi per grandi e piccini a Monopoli Si comincia il 3 gennaio con "Happy Centro" e si finisce il 6 con "La parata stregata" per le vie della città, ecco il calendario
Presepe vivente a Casamassima, rinviata la seconda giornata Presepe vivente a Casamassima, rinviata la seconda giornata Ieri in scena lo spettacolo per le vie del centro, a causa del maltempo appuntamento a domani
Bari, fine settimana di eventi di Natale. Ecco tutti gli appuntamenti Bari, fine settimana di eventi di Natale. Ecco tutti gli appuntamenti Dal Villaggio di Babbo Natale in centro ai diversi eventi dei quartieri, prosegue il calendario che andrà avanti fino alla Befana
Bari, il pranzo di Natale della comunità di Sant'Egidio per i meno fortunati Bari, il pranzo di Natale della comunità di Sant'Egidio per i meno fortunati L'iniziativa al Villaggio del fanciullo. Bottalico: «In questi occhi scopro solitudini ma anche rinascite»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.