Il salvataggio del gufo
Il salvataggio del gufo
Cronaca

Ferito ed impaurito sul ciglio della A14 a Bari, gufo salvato dalla polizia

Denutrito e debilitato, probabilmente a causa di una intossicazione, riceverà ora le cure e l’assistenza di cui ha bisogno

Erano da poco passate le 9 di sabato mattina, quando un equipaggio della Polizia Stradale di Bari, impiegata negli ordinari servizi di pattugliamento lungo l'autostrada A/14, percorrendo la corsia d'ingresso dell'area di Servizio "Murge Ovest", ha notato un piccolo gufo sul ciglio della strada; inizialmente gli agenti hanno pensato si trattasse di un peluche, smarrito da qualche bambino in transito presso quell'area di servizio, ma subito dopo, quando si sono avvicinati per recuperarlo, hanno immediatamente compreso che si trattava di un gufo vero, ferito ed impaurito, che non riusciva a riprendere il volo.

Prontamente gli agenti hanno messo in sicurezza gli utenti della strada e l'animale, dapprima segnalando la presenza del volatile ai mezzi che sopraggiungevano e successivamente adagiandolo con cautela ed accortezza sotto un albero di ulivo, poco distante ma lontano dai pericoli che poteva correre in autostrada.

Attraverso la Sala Operativa COA, sono stati allertati i soccorsi: sul posto, infatti, sono giunti operatori del N.O.R. (Nucleo Operativo Recupero e Tutela Fauna Selvatica) di Bitritto che, con personale specializzato, dopo aver identificato il volatile per un ASIO OTUS (GUFO Comune), "specie tutelata" come da Legge 157/92, hanno preso in custodia il piccolo gufo e lo hanno condotto presso l'Osservatorio Faunistico di Bitetto.

Denutrito e debilitato, probabilmente a causa di una intossicazione, riceverà ora le cure e l'assistenza di cui ha bisogno.
  • Polizia di Stato
  • Animali
Altri contenuti a tema
Furto ai danni di turisti francesi a Bari, presi un 31enne e una 51enne Furto ai danni di turisti francesi a Bari, presi un 31enne e una 51enne I due sono stati trovati all'interno di un autolavaggio con la refurtiva e arnesi da scasso
Tentata estorsione con metodo mafioso, cinque arresti a San Girolamo Tentata estorsione con metodo mafioso, cinque arresti a San Girolamo I presunti responsabili avrebbero minacciato di ritorsioni un commerciante che stava aprendo una nuova attività
"Non mi abbandonare", sempre più numerosi gli animali domestici “mollati” prima della partenza per le vacanze "Non mi abbandonare", sempre più numerosi gli animali domestici “mollati” prima della partenza per le vacanze Sono 130mila cani e gatti lasciati per strada lo scorso anno, e la Puglia è fra le prime in classifica
Tentato omicidio di un senza tetto in piazza Balenzano, fermato 76enne pregiudicato Tentato omicidio di un senza tetto in piazza Balenzano, fermato 76enne pregiudicato All'origine dell'aggressione il rifiuto di una donna, conoscente della vittima, delle avances ricevute dal presunto colpevole
Controlli intensificati tra piazza Umberto e il parco Rossani, otto denunce in una settimana Controlli intensificati tra piazza Umberto e il parco Rossani, otto denunce in una settimana Prosegue l'attività congiunta delle forze dell'ordine per contrastare l'emergenza sicurezza. Identificate 483 persone
Ruba nei negozi di via Sparano e aggredisce il vigilante, arrestato 35enne Ruba nei negozi di via Sparano e aggredisce il vigilante, arrestato 35enne L'uomo è accusato del reato di rapina impropria ai danni di due distinti esercizi commerciali
Intensificati i controlli nel centro di Bari, dispiegamento di forze tra piazza Umberto e il parco Rossani Intensificati i controlli nel centro di Bari, dispiegamento di forze tra piazza Umberto e il parco Rossani Hanno preso avvio ieri sera i servizi ad alto impatto, per prevenire i fenomeni di illegalità diffusi sul territorio cittadino
Non vuole che l'appartamento sia venduto, e spruzza spray al peperoncino agli agenti intervenuti Non vuole che l'appartamento sia venduto, e spruzza spray al peperoncino agli agenti intervenuti La donna, una 25enne di Bari, è accusata di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, detenzione e porto abusivo di arma e strumenti atti ad offendere
© 2001-2022 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.