Via Manzoni
Via Manzoni
Vita di città

Due nuove attività al Libertà e Japigia grazie al bando D_Bari

Un pastificio e un bar hanno ottenuto rispettivamente 50 mila euro e oltre 30 mila in parte a fondo perduto

Elezioni Regionali 2020
Due nuove attività a Bari finanziate grazie al bando D_Bari, la misura finanziata dal POC Metro finalizzata a sostenere la creazione di nuove realtà micro-imprenditoriali nel settore del commercio, dell'artigianato e dei servizi nelle aree target dei programmi di rigenerazione urbana del Comune di Bari.

I due progetti che hanno completato l'iter procedurale e il percorso istruttorio, compreso l'affiancamento, riguardano l'apertura del Pastificio Albano, che si insedierà nel quartiere Libertà potendo contare su un contributo di 50 mila euro (40 mila euro quale contributo finanziario a fondo perduto - conto investimenti - e 10 mila euro quale contributo finanziario sulle spese di gestione - conto esercizio), e di una seconda attività denominata "Manghe la vocc a da' apri", un bar che sorgerà nel quartiere Japigia grazie a un finanziamento a fondo perduto nella misura del 50% sul totale delle spese di investimento ammissibili, pari a € 31.375 euro, e un contributo finanziario del 100% sulle spese di gestione ammissibili, da sostenere nei primi 12 mesi, pari a 10.000 euro.

Entrambe le nuove attività prevedono assunzioni di personale. I beneficiari dovranno avviare il progetto entro 45 giorni dalla comunicazione di ammissione al contributo, dandone formale comunicazione al responsabile del procedimento del Comune di Bari ai fini dell'erogazione del contributo, e dare opportuna evidenza, per i successivi tre anni dall'apertura dell'attività, della polizza Fideiussoria a garanzia del mantenimento dell'attività. Oltre che attivare nuova occupazione attraverso un supporto tecnico-economico dedicato e l'erogazione di incentivi a fondo perduto, l'obiettivo è quello di stimolare il protagonismo dei soggetti beneficiari, che siano imprese già costituite o non ancora nate, a investire su determinati quartieri al fine di rafforzare i presidi economico-territoriali, incrementare il sistema di offerta alla micro scala urbana e migliorarne le opportunità occupazionali. Il progetto si inserisce in un piano urbano più ampio di rivitalizzazione e di rilancio del commercio e delle economie urbane denominato DUC - Distretto Urbano del Commercio D_BARI, finalizzato al rafforzamento delle filiere commerciali anche attraverso una maggiore cooperazione tra operatori, rappresentanze di categoria e Comune di Bari alla micro scala di quartiere.

«Queste sono le prime due attività che stiamo finanziando - spiega Carla Palone - mentre sono in fase avanzata di istruttoria altri 12 progetti per i quali presto procederemo con l'erogazione dei fondi. Con questo bando stiamo sostenendo concretamente quanti intendono avviare un'attività commerciale che sia sostenibile e che abbia margini di economia e sviluppo. Per questo prestiamo particolare attenzione alla fase di verifica della proposta e siamo impegnati nel processo di affiancamento nelle fasi di start up dell'impresa, affinché neanche un euro del contributo pubblico vada perso. Continueremo a seguire da vicino tutte le attività in fase di avvio e nei prossimi dodici mesi apriremo una fase di ascolto con gli operatori commerciali e le associazioni di categoria per verificare l'efficacia di questi finanziamenti e le possibilità di tarare eventuali nuovi bandi in linea con le nuove modalità del commercio e i nuovi insediamenti abitativi. Mi fa molto piacere che l'attività proposta per Japigia sia apra a ridosso del nuovo mercato coperto, segnale questo che si va delineando pian piano una strategia complessiva dove ogni tassello genera valore per il contesto circostante».
  • Commercio
Altri contenuti a tema
Boccata d'ossigeno per i commercianti a Bari, sospesa la Tosap durante il lockdown Boccata d'ossigeno per i commercianti a Bari, sospesa la Tosap durante il lockdown L'approvazione della delibera avvenuta ieri durante il Consiglio Comunale, Palone: «Un aiuto che avevamo promesso»
La società proprietaria di Zara annuncia chiusura di 1200 negozi. A rischio lavoratori di Bari? La società proprietaria di Zara annuncia chiusura di 1200 negozi. A rischio lavoratori di Bari? L'azienda spagnola Inditex non ha ancora indicato quali saranno i punti vendita interessati dal ridimensionamento per puntare sull'e-commerce
La spesa online ai tempi del Coronavirus in Italia La spesa online ai tempi del Coronavirus in Italia Numeri in costante crescita per le vendite tramite ecommerce
Bari, H&M riapre in via Sparano, salvi i 51 dipendenti Bari, H&M riapre in via Sparano, salvi i 51 dipendenti Antonio Miccoli (Filcams CGIL): «Notizia formidabile, risultato raggiunto grazie al lavoro del sindacato ma una mano è giunta anche dall'amministrazione comunale»
Da un'insegna spenta per sempre riemerge la Bari di una volta Da un'insegna spenta per sempre riemerge la Bari di una volta Un negozio che chiude e che svela un segreto prezioso, una antica incisione degli anni '30
Due giugno, Regione Puglia dice sì all'apertura dei negozi «Nessun rischio sanitario» Due giugno, Regione Puglia dice sì all'apertura dei negozi «Nessun rischio sanitario» I sindacati hanno comunque proclamato una giornata di sciopero degli addetti al commercio per domani
Ampliamento occupazione di suolo pubblico per bar e ristoranti, c'è la delibera del Comune di Bari Ampliamento occupazione di suolo pubblico per bar e ristoranti, c'è la delibera del Comune di Bari Il documento sarà approvato in giunta. Decaro: «Crediamo nelle attività economiche di questa città»
Affitti agevolati per le attività commerciali, c'è l'accordo Comune di Bari-associazioni dei proprietari Affitti agevolati per le attività commerciali, c'è l'accordo Comune di Bari-associazioni dei proprietari L'iniziativa per favorire la ripresa di negozi e ristoranti dopo l'emergenza Coronavirus. Decaro: «Registrata disponibilità da parte di tutti»
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.