Via Sparano
Via Sparano
Politica

Crisi economica causa Covid a Bari, le proposte di BariEcoCity

"Abbiamo chiesto al sindaco di fare qualcosa di concreto ed efficace per contrastare l'emergenza in cui la città si trova"

Dal direttivo BariEcoCity riceviamo e pubblichiamo:

Non siamo solo in emergenza sanitaria, ma anche in crisi economica. Ecco perché abbiamo inviato una nota scritta e chiesto al sindaco di Bari di fare qualcosa di concreto ed efficace per contrastare l'emergenza in cui la città si trova.

Di costituire, per esempio, una task force comunale, specializzata, che possa affiancare e affrontare le varie problematiche che aziende, commercianti e partite iva quest'oggi devono superare. E abbiamo suggerito alcune misure immediate per dare un minimo sostegno e un minimo segnale di vicinanza agli operatori economici.

1. Sospensione del pagamento del grattino sino al 31 dicembre, per agevolare il commercio di prossimità.

2. Sospensione per il 2021 dell'addizionale irpef, per sostenere i consumi delle famiglie.

3. Riduzione delle tariffe gas per le.utenze non domestiche per dare un minimo di liquiditá a imprese e partite iva.

4. Riduzione del 20% della Tari 2021 per le utenze non domestiche, in ragione delle chiusure imposte alle attivitá economiche nel primo trimestre 2021.

Il tutto da finanziarsi con risparmi di spesa comunali e delle società partecipate, avendo verificato il continuo enorme spreco, anche in questo periodo di crisi, di risorse pubbliche. Al riguardo, abbiamo, per esempio, chiesto la riduzione del 50% delle corse Amtab, in ragione delle limitazioni imposte ai Cittadini alla mobilitá urbana, e al conseguente minor numero di utenti del servizio. Insieme alla eliminazione di decine e decine di spese non indispensabili (si pensi ai 200mila euro erogati per il programma televisivo Palcoscenico). Non è possibile che di fronte alla più grande crisi sociale/sanitaria/economica degli ultimi decenni, la spesa comunale pubblica resti invariata e si continui a spendere come se nulla fosse. Non è possibile che gli operatori economici di Bari non possano contare sul supporto tecnico e finanziario dell'amministrazione pubblica più vicina a loro che continua ad assistere, da spettatore, all'aggravarsi della situazione. Chiediamo a chi ogni mese è pagato per amministrare la città, fatti concreti e iniziative efficaci, al posto delle tante parole sino a ora ascoltate.
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Un numero consistente di nuovi casi positivi in Puglia Un numero consistente di nuovi casi positivi in Puglia Nessuna conseguenza per il sistema ospedaliero, che regge l'impatto: stabile il dato relativo ai ricoveri
Oltre 200 nuovi contagi in Puglia nelle scorse ore Oltre 200 nuovi contagi in Puglia nelle scorse ore L'occupazione dei posti letto negli ospedali resta sotto la soglia d'allerta
Superata ancora la soglia dei 4000 attualmente positivi Superata ancora la soglia dei 4000 attualmente positivi Nessun decesso registrato in Puglia nelle ultime ore
300 nuovi contagi in Puglia fra i test delle ultime ore 300 nuovi contagi in Puglia fra i test delle ultime ore Nessuna variazione di rilievo sul dato relativo alle ospedalizzazioni
161 positivi ricoverati negli ospedali pugliesi, tra cui 22 in terapia intensiva 161 positivi ricoverati negli ospedali pugliesi, tra cui 22 in terapia intensiva Nessun decesso registrato nelle ultime ore
Covid in Puglia, 233 nuovi casi positivi nelle ultime ore Covid in Puglia, 233 nuovi casi positivi nelle ultime ore Il dato dei ricoverati resta invariato
Covid in Puglia, dati stabili rispetto alle medie delle ultime settimane Covid in Puglia, dati stabili rispetto alle medie delle ultime settimane L'indice di contagiosità sui test effettuati nelle ultime ore è risalito oltre l'1%. Cala il numero dei ricoverati
249 nuovi casi Covid registrati nelle ultime ore in Puglia 249 nuovi casi Covid registrati nelle ultime ore in Puglia 168 i pazienti ricoverati negli ospedali, 17 dei quali nei reparti di terapia intensiva
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.