presentato il nuovo programma di attivit di Bari Social Book
presentato il nuovo programma di attivit di Bari Social Book
Eventi e cultura

Bari Social Book, 14 spazi sociali e 10 mila persone coinvolte. Ecco le prossime attività

Presentato il nuovo programma durante l'evento di san Valentino "LeggiAmo - l'amore per i libri, la cultura e la comunità"

Elezioni Regionali 2020
Un san Valentino nel segno dei libri e della lettura a Bari. E in occasione dell'evento "LeggiAmo - l'amore per i libri, la cultura e la comunità", l'assessora al Welfare Francesca Bottalico ha illustrato il nuovo programma di Bari Social Book finanziato dal Centro per il Libro e la Lettura (Cepell) e dal Comune di Bari con il bando "Città che Legge", con l'obiettivo di ampliare gli spazi cittadini dedicati alla lettura e realizzare una pluralità di azioni volte a promuovere la lettura nei luoghi sociali di incontro, accoglienza e cura della città.

Il progetto, promosso dall'assessorato al Welfare e gestito dalle cooperative Progetto Città e Aliante e dall'associazione IDEE - Felicità Contagiosa, nasce in continuità con l'esperienza quadriennale della rete cittadina Bari Social Book, promossa dallo stesso assessorato, e mira ad offrire alle/ai cittadini/e adulti e minori un accesso democratico al libro guardando alla lettura come processo esperienziale di relazione e dialogo per la crescita e la coesione sociale nonché volano per lo sviluppo complessivo della comunità e del territorio. L'intento è anche quello di consolidare, implementare e dare continuità alle azioni di cura e attenzione rivolte alle fasce deboli della popolazione valorizzando le buone pratiche di promozione della lettura realizzate da Bari Social Book attraverso il protagonismo e la partecipazione attiva alla vita cittadina delle categorie più vulnerabili.

«In un momento storico in cui purtroppo si assiste frequentemente alla chiusura di librerie e al ridimensionamento di biblioteche, mi riferisco a un fenomeno che ha interessato oltre 2.300 librerie negli ultimi 5 anni, qui a Bari continuiamo a investire, in modo innovativo, specialmente sulla funzione sociale del libro e sugli spazi sociali dedicati alla lettura - ha dichiarato Francesca Bottalico -. In tre anni abbiamo creato 14 Spazi sociali per leggere e coinvolto 10 mila persone: in questa direzione, e con la stessa passione, prosegue la nostra esperienza, riconosciuta come buona pratica a livello nazionale, che ora si consolida con l'allestimento di cinque nuovi spazi, uno in ogni Municipio, l'acquisto di centinaia di libri e attività di animazione affidate a cittadine e cittadini volontari che hanno seguito un percorso di formazione grazie alla disponibilità di alcuni bibliotecari e realtà del privato sociale. Ogni mese, quindi, verranno organizzati dei momenti di promozione alla lettura per piccoli e adulti ed eventi che favoriscano la creazione di una comunità unita dal desiderio di leggere e condividere. Il modello della Biblioteca popolare diffusa su tutto il territorio che intendiamo costruire mette al centro le relazioni e la partecipazione delle persone alla vita della nostra comunità. Saranno i cittadini i veri protagonisti di questo processo, insieme agli autori, scrittori e narratori che parteciperanno al Festival del libro sociale e di comunità. Una scommessa ambiziosa per la nascita di un welfare culturale capace di prendersi cura e accompagnare la crescita e l'emancipazione delle persone e dei luoghi più periferici, sulla scia dell'esperienza costruita in questi anni grazie al lavoro della Biblioteca comunale dei Ragazzi e delle Ragazze».

Le iniziative in programma


La prima azione del progetto sarà la creazione della Biblioteca popolare diffusa: 5 spazi sociali per leggere in luoghi di cura e socialità, accoglienza e welfare culturale, presenti in ciascuno dei cinque Municipi, fruibili liberamente da bambini e bambine, ragazze e ragazzi, adulti, cittadine/i residenti e migranti. Ognuno di questi sarà caratterizzato da un tema e verrà ospitato a Madonnella negli spazi de "La casa del popolo" in via Celentano (legalità); a Poggiofranco presso la sede di "Ortodomingo" in via Lucarelli (natura, ecologia e sviluppo sostenibile); a San Girolamo nella comunità "Chiccolino" su lungomare IX Maggio (città e diritti); a Carbonara presso "Opera San Nicola" in via Manzoni 32 (cura e affettività); a Palese nei locali del "Lascito Garofalo" in via Indipendenza (pari opportunità e differenze di genere).

Tali spazi si aggiungono a Bari Social Boat, la barca a vela sequestrata alle mafie, a bordo della quale è stata allestita una biblioteca a tema mare, viaggi e accoglienza. L'imbarcazione, riqualificata grazie all'accordo tra il Ministero della Giustizia, la fondazione Megamark e l'associazione Marcobaleno, è stata poi poi potenziata dall'assessorato al Welfare con attrezzature, libri e animatori. Proprio oggi pomeriggio sono stati estratti i nomi dei primi equipaggi, composti da sei persone, che potranno veleggiare durante le prime 10 uscite. Ciascun presidio avrà una dotazione libraria di nuova acquisizione, grazie a un budget complessivo pari a 30mila euro, ed un'altra di 2mila libri usati donati da cittadini e cittadine. Sarà, inoltre, provvisto di scaffalature, postazioni per la lettura e attrezzature informatiche per l'attivazione di servizi di reference, prestito librario e accesso a contenuti multimediali. Per la gestione e l'organizzazione di attività di promozione della lettura negli spazi, sono stati formati, nel corso di 50 ore complessive, 30 cittadini volontari: sono già state programmate 50 attività di animazione e promozione della lettura.

Un'ulteriore azione realizzata nell'ambito di Bari Social Book sarà il Festival del libro sociale e di comunità, l'evento diffuso sul territorio cittadino e finalizzato alla promozione della lettura come volano di costruzione di comunità educanti collegate agli spazi sociali per leggere della Biblioteca popolare diffusa. Il Festival del libro sociale e di comunità, che quest'anno sarà dedicato a "Ciascun lettore, ciascuna lettrice", si propone di coinvolgere gli interessati usando trame di libri, immagini, voci, musiche e parole: sarà articolato in tre step di attività e indagherà differenti aspetti del lettore/lettrice, viaggiatore/trice, traduttore/trice e scrittore/trice. Durante il Festival, inoltre, interverranno autori tra cui Nadia Terranova, Lucia Scuderi e Franco Latorre. Il progetto infine, prevede la definizione e sottoscrizione del Patto locale per la lettura della Città di Bari così come previsto dal Cepell in tutti i Comuni d'Italia che hanno ricevuto il riconoscimento di "Città che Legge". Il Patto locale per la lettura è uno strumento di governance delle politiche di promozione del libro e della lettura proposto a istituzioni pubbliche e soggetti privati, che individuano nella lettura una risorsa strategica su cui investire e un valore sociale da sostenere attraverso un'azione coordinata e congiunta tra i diversi protagonisti presenti sul territorio.
  • Libri e letteratura
  • Bari Social Book
Altri contenuti a tema
Post Coronavirus, a Triggiano riapre la biblioteca Post Coronavirus, a Triggiano riapre la biblioteca Da lunedì sarà di nuovo possibile accedere, regole ferree e ingressi contingentati
Arriva a Bari Bi.Do.Ba. la biblioteca di genere aperta anche ai più piccoli Arriva a Bari Bi.Do.Ba. la biblioteca di genere aperta anche ai più piccoli Un luogo nel pieno del quartiere Libertà in cui ci saranno condivisione, formazione e incontri, Bottalico: «Lettura come arma contro l'emarginazione»
"Città che legge", Bari premiata per il terzo anno di fila "Città che legge", Bari premiata per il terzo anno di fila Il riconoscimento nazionale va al progetto del welfare "Social book"
Bari, via a "Incontri a Cielo Aperto" con Loiacono che legge Sepulveda Bari, via a "Incontri a Cielo Aperto" con Loiacono che legge Sepulveda Appuntamento a Orto Domingo, prima tappa di una rassegna fatta di di libri, musica e illustrazione promossa dal Municipio II
Bari, a Madonnella arrivano le "piazze verticali". Fino a sera spettacoli ed eventi Bari, a Madonnella arrivano le "piazze verticali". Fino a sera spettacoli ed eventi Appuntamento in via Arcivescovo Vaccaro. Alle 21:30 in programma lo show di Antonio Stornaiolo
Bari social boat, il 30 giugno riparte la biblioteca sulla barca confiscata alla mafia Bari social boat, il 30 giugno riparte la biblioteca sulla barca confiscata alla mafia Ingressi contingentati e su prenotazione per la presentazione del libro "La pelle in cui abito"
Bari social book, inaugurati cinque nuovi spazi per la lettura in città Bari social book, inaugurati cinque nuovi spazi per la lettura in città Da Palese a Poggiofranco, passando per San Girolamo, Carbonara e Madonnella: si allarga la rete del libro cittadina. Presentato il "Festival del libro sociale e di comunità"
A Bari il "Libri e voci festival", a ottobre l'evento dedicato alla letteratura A Bari il "Libri e voci festival", a ottobre l'evento dedicato alla letteratura C'è il sì della giunta comunale all'iniziativa che si svolgerà fra Piccinni, Fortino, Spazio Murat e Margherita
© 2001-2020 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.