Parte dei rifiuti
Parte dei rifiuti
Territorio

Bari, rifiuti di ogni tipo in una discarica abusiva a Poggiofranco

Sequestrata l'area di circa 450 metri quadrati, le indagini della polizia locale sono durate due mesi

La polizia locale di Bari ha scoperto e sequestrato una discarica abusiva in zona Poggiofranco, a Bari. Dopo un paio di mesi di indagini, che hanno consentito agli agenti di ricostruire le modalità operative e i soggetti coinvolti nelle azioni illecite, nella giornata di oggi è scattato il sequestro dell'area.

Su una area agricola parzialmente occupata da un vecchio manufatto edilizio, e da tettoie precarie, era stata realizzata una vera discarica abusiva dove la persona indagata, comproprietaria con altri congiunti del fondo, conferiva in via continuativa rifiuti di varia natura, pericolosi e non pericolosi, costituiti da RAEE (televisori, lavatrici e frigoriferi cannibalizzati, compressori, piani cottura, forni, caldaie di vecchi ferri da stiro, telecamere con centraline elettroniche, ecc.), martelli elettropneumatici in disuso, rottami ferrosi, vasche da bagno rotte, vecchi infissi metallici vari, centinaia di chili di tubazioni e viti/bullonerie arrugginite, lavelli da cucina, scocche di ciclomotori, vecchi torchi in disuso, telai di impalcature edilizie in disuso, betoniere in disuso, travature e bancali in legno fatiscenti, rifiuti vari in plastica e gomma, rifiuti derivanti da costruzioni o lavori edili, nonché innumerevoli rifiuti ingombranti (mobili, divani e poltrone), colori, vernici e solventi.

Parte dei rifiuti risulterebbero provenienti dall'attività illecita dei cosiddetti "svuotacantine". Le indagini ancora in corso sono finalizzate alla esatta ricostruzione della filiera delle attività illecite, compresi gli altri soggetti coinvolti anche al fine di individuare eventuali violazioni ed evasioni di natura fiscale/tributaria.

Tutta l'area interessata dal conferimento illecito, di circa 450 metri quadrati, è stata sequestrata. Un terzo dell'area sottoposta a sequestro giudiziario risulterebbe già oggetto di esproprio da parte del Comune di Bari, e quindi illecitamente detenuta.

Denunciato all'autorità giudiziaria un uomo sessantenne per la gestione abusiva di rifiuti, senza iscrizione all'albo Gestori Ambientali, e per la realizzazione di una discarica abusiva, risultato di una vera e propria attività organizzata e continuativa con predisposizione di opere e apprestamento del sito idoneo a raccogliere i rifiuti. L'uomo deve rispondere, in concorso con altra persona indagata, anche del reato di occupazione abusiva di area pubblica appartenente al Comune di Bari.

Il Comandante: «Il controllo e il monitoraggio continuo delle aree comunali da parte della polizia locale, volto a prevenire anche gli abbandoni incontrollati di rifiuti o la realizzazione di vere discariche, è una parte importante dell'azione di controllo del territorio finalizzato anche alla Tutela dell'Ambiente e della Salute, per preservare il nostro territorio dall'incuria e dal degrado. Le indagini a volte sono difficili, lunghe e complesse, ma spesso, anche con l'aiuto e la collaborazione dei cittadini, producono buoni risultati. I controlli della polizia locale continueranno naturalmente su tutto l'agro comunale, anche periferico alla zona urbanizzata».
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
Valenzano, il centro raccolta si farà. Arrivano i soldi dalla Regione Puglia Valenzano, il centro raccolta si farà. Arrivano i soldi dalla Regione Puglia «Finalmente doteremo la città di un'opera fin troppo attesa, che sarà realizzata in via Casamassima»
Bari, a Torre a Mare arriva un nuovo "pesce mangia plastica" Bari, a Torre a Mare arriva un nuovo "pesce mangia plastica" Getto, questi il nome, è stato installato sul piazzale antistante il porto grazie all'impegno di Progetto Bari
Interravano rifiuti nelle campagne: un arresto e 14 indagati Interravano rifiuti nelle campagne: un arresto e 14 indagati I rifiuti provenivano da quattro aziende che avrebbero risparmiato circa 100mila euro sui costi di smaltimento dei materiali
Area di 10mila metri quadri adibita a discarica, scatta il sequestro in provincia di Bari Area di 10mila metri quadri adibita a discarica, scatta il sequestro in provincia di Bari Accertato anche che i rifiuti venivano spesso smaltiti bruciandoli in lodo distruggendo la vegetazione e l'habitat naturale presente
World Clean Up Day, a Bari raccolti chili di mozziconi di sigaretta, reti da pesca e plastica World Clean Up Day, a Bari raccolti chili di mozziconi di sigaretta, reti da pesca e plastica Diverse le associazioni cittadine che questa mattina insieme ad Amiu Puglia si sono date appuntamento a Santo Spirito
Bari, a Mungivacca discarica abusiva di pneumatici e rifiuti speciali Bari, a Mungivacca discarica abusiva di pneumatici e rifiuti speciali La denuncia delle Guardie dell'ANUU Migratoristi: "Molti hanno segni di bruciatura pregressa"
Proseguono i controlli contro gli sporcaccioni a Bari, multe per tre ristoratori Proseguono i controlli contro gli sporcaccioni a Bari, multe per tre ristoratori Sorpresi a gettare rifiuti non differenziati in zona Murat, la polizia locale continua il servizio in abiti civile e con mezzi civetta
Rifiuti in strada in centro a Bari, multe alle attività colpevoli Rifiuti in strada in centro a Bari, multe alle attività colpevoli Il sindaco Decaro avverte che alla prossima sanzione scatta l'ordinanza di chiusura del locale per tre giorni
© 2001-2021 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.