Carabinieri
Carabinieri
Cronaca

Bari, porto d'armi per la guerra fra clan ed estorsioni ai commercianti. 14 arresti

Maxi operazione dei Carabinieri, che temevano la fuga dei destinatari del provvedimento. Un altro arresto all'estero

Maxi operazione fin dalla prima mattinata di oggi da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Bari. I militari hanno dato esecuzione a un provvedimento di fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura della Repubblica - D.D.A. del capoluogo, nei confronti di 14 persone, ritenute, a vario titolo, responsabili di porto e detenzione di più armi da sparo e di alcuni episodi di estorsione ai danni di esercenti della città di Bari. Per tutti i reati è stata altresì contestata l'aggravante dell'utilizzo del c.d. metodo mafioso e della finalità di agevolare associazioni mafiose operanti nel territorio.

Un provvedimento necessario a fronte di quanto documentato nel corso delle indagini, da cui è risultata la disponibilità di armi da parte dei fermati ed il ricorso all'uso delle stesse, più volte verificatosi negli ultimi mesi, nell'ambito di contrasti criminali tra le varie consorterie cittadine. Inoltre è stato accertato il concreto pericolo di fuga da parte dei destinatari del provvedimento, i quali possono contare su basi logistiche alternative nella provincia ed all'estero. È stata inoltre eseguita la cattura all'estero di un esponente di spicco di un clan operante nel territorio.

Il provvedimento di fermo eseguito oggi sarà sottoposto al vaglio del competente ufficio G.I.P presso il Tribunale di Bari.
  • Carabinieri
  • mafia
Altri contenuti a tema
Furti in appartamento a Palo del Colle, presi due pregiudicati Furti in appartamento a Palo del Colle, presi due pregiudicati In manette un 39enne di Bitonto e un 26enne del luogo. Si cercano gli altri elementi della banda
Guerra di mafia nelle strade di Bari, 13 arresti fra i clan Di Cosimo, Strisciuglio e Parisi Guerra di mafia nelle strade di Bari, 13 arresti fra i clan Di Cosimo, Strisciuglio e Parisi Confermati quasi per intero i 14 fermi eseguiti il 5 dicembre scorso. Le cosche preparavano vendette e controvendette
Polignano, prima la lite al ristorante poi i colpi di pistola contro l'auto. Presi due pregiudicati Polignano, prima la lite al ristorante poi i colpi di pistola contro l'auto. Presi due pregiudicati I malviventi avevano deciso di vendicarsi del diverbio con il suocero di uno dei due sparando alla vettura
Gravina in Puglia, custodivano armi e droga in casa. Presi tre insospettabili Gravina in Puglia, custodivano armi e droga in casa. Presi tre insospettabili In manette sono finiti due coniugi e un'altra persona. Sequestrati anche diversi contanti
Gioia del Colle, sorpresi a rubare di notte in un negozio. Presi due pregiudicati Gioia del Colle, sorpresi a rubare di notte in un negozio. Presi due pregiudicati I malviventi hanno tentato la fuga lanciandosi dalla finestra; uno ha riportato lesioni alla caviglia
Presentati calendario e agenda 2019 dei Carabinieri, la Puglia protagonista dei 12 mesi dell'Arma Presentati calendario e agenda 2019 dei Carabinieri, la Puglia protagonista dei 12 mesi dell'Arma Ampio spazio dedicato a Castel del Monte e Alberobello. Il professor Sisto di UniBa ha curato lo studio sulla figura del carabiniere nella letteratura
Conversano, i Carabinieri ritrovano in Friuli un busto di sant'Ulpiano rubato negli anni '60 Conversano, i Carabinieri ritrovano in Friuli un busto di sant'Ulpiano rubato negli anni '60 Il 1 dicembre la cerimonia di restituzione al santuario di “Santa Maria dell’Isola”
Zona industriale Bari-Modugno, si fingono petrolieri per truffare imprenditore. Presi in tre Zona industriale Bari-Modugno, si fingono petrolieri per truffare imprenditore. Presi in tre Una falsa trattativa per acquisto di benzina ha insospettito la vittima, che ha allertato i Carabinieri. Denunciato un quarto uomo
© 2001-2018 BariViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BariViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.